Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Virtus Entella, Pordenone, Juve Stabia, Pisa, Trapani
PLAY OFF
Piacenza00Trapani
Pisa22Triestina
PLAY OUT
Lucchese10Bisceglie
Bisceglie3-3dcrLucchese
IN SERIE D
Fano, Paganese, Virtus Verona, Cuneo, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Lucignano amaranto con Mario Somma
NEWS

L'Arezzo si ferma sul più bello. Scappini spegne le ultime speranze di rimonta play-off

Un gol del capocannoniere del girone interrompe la striscia positiva al Comunale. Prestazione con pochi lampi per gli amaranto, comunque vicini all'1-0 nel primo tempo con Greco e Tremolada. Ma il Pontedera, solido e ordinato, regge bene e spezza l'equilibrio a metà ripresa. Inutile il forcing finale con tre occasionissime non andate a segno. Il quarto posto adesso è 8 punti più su



gol di Scappini, amaranto battutiLa partita del Comunale, come tutte le altre di terza serie, comincia con 5 minuti di ritardo per decisione della Lega Pro, in segno di solidarietà con il Foggia calcio.

Dopo la sconfitta di ieri ad Andria, la squadra rossonera e i membri dello staff tecnico sono stati aggrediti al ritorno in città da 300 tifosi, infuriati per il risultato di 0-3. Secondo il racconto di Danilo Coppola, responsabile dell'Associazione Italiana Calciatori della Lega Pro, alcuni teppisti a volto coperto sono riusciti a salire sul pullman, rubando oggetti personali dei giocatori e minacciandoli con delle spranghe. Alcuni calciatori sono stati anche picchiati e fatti oggetto di sputi.

 

L'Arezzo va in cerca della quinta vittoria interna consecutiva contro il Pontedera. 4-3-1-2 per Capuano che riporta Greco al centro dell'attacco. Indiani, con un solo punto all'attivo nelle ultime cinque giornate, si affida a Scappini, capocannoniere del torneo con 16 reti. I granata lasciano due trequartisti, Kabashi e Disanto, dietro il bomber e nei primi quindici minuti l'Arezzo soffre. Baiocco non deve mai intervenire ma la pressione del Pontedera è costante. Poi al 18' Tremolada inventa un lob dei suoi per Bentancourt: cross arretrato e tapin di Greco che colpisce l'esterno della rete. Il 10 ha il piede caldo: al 21' fa partire un missile dalla distanza che sibila vicino al palo di Cardelli.

La partita comunque è equilibrata. Kabashi scalda due volte le mani a Baiocco e poi, al 24', porge di testa un assist a Scappini che clamorosamente, dentro l'area, cicca la conclusione in porta. Un'occasione di là, una di qua: Cardelli si allunga per deviare la punizione di Tremolada indirizzata all'angolino. Zingarelli, nel frattempo, ammonisce prima Kabashi e poi Panariello.

Il possesso palla, un po' a sorpresa, è degli ospiti, che pressano e hanno un buono sviluppo di manovra. L'Arezzo a tratti fa valere la sua maggior qualità: al 37' pregevole l'azione tutta di prima tra Sabatino, Tremolada e Greco. Il tiro di Feola va a lato non di molto. Il pubblico si scalda al 44': Bentancourt si libera di Sorbo con una spallata giudicata irregolare dall'arbitro. Fischi dagli spalti e giallo per proteste all'uruguaiano. Prima dell'intervallo c'è modo di vedere una ripartenza granata chiusa da Della Latta sopra la traversa.

 

Durante il quarto d'ora del the, Indiani sostituisce l'ex Disanto con l'altro ex Bazzoffia. Poi all'11' Capuano rimpiazza Bentancourt con Mendicino. La partita resta appiccicosa, il Pontedera si difende con ordine e l'Arezzo non trova varchi. Sul taccuino non c'è nulla fino al minuto 22, quando dalla panchina amaranto entra Varano per Gambadori.

Il passaggio al 3-4-1-2, con Varano largo a destra, viene zavorrato dal gol granata. Gemignani pesca Bazzoffia in posizione regolare, l'esterno controlla e serve in mezzo per Scappini che di piatone destro l'appoggia dentro. Rete numero 17 per il centravanti, amaranto costretti a inseguire. Lo svantaggio però si rivela una mazzata psicologica tremenda: l'Arezzo crea pochissimo in attacco e solo al 41' si avvicina al pari, quando prima Tremolada e poi Defendi vengono murati a ridosso dell'area piccola. E per fortuna che Scappini, su assist del solito Bazzoffia, si divora la rete del raddoppio. Il punteggio resta in bilico e Defendi potrebbe rimettere tutto in parità, solo che Cardelli fa un miracolo e gli respinge il tiro a botta sicura.

Finisce così, con una sconfitta che interrompe la serie positiva al Comunale e sotto la pioggia che spazza via le residue speranze di agganciare la zona play-off. 

 

Stadio ''Città di Arezzo'', ore 15.

AREZZO (4-3-1-2): 1 Baiocco; 5 Carlini, 2 Panariello, 3 Madrigali, 6 Sabatino; 4 Gambadori (22' st 19 Varano), 8 Capece, 7 Feola; 10 Tremolada; 9 Greco (34' st 21 Defendi), 11 Bentancourt (11' st 18 Mendicino).

A disposizione: 12 Ronchi, 13 Milesi, 14 Brumat, 15 Pugliese, 16 Benedetti, 17 Masciangelo, 20 Mariani, 22 Bismark, 23 Iacuzio.

Allenatore: Ezio Capuano.

PONTEDERA (3-4-2-1): 1 Cardelli; 4 Risaliti, 5 Sorbo, 6 Videtta; 2 A.Gemignani, 11 D.Gemignani´╗┐ (45' st 16 Pizza), 8 Della Latta, 3 Sanè; 7 Disanto (1' st 13 Bazzoffia), 10 Kabashi´╗┐ (33' st 15 Luperini); 9 Scappini.

A disposizione: 12 Citti, 14 Cannoni, 17 Secondo, 18 Supino, 19 Tazzari, 20 Tomaselli.

Allenatore: Paolo Indiani.

ARBITRO: Zingarelli di Siena (Affatato di Vico - Spensieri di Genova).

NOTE: spettatori 1.500 circa. Ammoniti: pt 26' Kabashi, 27' Panariello, 44' Bentancourt; st 21' Capece, 41' Varano. Angoli: 3-2. Recupero tempi: 2' e 5'

RETI: st 27' Scappini

 

scritto da: Andrea Avato, 06/03/2016





Arezzo-Pontedera 0-1, intervista a Indiani

Arezzo-Pontedera 0-1
comments powered by Disqus