Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina, Reggiana
PLAY OFF
Reggiana10Bari
PLAY OUT
Pianese00Pergolettese
Olbia10Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Roberta a Porto Rotondo
NEWS

Il Comunale resta tabù: Cori-gol non basta. Un errore in difesa e la Lupa pareggia (1-1)

Niente da fare, l'Arezzo non riesce a vincere in casa a regala punti anche alla squadra di Maurizi. In vantaggio grazie al terzo gol stagionale del centravanti, gli amaranto si sono complicati la vita a fine primo tempo: sbadataggine di Panariello, fallo da rigore e cartellino rosso, con rete di D'Agostino dal dischetto. Nella ripresa, nonostante l'uomo in meno, l'unica occasione è capitata a Madrigali, ma Mangiapelo ha fatto il miracolo



D'Agostino pareggia su rigoreAvvio pungente degli amaranto, che al 2' ci provano con uno schema di punizione: Tremolada scucchiaia morbido per Carlini, sinistro di controbalzo che termina fuori non di molto. Primo, agevole intervento di Baiocco al 7' su stiro sporcato di Malaccari.
Prova a sbloccarsi Bentancourt all'11' sfruttando una palla vagante in area, conclusione però murata.

L'Arezzo sembra abbastanza legato in fase di costruzione, soprattutto sugli esterni. Ma proprio dalle fasce al 20' arriva il vantaggio, con Cori che piazza la zampata vincente sfruttando un bel traversone di Carlini. Momento propizio per Panariello e compagni, con lo stesso capitano che al 23' va vicino al raddoppio sfruttando il controcross di Tremolada, venendo però disturbato nel momento clou.

Prova l'affondo la Lupa Roma al 40' con Leccese, bravissimo Madrigali a chiuderlo. Lo stesso Leccese al 42' si invola approfittando di un'indecisione di Panariello, che poi in area lo affossa e si becca il rosso inguaiando i compagni. Dal dischetto va lo specialista D'Agostino che senza problemi spiazza Baiocco e fa 1-1 alla prima occasione per i suoi.

 

Al rientro in campo gli ospiti provano subito a pungere, ancora con Leccese: la difesa amaranto si salva in calcio d'angolo. Maurizi vuole maggior propensione offensiva ed inserisce Tulli per Santarelli, ma il muro eretto da Capuano, costretto a ridisegnare un 4-3-2, sembra reggere bene l'urto dei laziali.

In mezzo al nulla totale al 20' prova l'accelerazione Bentancourt, che riesce anche ad arrivare al limite dell'area, ma sbaglia però il tempo della conclusione tentennando troppo. Sull'altro fronte Malaccari spaventa la Minghelli con una bella iniziativa in area, ma viene prontamente murato prima di poter scagliare la palla in fondo al sacco. L'Arezzo riesce ad avere il pallino del gioco nonostante l'uomo in meno, soprattutto con il ritorno di Tremolada a fianco a Cori una volta uscito Bentancourt per Ceria. Proprio il numero dieci al 34' mette un cross perfetto per la testa del compagno, anticipato però in extremis da un difensore. Ancora il fantasista scuola Inter al 36' pesca di punizione Madrigali sul secondo palo, stacco imperioso del centrale che si vede negata la gioia del gol da un miracolo vero di Mangiapelo.

L'1-1 finale lascia ancora l'amaro in bocca al pubblico di Arezzo soprattutto perché ottenuto di fronte ad un avversario visibilmente inferiore, che anche in superiorità numerica ha rinunciato completamente ad attaccare. Non si sfata nemmeno il tabù della rete sotto la Minghelli, una mancanza che inizia a diventare preoccupante. Altri due punti persi che nell'economia della classifica iniziano a pesare.

 

Stadio ''Città di Arezzo'', ore 20.30

AREZZO (3-4-1-2): 1 Baiocco; 3 Madrigali, 2 Panariello, 5 Monaco; 7 Brumat, 8 Capece, 4 Feola (26' st 15 Gambadori), 6 Carlini; 10 Tremolada; 9 Cori, 11 Bentancourt (32' st 18 Ceria).

A disposizione: 12 Rosti, 13 De Martino, 14 Milesi, 16 Masciangelo, 17 Pugliese, 19 Calabrese, 20 Mariani, 21 Vinci.

Allenatore: Ezio Capuano.

Indisponibili: Defendi, Del Magro. Diffidati: Monaco.

LUPA ROMA (4-3-1-2): 1 Mangiapelo; 2 Pasqualoni, 6 Fabbro, 5 Sfanò, 3 Daffara; 7 Malaccari, 4 D'Agostino, 8 Santarelli (6' st 18 Tulli); 10 Cerrai; 9 Tajarol, 11 Leccese.

A disposizione: 12 Di Mario, 13 Losi, 14 Celli, 15 Silvagni, 16 Ippoliti, 17 Faccin.

Allenatore: Agenore Maurizi.

ARBITRO: Pasciuta di Agrigento (Rotondale de L'Aquila-Selicato di Siena). OA: Carmignani di Lucca.

NOTE: spettatori mille circa. Espulso Panariello al 42' pt per aver impedito chiara occasione da gol. Ammoniti: pt 23' Daffara, 34' Fabbro, 46' Santarelli; st 20' Malaccari, 24' D'Agostino. Angoli: 2-1. Recupero tempi: 2' e 3'

RETI: pt 20' Cori, 43' rig. D'Agostino

 

scritto da: Daniele Marignani, 28/11/2015





Arezzo-Lupa Roma 1-1 / Intervista a Maurizi

Arezzo-Lupa Roma 1-1
comments powered by Disqus