Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 13a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Imolese02Arezzo
Fano12V. Verona
Gubbio11Feralpi Salò
Samb11Legnago
Sud Tirol11Perugia
Carpi22Triestina
Cesena00Modena
Fermana11Matelica
Mantova21Ravenna
Padova53Vis Pesaro
MONDO AMARANTO
Beatrice, Paolo, Rachele, Elisa ed Emanuele a Ischia
NEWS

Quei tre là davanti si cercano e si trovano. Buon test amaranto contro il Santa Firmina (11-0)

Le amichevoli contro squadre dilettanti hanno un valore relativo, ma dalla sgambata di oggi al Comunale sono emersi segnali incoraggianti per Capuano, che nella ripresa ha schierato il tridente formato da Tremolada, Greco e Mendicino. Combinazioni in spazi stretti e attacco della profondità: sono queste le armi su cui punterà l'Arezzo all'Arena Garibaldi



Tremolada schierato alle spalle di Greco e MendicinoQuei tre là davanti si cercano e si trovano. I test del giovedì hanno un valore relativo, ma dall'amichevole di oggi contro il Santa Firmina (seconda categoria) sono emersi segnali incoraggianti. Capuano, forse temendo la presenza di qualche spia in tribuna, ha mescolato le carte, schierando due formazioni miste nei due tempi.

 

La curiosità più grande riguardava il tridente offensivo nato al calcio mercato: Tremolada alle spalle di Greco e Mendicino. Utilizzati nel corso della ripresa, il fantasista e le due punte si sono mossi bene, provando spesso la combinazione in spazi stretti. L'intesa è da affinare, ma la base di partenza è buona: sono giocatori di qualità e non a caso Capuano sta pensando di utilizzarli a Pisa dal primo minuto.

''Più veloce, più veloce'' ha urlato spesso l'allenatore nel corso del secondo tempo della partitella. Più si alzano i ritmi, più è rapida la manovra e più vengono fuori la tecnica e l'abilità nel gestire il pallone. Domenica l'Arezzo punterà soprattutto su queste armi, oltre alla ricerca della profondità per bucare la difesa nerazzurra alle spalle. 

E quando il ''lupo'' Greco è andato a segno, chiudendo in rete un'azione nata dalla solita, deliziosa palla filtrante di Tremolada, rifinita da Mendicino che ha saltato pure il portiere prima di scodellare l'assist, dalla tribuna qualche tifoso ha ululato di soddisfazione. Meglio di un applauso.

 

La formazione è praticamente fatta, imperniata sul 4-3-1-2 che in questo 2016 si è rivelato un abito perfetto per la squadra. Panariello-Madrigali è la coppia difensiva che dà più garanzie contro l'attacco grandi nomi di Gattuso. E in mezzo al campo il terzetto formato da Capece in regia più Benedetti e Feola sugli intermedi, assicura filtro ma anche razionalità nello sviluppo della manovra. Probabile, visto il contesto di classifica e il fattore campo, che domenica l'Arezzo debba puntare soprattutto su difesa e ripartenze, da orchestrare con lucidità e criterio.

 

Nel primo tempo di oggi si è visto all'opera anche il '95 Varano, arrivato in prestito dal Cesena. Il ragazzo è giovane, tutto mancino, e nella posizione di trequarti (con le dovute proporzioni) ha ricordato Tremolada per movenze e facilità di tocco. 

L'amichevole si è conclusa sul risultato di 11-0: tripletta per Mendicino, doppiette di Mariani, Greco e Benedetti, in gol Defendi con un bel colpo di testa. 

 

Arezzo primo tempo (4-3-1-2): Baiocco; Brumat, Panariello, Madrigali, Sabatino; Gambadori, Capece, Feola; Varano; Mariani, Defendi

Arezzo secondo tempo (4-3-1-2): Garbinesi; Carlini, De Martino, Milesi, Masciangelo; Benedetti, Capece, Pugliese; Tremolada; Greco, Mendicino

Reti: pt Gambadori, 2 Mariani, Defendi; st 3 Mendicino, 2 Greco, 2 Benedetti

 

scritto da: Andrea Avato, 04/02/2016





Arezzo-Santa Firmina 11-0
comments powered by Disqus