Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina, Reggiana
PLAY OFF
Reggiana10Bari
PLAY OUT
Pianese00Pergolettese
Olbia10Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Paolo a Pointe du Raz in Bretagna - Francia
NEWS

Madrigali & Milesi, coppia di ferro. Le solite delizie di Tremolada. Esordio per Bismark

I due difensori centrali disinnescano Cognigni e Libertazzi, assicurando protezione a Baiocco anche nel secondo tempo contro il 3-4-3 biancorosso. Regia di sostanza di Capece, tanto lavoro per Greco e Mendicino, che fallisce la palla dello 0-1. Il trequartista amaranto ancora tra i migliori



Baiocco in presa alta a difesa della porta amarantoLe pagelle di Ancona-Arezzo.

BAIOCCO 7 Non avesse tenuto gli occhi aperti, a tre dalla fine Cazzola avrebbe firmato l'eurogol e condannato l'Arezzo a una sconfitta da mangiarsi i gomiti. Decisivo in quella circostanza, reattivo in altre situazioni di pericolo. Tempista nelle uscite.

BRUMAT 6 Titolare dopo quasi tre mesi. Dall'ultima volta a Macerata al tardo pomeriggio del Conero, il salto è lungo. Lo assorbe con un primo tempo di circospezione e una ripresa più movimentata di fronte alla rapidità di Frediani. Balla ma non sfigura.

MADRIGALI 7 Una prestazione sopra le righe: marcatura senza uno sbaffo, sempre al posto giusto nel momento giusto, a suo agio pure quando deve far ripartire l'azione da dietro, cioè spesso. Una di quelle partite in cui ti domandi se abbia davvero vent'anni.

BENEDETTI 6.5 La sua dote (rarissima) è spostare gli equilibri della manovra senza darlo troppo a vedere. Difatti ci si accorge di quanto sia prezioso soprattutto quando non c'è, come contro il Pontedera. Reduce dall'influenza, non azzanna il campo a ritmi altissimi e rischia un dribbling di troppo in impostazione che stava per costare caro. Ma tocca tanti palloni, quasi tutti con proverbiale pulizia (st 33' Pugliese ng).

MILESI 7 Ordinato, lucido, senza remore nonostante il costato ancora indolenzito. Bene quando deve scambiarsi Cognigni e Libertazzi con Madrigali, bene pure quando l'Ancona lascia un solo attaccante centrale con due punte larghissime. Molto cresciuto da inizio stagione.

SABATINO 6 Un'entrata fuori tempo davanti alla panzhina di Eziolino mette i brividi ai cento aretini sugli spalti e innesca una palla gol biancorossa. Ma è l'unica sbadataggine in una prestazione da capitano in trincea: di fronte ha Cazzola e Casiraghi, non pinco pallino. Duelli rusticani senza vinti né vincitori.

FEOLA 6.5 Primo tempo di scorribande, ripresa più in sordina. Per tre quarti d'ora tampona, costruisce e si spinge avanti per finalizzare. Poi la partita cambia e si adegua alla situazione con grande senso tattico. Ha recuperato la gamba, gli manca solo qualche gol in più.

CAPECE 6.5 Una regia di personalità. Quelli dell'Ancona non vanno a pressare se non in qualche circostanza, lui ne approfitta per abbassarsi, farsela dare e smistare palla. Non c'è profondità, i rossi di casa se ne stanno dietro e cercare (solo) gli esterni è quindi necessità più che scelta. Tanta sostanza oggi.

GRECO 6 Eziolino lo vede titolare per caratteristiche da prima punta che gli altri in rosa non hanno. Con il 9 sulla schiena dovrebbe farsi apprezzare per gol e/o tiri in porta, ma la gara è arcigna e di lui si ricordano soprattutto i rientri profondi ad aiutare la mediana e i centimetri utilissimi sui cross avversari dalla bandierina. Cerca la sponda, lavora per gli altri e stavolta è utile così (st 25' Defendi ng Gioca 25 minuti, ci mette cuore, ma è poco tempo per un voto).

TREMOLADA 7 Domani deve dire sì o no all'Arezzo. Per nulla distratto dalle beghe contrattuali, ricama gioco ovunque, a volte cannibalizzando la fase di possesso fino a sovrapporsi alle zone di Capece. Delizioso un assist a Feola nel primo tempo con l'esterno sinistro, da palati fini la sciabolata di quaranta metri per imbeccare Mendicino, più tanta altra roba. Il palo gli nega un gol che avrebbe meritato per la facilità sopraffina di calcio.

MENDICINO 6 Ok, il gol un po' se lo mastica. Avesse segnato al 45' inoltrato, chissà come finiva. Ma lo stop era stato un pezzo di bravura e l'assist per Tremolada, nell'azione del palo, lo confeziona lui dopo un duello all'ultima sbracciata con Radi. Errori e cose buone. In crescita (st 42' Bismark ng Il 18enne ghanese debutta e probabilmente non sarà l'ultima presenza).

 

scritto da: Andrea Avato, 13/03/2016





Ancona-Arezzo 0-0, intervista a Brumat

Ancona-Arezzo 0-0
comments powered by Disqus