Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Virtus Entella, Pordenone, Juve Stabia, Pisa, Trapani
PLAY OFF
Piacenza00Trapani
Pisa22Triestina
PLAY OUT
Lucchese10Bisceglie
Bisceglie3-3dcrLucchese
IN SERIE D
Fano, Paganese, Virtus Verona, Cuneo, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Massimo e un'intima passione amaranto
NEWS

Countdown Tremolada. Resta o vola da un'altra parte? Una settimana per decidere il futuro

Sette giorni di tempo per una risposta definitiva. L'Arezzo, al termine della riunione di domenica mattina con l'agente del fantasista, ha posto un limite invalicabile alla trattativa per il prolungamento di contratto. Il Dg Riccioli: ''Luca è la prima scelta, ma se non accetta la nostra offerta dobbiamo muoverci sulle alternative''. Branchini: ''Sondaggi dalla B e dalla A, anche se nessuna soluzione è da escludere. Saranno decisivi per noi allenatore e modulo tattico''



Luca Tremolada, 10 gol in amarantoUna settimana per dire sì o no, resto o vado, firmo o non firmo. Sono giorni decisivi per il futuro di Luca Tremolada e un po' anche per quello dell'Arezzo. Il conto alla rovescia è cominciato domenica mattina, quando allo stadio si sono seduti intorno a un tavolo Riccioli, Gemmi, Capuano e l'agente del calciatore, Branchini. Un'oretta per vivisezionare la situazione, spiegare prospettive e punti di vista, parlare anche di soldi, che restano un dettaglio fondamentale. E poi, ovviamente, si è discusso del progetto, il presupposto fondamentale che Tremolada ha avanzato per una permanenza in amaranto.

 

''Al giocatore abbiamo presentato l'offerta massima possibile per un club di Lega Pro'' aveva detto il direttore generale Andrea Riccioli nella conferenza stampa di giovedì scorso. Offerta ribadita domenica. Su questo punto non ci sono vedute troppo diverse, tant'è che Giacomo Branchini ha commentato: ''Riconosco all'Arezzo la volontà chiara di tenere Luca in organico. Al di là dei ruoli e degli interessi contrapposti, so mettere a fuoco gli sforzi di un club di terza serie, sia sul piano economico che programmatico. E' chiaro, e questo lo so io come i dirigenti amaranto, che l'offerta massima dell'Arezzo non potrà mai pareggiare quella di una società di categoria superiore. Il sogno di tutti sarebbe andare ai play-off tra due mesi e salire in B, ma è un'impresa difficile. E Luca, purtroppo, non è più un giovane di belle speranze. A oggi comunque non è da escludere nessuna soluzione, nemmeno il rinnovo''.

 

Fin qui le convergenze che alimentano la possibilità di un prolungamento del contratto, in scadenza il 30 giugno. Dove invece le parti sono più distanti, è sulla tempistica.

''Abbiamo chiesto a Tremolada di darci una risposta nel giro di sette giorni'' ha spiegato Riccioli. ''Domenica sera, o al massimo lunedì mattina, vogliamo una situazione più nitida. Lui è la nostra prima scelta, ma se non dovesse restare con noi, avremmo la necessità di muoverci con largo anticipo sulle alternative. Alcune le abbiamo già individuate''.

 

Capuano insieme al fantasista in uno dei primi allenamenti''Capisco l'Arezzo - la replica di Branchini - ma la fretta non aiuta, specie in casi come questo. Ciò che posso garantire, e l'ho detto anche ai dirigenti, è che non nascondiamo accordi in tasca con altri club. Ci sono stati contatti e telefonate, ovvio, molti osservatori sono venuti a vedere Tremolada nelle scorse settimane. Però non abbiamo paletti di nessun genere: in questi pochi giorni che restano spingerò Luca a riflettere su determinati aspetti, come mio dovere, e poi, come mio dovere, lascerò a lui l'ultima parola''.

 

Ma dove potrebbe finire Tremolada, nel caso in cui optasse per arrivare a scadenza? ''In B c'è più di un club che lo sta seguendo - ha rivelato l'agente. Qualche sondaggio lo hanno fatto anche dalla serie A, con l'ipotesi di girarlo in prestito nella categoria inferiore. Sinceramente, è una prospettiva che non ci fa impazzire. Ripeto, questa scelta non possiamo sbagliarla: saranno fondamentali l'allenatore e il modulo tattico''.

Ci vorrebbe uno come Capuano e molti, infatti, si domandano se per caso non sia proprio il feeling con Eziolino il grimaldello giusto per convincere Tremolada a restare. Ammesso che l'anno prossimo Capuano rimanga ad Arezzo...

''L'altro ieri - ha puntualizzato Branchini - Capuano ha parlato come se la sua conferma fosse cosa fatta. Però, al di là dell'importanza tangibile che ha avuto il mister per la crescita di Luca, i fattori da valutare sono tanti. Voglio aggiungere questo: abbiamo sinceramente apprezzato la condotta dell'Arezzo. Direttore generale, direttore tecnico, allenatore si sono comportati in modo rispettoso, senza mettere mai pressioni inutili sulle spalle del giocatore. Io rappresento un gruppo importante di agenti e i nostri assistiti, se in futuro ve ne sarà occasione, ad Arezzo li manderemo volentieri''.

 

scritto da: Andrea Avato, 08/03/2016





comments powered by Disqus