Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 6a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Sud Tirol30Carpi
Mantova52Matelica
Arezzo05Padova
Legnago02Perugia
Vis Pesaro01Triestina
Modena00Feralpi Salò
Cesena30Fano
Fermana21Gubbio
Imolese11Samb
Ravenna20V. Verona
MONDO AMARANTO
Alessio a Praga
NEWS

Minuto di silenzio per il fattore campo. Al Comunale cinque derby persi e beffe in extremis

Il bilancio finale delle partite giocate in casa è deludente: solo 6 vittorie su 17, altrettante sconfitte e delusioni atroci come quelle contro Lucchese, Siena e Pistoiese. L'Arezzo davanti al suo pubblico è stato sfortunato e sterile, con appena 19 gol segnati, sulla maggioranza dei quali è impresso il marchio di Tremolada. Per fortuna ha retto la difesa (18 gol al passivo) ma i rimpianti restano, compresi quelli legati a Defendi: senza i suoi infortuni chissà come sarebbe andata a finire...



E anche per quest'anno (calcistico) l'ultima in casa è passata. Analizziamo allora i numeri del campionato giocato tra le mura amiche.

Dopo la diciassettesima partita interna stagionale gli amaranto hanno un bottino di 23 punti: pochi, troppo pochi. In una ipotetica classifica rappresentante solo le partite giocate in casa l'Arezzo si troverebbe al tredicesimo posto, quindi nella parte bassa. Sicuramente influiscono su questo dato gli ultimi due mesi in cui sono arrivati pochissimi risultati.

 

Classifica girone B partite interne (con l'asterisco le squadre che domenica giocheranno in casa)

Pisa 41, Spal 36*, Maceratese 34*, Teramo 34, Ancona 29, Carrarese 29, Santarcangelo 26, L'Aquila 25, Lucchese 24*, Pistoiese 24*, Savona 24, Siena 23*, Arezzo 23, Tuttocuoio 23, Rimini 22*, Pontedera 19, Lupa Roma 18*, Prato 18*.

 

I 23 punti maturati sono figli di 6 vittorie (1-0 al Prato, 2-0 al Rimini, 3-1 al Santarcangelo, 4-0 al Tuttocuoio, 1-0 al Savona, 1-0 alla Maceratese), 5 pareggi (1-1 con il Pisa, 0-0 con l'Ancona, 1-1 con la Lupa Roma, 3-3 con la Spal, 0-0 con il Teramo) e 6 sconfitte (0-1 con l'Aquila, 1-4 con la Carrarese, 1-2 con la Lucchese, 0-1 con il Pontedera, 0-1 con il Siena, 0-3 con la Pistoiese).

Basta questo dato per comprendere i motivi della rabbia dell'ambiente nei confronti della squadra: su 6 partite perse in casa, 5 sono derby.

 

L'Arezzo ha segnato 19 gol (in media praticamente uno a partita). La maggior parte di questi sono stati segnati o creati da Tremolada (6 gol più quattro giocate determinanti). Il resto del parco attaccanti ha inciso meno e sommando tutte le reti interne arriva a 8 gol (Cori, Greco e Defendi 2, Bentancourt e Mariani 1): anche questo è un dato emblematico.

Al contrario, la fase difensiva ha retto: solo 18 i gol subiti in casa, simbolo di una squadra rocciosa, anche se a volte poco attenta e concentrata viste le beffe nei minuti finali (L'Aquila, Carrarese, Lucchese, Spal, Siena).

 

Sono dati di una stagione al di sotto delle aspettative, che poteva chiudersi meglio. Quando si fanno pochi punti in casa, è normale restare distanti dalla parte alta della classifica. Il rimpianto sta nel fatto che molti punti sono stati persi non per carenze tecniche ma di personalità dei singoli. E le ultime giornate impongono una riflessione su Defendi, che ha giocato poche partite per via degli infortuni. Se non si fosse fatto male, chissà come sarebbe andata la stagione, sua e della squadra...

 

scritto da: Ruben Cipriotti, 04/05/2016





comments powered by Disqus