Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Virtus Entella, Pordenone, Juve Stabia, Pisa, Trapani
PLAY OFF
Piacenza00Trapani
Pisa22Triestina
PLAY OUT
Lucchese10Bisceglie
Bisceglie3-3dcrLucchese
IN SERIE D
Fano, Paganese, Virtus Verona, Cuneo, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Luca a Santo Domingo
NEWS

Vincere e convincere, l'Arezzo prova a darsi un obiettivo. Capuano ripensa al 3-5-1-1

Reagire con carattere: è quanto hanno chiesto il Dt Gemmi e l'allenatore dopo la sconfitta con il Siena. Gli amaranto, contro un avversario che ha subìto valanghe di gol, hanno l'opportunità di rompere il tabù che dura da cinque giornate (3 punti e 0 reti segnate), in modo da indirizzare il finale di stagione. Probabile un cambio di modulo con Tremolada e Bentancourt in attacco



Ezio Capuano pensa a qualche cambiamento tatticoVincere e convincere. O almeno una delle due, preferibilmente la seconda perché la prima verrebbe di conseguenza. Dopo la sconfitta (immeritata) contro il Siena e i novanta minuti da compitino nella partita più sentita dell'anno, sia Gemmi che Capuano hanno messo la squadra di fronte al bivio: reagire con carattere oppure affondare definitivamente. E senza un segnale di riscossa ad Aprilia, potrebbero aprirsi scenari nefasti per tutti.

 

E' stata una settimana insolita, con la riunione societaria di lunedì scorso a Roma, gli allenamenti sempre a La Nave e Capuano che in conferenza stampa ha lasciato intravedere cambiamenti nella formazione e nel modulo. Senza confermare né smentire il ritorno al 3-5-1-1, l'allenatore ha ribadito che di qui all'8 maggio adotterà un turn over mirato per testare chi ha giocato meno e riempire il serbatoio delle motivazioni. 

 

La Lupa Roma non è avversario da turbare il sonno, ma prendere sottogamba l'impegno di domani sarebbe da folli. E certificherebbe che tra Capuano e lo spogliatoio non c'è più rispondenza: una volta il capo suonava la carica e la truppa obbediva. Ultimamente è successo di meno, ma forse il problema, più che nel feedback tra Eziolino e i calciatori, sta in una posizione di classifica che non alimenta alcun brivido. Il pomeriggio di Aprilia darà risposte anche su questo.

 

Probabile, anche se non scontato, che venga messo in soffitta il 4-3-1-2. Capuano vuole ridare una chance a Panariello e Gambadori, due che sul piano dell'impegno non tradiscono mai. Con la difesa a tre, il sacrificato dev'essere per forza un mediano o una punta. E visti i bioritmi degli attaccanti, non è irrealistico aspettarsi il solo Bentancourt davanti con Tremolada a sostegno. Questa almeno è l'indicazione emersa dall'amichevole di Montagnano

 

Contro una difesa che ha preso valanghe di gol, l'Arezzo può finalmente scrollarsi di dosso il tabù che dura da cinque giornate, con appena 3 punti all'attivo e un imbarazzante 0 alla voce ''reti segnate''. Ma soprattutto, come ricordato in apertura, sarà la prestazione a fare la differenza. Quest'organico, sballottato durante l'anno da varie vicende, ha comunque messo un'ipoteca sulla salvezza. Adesso deve portare a compimento l'opera. Poi a maggio comincerà un'altra partita, che però non si giocherà sul campo.

 

I 22 convocati amaranto

PORTIERI - Baiocco, Ronchi
DIFENSORI - Panariello, Madrigali, Sabatino, Milesi, Carlini, Brumat, Masciangelo
CENTROCAMPISTI - Benedetti, Capece, Gambadori, Feola, Pugliese, Varano, Tremolada
ATTACCANTI - Mariani, Bentancourt, Mendicino, Greco, Defendi e Bismark

 

scritto da: Andrea Avato, 08/04/2016





comments powered by Disqus