Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 19a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzo02Cesena
Fano11Gubbio
Fermana21Legnago
Imolese20Matelica
Mantova00Triestina
Perugiadom15Feralpi Salò
Sambdom15Padova
Sud Tiroldom15Vis Pesaro
Carpidom17.30Ravenna
Modenadom17.30V. Verona
MONDO AMARANTO
Davide, Enrico, Paolo e Federico, i Ragani amaranto
NEWS

Palla sopra la difesa, taglio perfetto, diagonale di destro: il gol di Defendi è una perla vera

La redazione di Amaranto Magazine ha scelto la giocata che ha deciso la partita con la Maceratese come quella più meritevole. Per l'attaccante un'altra firma sulla salvezza dopo quella di Ferrara. Al secondo posto il contropiede manovrato concluso da Brumat con un tiro alto. Terzo gradino del podio per la protesta dei tifosi della Minghelli, voltati di spalle quando la squadra è andata a salutarli



Edaordo Defendi, 25 anni, in prestito dal BresciaVerrà ricordato come il giocatore che ha messo la firma su una salvezza considerata acquisita da settimane e che però necessitava dell'ultima spinta. Edoardo Defendi ha segnato il gol del pareggio a Ferrara contro la Spal e ha segnato anche il gol della vittoria contro la Maceratese, al termine di un'azione che la redazione di Amaranto Magazine ha giudicato meritevole della perla settimanale.

 

Il filmato è stato visto e rivisto più volte. Greco che si defila sulla fascia destra e riceve palla da Tremolada. Poi, proprio come ha fatto il numero 10 tante altre volte in stagione, disegna con il mancino una parabola che passa sopra la testa dei difensori e finisce sul piede di Defendi, autore di un taglio con i tempi giusti. Destro di controbalzo in diagonale, portiere battuto e 1-0. Per Defendi è la rete numero 4 di una stagione caratterizzata dai tanti infortuni: tre i gol su azione, uno su rigore. A giugno tonerà a Brescia per fine prestito, salvo novità di mercato.

 

Al secondo posto c'è il contropiede che ha portato al quasi gol di Brumat. Il terzino, a metà primo tempo, ha concluso alto da posizione molto invitante, solo davanti al portiere. Ed è stato un errore clamoroso, anche se parzialmente giustificato dalla desuetudine a trovarsi in zona tiro. La fase di preparazione però era stata impeccabile: ripartenza avviata da Defendi, palla a Tremolada, passaggio di ritorno all'attaccante e tocco smarcante d'esterno per Brumat. Tutto molto bello, a parte l'epilogo.

 

Sul terzo gradino del podio la redazione di Am ha voluto inserire la forma di protesta della curva Minghelli, ancora in polemica con la squadra per i brutti risultati e le opache prestazioni degli ultimi due mesi. Quando i calciatori, a fine match, si sono diretti verso la sud per il saluto, molti tifosi sui gradoni hanno voltato le spalle al campo. Come a dire che il rapporto ormai non si ricuce più. Pochi gli applausi per Tremolada, il Cavallino d'oro, e per i suoi compagni.

 

scritto da: Andrea Avato, 03/05/2016





Per Tremolada il Cavallino d'oro e la serie B

Perla amaranto 33a giornata
comments powered by Disqus