Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - Playoff e Playout

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN LEGA PRO
San Donato
PLAY OFF
Poggibonsi42Gavorrano
PLAY OUT
Rieti20Foligno
IN ECCELLENZA
Pro Livorno, Cannara, Unipomezia, Foligno
MONDO AMARANTO
Elisa a Lisbona
NEWS

La Spal prende il largo, risorge la Maceratese, prende fiato il Siena. Classifiche col segno meno

La capolista passa a Pistoia con un gol di Grassi e porta a 9 punti il vantaggio sul Pisa, battuto ad Ancona per 2-0. Clamorosa la sconfitta interna della Carrarese contro il Savona, mentre finisce pari tra Teramo e Santarcangelo, così come tra Rimini e Lupa Roma. Le sentenze dei tribunali hanno rivoluzionato la zona play-out



la Spal fa festa anche a Pistoia, primo posto blindatoQualcosa è cambiato. Questo 2016 sembra davvero aver portato via quegli affanni di troppo patiti nel primo scorcio di stagione. Il 4-0 sul Tuttocuoio può assurgere ad emblema di questo: terzo successo di fila in casa, dieci punti in quattro gare, imbattibilità che dura da metà novembre (1-2 contro la Lucchese) e prima volta che viene calato il poker con Capuano in panchina. Certo, la doppietta di Greco dopo 5' di gioco ha reso tutto più semplice, ma gli amaranto hanno tenuto praticamente sempre il pallino del gioco, arrotondando con Tremolada (nono centro in stagione) e con il rigore di Defendi nel secondo tempo.

 

Uno stato di forma così, ad una settimana dal sentitissimo derby col Pisa, fa ben sperare, tanto più che i nerazzurri guidati da Gattuso non stanno attraversando un periodo felicissimo, venendo da due sconfitte consecutive (l'ultima patita al Del Conero di Ancona per 2-0).

Il nuovo capitombolo dei pisani spalanca le porte della B diretta alla Spal, che grazie alla rete di Grassi in extremis in quel di Pistoia può adesso amministrare un tesoretto di nove punti.

Torna alla vittoria dopo cinque turni anche la Maceratese, che espugna il Porta Elisa grazie ad una doppietta di Colombi (per la Lucchese pari momentaneo di Terrani), mentre la Carrarese perde abbastanza clamorosamente contro il Savona davanti al proprio pubblico. I liguri, nonostante l'enorme macigno della penalità (arrivata a -14 dopo le sentenze del dirty soccer), hanno messo nel mirino la Lupa Roma, che con il pari di Rimini (1-1) allunga a sei la striscia di partite senza successi ( tre pareggi e tre sconfitte).

 

Continua la crisi nera del Prato: la rete in avvio di Yamga al Lungobisenzio sancisce il quinto k.o consecutivo per i lanieri, che perdono quasi subito anche il portiere Rossi per infortunio. La prossima gara, contro la Lupa Roma, potrebbe essere decisiva per De Petrillo.

Finisce senza vincitori né vinti tra Teramo e Santarcangelo (apre Margiotta per i romagnoli, pari di Petrella a 10' dalla fine per i padroni di casa), risultato che smuove la classifica ma che non soddisfa appieno nessuna delle due compagini.

Cade invece in casa il Pontedera: troppo tardiva la reazione dei granata (Scappini angora in gol), che non riescono a pareggiare le marcature di Ceccarelli e Sandomenico lasciando i tre punti a L'Aquila.

 

Come accennato sopra, le sentenze del dirty soccer hanno però riscritto le classifiche. Il Savona viene rispedito indietro a quota 9 in virtù del -2, L'Aquila vede praticamente dimezzati i propri punti (-13, più uno già comminato in precedenza), il Santarcangelo ne perde 6 per strada e si ritrova invischiato in piena zona play-out. Dispiace che una giustizia sportiva sempre tardiva ridisegni le classifiche di un campionato però... la zona pericolosa adesso per l'Arezzo è distante ben nove lunghezze!

 

scritto da: Daniele Marignani, 02/02/2016





Lucchese-Maceratese 1-2, le immagini

comments powered by Disqus