Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina, Reggiana
PLAY OFF
Reggiana10Bari
PLAY OUT
Pianese00Pergolettese
Olbia10Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
i Ragani amaranto con Nanu Galderisi
NEWS

Derby da lustrini per i tre di difesa. Brumat, che spinta a destra. Un altro errore di Baiocco

Il pacchetto arretrato amaranto tira fuori una bella prestazione, limitando al minimo lo stagionato tridente del Siena. Ancora decisivo Tremolada dopo la rete di Teramo e l'assist per Cori contro la Lucchese. Ordinato Capece, in crescita Feola, mentre Carlini è ancora lontano dalla splendida condizione di forma d'inizio campionato



l'incursione di Madrigali murata in extremisLe pagelle di Siena-Arezzo.

BAIOCCO 4 Si avventura nella terra di nessuno e apre la porta a Sacilotto, che ringrazia e di testa firma un gol che poteva essere fatale. Dalla punizione di Bensaja segnata da distanza siderale all'uscita scapestrata di Siena, passando per la respinta moscia con la Lucchese: sembrano i tre indizi che fanno la prova. Insicuro e non si capisce perché.

PANARIELLO 7 Si arrampica sulle spalle del lungagnone Bonazzoli e gli soffia palla perfino di testa in svariate circostanze. Bruciante nell'anticipo, diligente nell'alzare il baricentro della squadra a inizio ripresa. E litigioso come ai bei vecchi tempi. Un derby da incorniciare.

MADRIGALI 7 Bonazzoli, Mastronunzio e La Vista, cioè i tre d'attacco, potrebbero essere i suoi fratelli maggiori. Ma lui di timori reverenziali non ne ha mai avuti e li battaglia come se davanti ci fossero dei pari età. Saldo quando deve difendere, disinvolto in appoggio, si costruisce pure una palla gol con un'incursione da slalomista. Certezza assoluta.

GAMBADORI 6 Non sta benissimo, i bioritmi sono in parabola discendente, ma tira fuori un primo tempo mordace. Esce per motivi tattici (st 1' Bentancourt 5.5 Un pochino di più delle recenti esibizioni, se non altro per abilità nell'andare a cercarsi spazi. Un colpo di testa che sorvola di poco la traversa, due tiri murati, qualche botta presa. Comunque poca roba e la tendenza ad allargarsi troppo, mentre Esposito lo voleva più vicino a Cori).

MONACO 7 Completa la serata tutta lustrini del reparto arretrato, aggiungendo fisico e ardimento nel rintuzzare i compassati assalti del tridente bianconero. L'unico con un minimo di verve è Mastronunzio, disinnescato con baldanza. Bene.

FEOLA 6 In risalita dopo le difficoltà dell'ultimo periodo. I tagli dietro i difensori avversari sono ancora di là da venire, ma in mezzo al campo alza la quantità di palloni giocati e anche la percentuale di passaggi azzeccati. Tra i più lucidi con l'uomo in più.

BRUMAT 6.5 Ok, il piede è quello che è e il cross va affinato. Ma una delle chiavi della rimonta sono le sue costanti sgassate sulla fascia. Bello tonico.

CAPECE 6 Ordinato e quasi sempre ben posizionato. Puntuale nel primo tempo nell'innescare le ripartenze amaranto, diligente con il Siena in dieci ad allargare la manovra soprattutto su Brumat. Ogni tanto gli ci vorrebbe una punta d'estro, una giocata sopra le righe per accenderne la regia.

CORI 5.5 Comincia con il coltello tra i denti, facendo densità nella metà campo quando il possesso è del Siena e andando in guerra con i difensori su ogni palla lunga. Vicinissimo al gol, ma gli negano la gioia proprio sulla riga. Fa cacciare Celiento, anche se è più ingenuità dell'avversario che merito specifico suo. Si spegne nel momento clou, quando l'Arezzo prende a spingere in undici contro dieci. Lì sarebbe servita quella zampata decisiva che invece non arriva.

TREMOLADA 7 La sente questa partita. Si muove, svaria, è mobile come poche altre volte. Disegna una parabola per Cori e per poco l'Arezzo non va in vantaggio. Mentre il Siena rincula in inferiorità numerica, i cuori amaranto allo stadio invocano il colpo d'autore che cade al minuto 74: sinistro sotto l'incrocio e 1-1. Gol a Teramo, assist con la Lucchese, gol a Siena. Il trequartista sta diventando decisivo (st 48' Mariani ng).

CARLINI 5 Il passo è sgonfio e la corsa rallentata. Per rivedere il motorino d'inizio stagione, dopo gli acciacchi e le botte prese, bisognerà aspettare ancora un po' (st 21' Masciangelo 6 In campo per dare più propulsione sulla sinistra, ma i compagni lo snobbano e la manovra pende dall'altra parte. Decisivo nell'azione del pari, quando ruba palla e porge al 10 il pallone del pari).

 

scritto da: Andrea Avato, 22/11/2015





Siena-Arezzo 1-1 / Intervista a Esposito

Siena-Arezzo 1-1
comments powered by Disqus