Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina
PLAY OFF
Monopoli01Ternana
Juventus U2320Padova
Carpi22Alessandria
Renate12Novara
Potenza10Triestina
PLAY OUT
Pianese00Pergolettese
Olbia10Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Carlo a Lisbona
NEWS

Un mediano in meno, un attaccante in più. C'è la capolista, Capuano studia il modulo per osare

Amichevole di metà settimana a Quarata contro l'Indomita. L'allenatore amaranto nel primo tempo ha provato il 3-4-1-2 con Tremolada alle spalle di Cori e Bentancourt. Trattasi di scelta ponderata per non concedere iniziativa e forcing alla Spal, ma anche di necessità, con Defendi, Vinci, Brumat, Feola e Monaco indisponibili. In difesa torna Panariello con Milesi braccetto sinistro



partitella degli amaranto a QuarataDifendersi a oltranza sarebbe come infilare la testa nella bocca del leone. E così, un po' per scelta e un po' per necessità, Capuano sta pensando di affrontare la Spal senza rinunciare a pungere davanti. Con tutti i limiti del caso, ovviamente, visto che l'Arezzo non ha mai segnato più di un gol a partita e che la sterilità offensiva è uno dei problemi irrisolti di questa stagione.

 

In ogni caso, domenica è probabile che la squadra giocherà ancora con la difesa a tre, il fantasista e due punte. 3-4-1-2 come contro la Lupa Roma, nonostante la caratura degli avversari sia completamente diversa. Un po', si è detto, trattasi di scelta ponderata: rinunciare ad attaccare con più uomini vorrebbe dire concedere iniziativa e forcing alla capolista. E rintanarsi dentro la tre quarti non è il viatico migliore per fare punti. Ma un po' è anche necessità: oggi a Quarata, nella sgambata contro l'Indomita, non c'erano Defendi e Vinci, ma mancavano anche Feola e Brumat. Senza contare che Monaco è squalificato.

Siccome tre centrali dietro danno una certa sicurezza, siccome Pugliese in mediana non ha convinto al cento per cento a Pistoia, siccome Bentancourt ha finalmente segnato e potrebbe giocare con una condizione psicologica migliore, Capuano ha in testa un modulo propositivo. Non è una decisione definitiva, ma la linea tracciata è netta.

 

A Quarata, come ormai da qualche settimana, uno tra i più vispi è sembrato Tremolada. Dovrà essere lui a legare centrocampo e attacco, a tenere sulle spine il play della Spal e il terzetto difensivo, oltre a disegnare le traiettorie giuste per innescare le punte. Capuano gli ha raccomandato di non abusare della palla in profondità: Tremolada ha un passaggio pulito e preciso, ma abusarne sarebbe come disarmare il caricatore. 

Alle spalle del 10, Capece (ex di turno) e Gambadori dovranno fare legna in quantità, mentre in difesa Panariello riprenderà il suo posto da centrale e Milesi scalerà a braccetto sinistro. La Spal ha miglior attacco e miglior difesa del torneo, ma l'Arezzo l'anno scorso si era ritagliato il ruolo di ammazzagrandi. Un po' d'amarcord stavolta non guasterebbe.

 

Arezzo primo tempo (3-4-1-2): Baiocco; Madrigali, Panariello, Milesi; Carlini, Capece, Gambadori, Masciangelo; Tremolada; Cori, Bentancourt

Arezzo secondo tempo (3-5-2): Rosti; Madrigali, Milesi, Monaco; Ceria, Tremolada, Esposito, Pugliese, Masciangelo; Mariani, Calabrese

 

scritto da: Andrea Avato, 10/12/2015





comments powered by Disqus