Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina, Reggiana
PLAY OFF
Reggiana10Bari
PLAY OUT
Pianese00Pergolettese
Olbia10Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Luca a Santo Domingo
NEWS

Cinquant'anni fa l'esodo amaranto a Carpi e la prima, storica promozione in serie B

15 maggio 1966: decine di pullman e di auto private risalgono l'Appennino fino al velodromo ''Cabassi''. L'Arezzo vince 2-0 con gol di Ferrari e Meroi e conquista un traguardo mai raggiunto in precedenza: il passaggio nel torneo cadetto. Il presidente Golia, l'allenatore Meucci, il bomber Bernasconi e tutta la squadra festeggiati da migliaia di tifosi



l'Arezzo 65/66 che conquistò la promozione in serie B (foto dell'archivio di Stefano Turchi)Il 15 maggio 1966 l'Arezzo conquistò la promozione in serie B per la prima volta nella sua storia. Una data che è rimasta un simbolo e che segnò il salto di qualità del club, fino a quel momento confinato al massimo nei campionati italiani di terza serie. 

A cinquant'anni di distanza, il ricordo di un'impresa sportiva di tale levatura non ha perso smalto. L'Arezzo aveva provato a salire di categoria già l'anno precedente, ma c'era solo andato vicino. Il presidente Simeone Golia, imprenditore orafo, costruì una rosa forte: in panchina venne confermato Cesare Meucci, un friulano che era considerato un sergente di ferro. Carattere duro, si rivelò un grande gestore di uomini.

 

La stagione magica cominciò all'Alpe di Poti, dove si svolse il ritiro estivo, una località destinata a diventare un porta fortuna. L'Arezzo ingranò subito e vinse otto delle prime dodici partite, espugnando anche Lucca e Pistoia. Nel girone di ritorno ci fu il cambio di marcia decisivo: sedici giornate, sei pareggi e dieci vittorie, compresa quella di Carpi. Il 15 maggio 1966, per l'appunto.

Fu un vero e proprio esodo, con auto private e pullman pieni di aretini che risalirono l'Appennino fino al velodromo ''Cabassi''. Finì 2-0 per gli amaranto, gol di Ferrari e Meroi, per i due punti della matematica promozione. Bernasconi a fine anno segnò 14 gol, Flaborea 12, Meroi 9. Furono gli alfieri di una squadra che aveva tra le sue fila anche Zanetti, Chesini, Gerardi e Del Negro.

 

L'ultima giornata contro il Prato, rivale di tutta la stagione, diventò una festa. I lanieri vinsero al Comunale per 3-1, ma lo stadio gremito e imbandierato nemmeno se ne accorse. Con Amintore Fanfani in tribuna e gli Sbandieratori a bordo campo, una città intera venne a godersi l'approdo nel grande calcio. In serie B l'Arezzo rimase una sola stagione, poi retrocesse subito. Ma nel 1969 fu di nuovo vittoria e nel campionato cadetto gli amaranto ci restarono per sei anni consecutivi, scrivendo pagine di storia vera.

A cinque decenni dalla giornata di Carpi, resta l'emozione delle foto ingiallite e dei filmati d'epoca: artigianali ma genuini e veri. Impossibile non provare un brivido.

 

P.S. la puntata di Block Notes di domani sera sarà dedicata in gran parte al 50esimo anniversario della prima promozione in serie B. Con immagini inedite e spettacolari!

 

scritto da: Andrea Avato, 15/05/2016





Amarcord / Serie C 65-66 / Carpi-Arezzo 0-2

comments powered by Disqus