Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 12a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
ArezzorinvFano
LegnagorinvImolese
Perugia00Gubbio
Triestina31Fermana
Matelica22Cesena
Modena12Sud Tirol
Feralpi Salò31Padova
Ravenna11Samb
V. Verona11Mantova
Vis Pesaro32Carpi
MONDO AMARANTO
Simone ed Emanuele, fedelissimi della Minghelli
NEWS

Processo calcioscommesse a Cremona, assolti con formula piena gli ex amaranto Conte, Pieroni e Quadrini

Il Ct della Nazionale e l'uomo mercato, entrambi con un passato all'Arezzo, hanno visto cadere definitivamente le accuse di frode sportiva mosse nei loro confronti. Avevano chiesto il rito abbreviato. Assoluzione anche per Quadrini, difeso dall'avvocato Ciardullo. A processo con il rito ordinario Signori, Mauri, Colantuono, Doni e Pellissier



Antonio Conte, Ct della NazionaleAntonio Conte è stato assolto dal gup di Cremona dall'accusa di frode sportiva per la presunta combine di AlbinoLeffe-Siena del 2011 e potrà così preparare al meglio l'avventura di Euro 2016 (in arrivo nelle prossime ore i primi convocati per lo stage) con la Nazionale italiana e anche il prossimo futuro sulla panchina del Chelsea.

Il procuratore Roberto di Martino aveva chiesto la condanna a 6 mesi per il c.t. azzurro, che non ha commesso il reato secondo il giudice Pierpaolo Beluzzi. Il fatto non sussiste. In sostanza, Conte non ha dato nessun benestare all'accordo per la vittoria dell'AlbinoLeffe come sosteneva il pm.

Assolto Conte, allenatore dell'Arezzo nel 2006/07, e altri due ex amaranto: il direttore sportivo Ermanno Pieroni, accusato di concorso in frode sportiva, e Daniele Quadrini, difeso dall'avvocato Massimo Ciardullo. Tra chi aveva chiesto il rito abbreviato, condannato solo l'ex patron della Sansovino e dell'Alessandria Giorgio Veltroni (quattro mesi).

 

Il Pm Di Martino invece ottiene il processo di tutti gli imputati nel rito ordinario: circa 90 persone, tra loro nomi importanti come Signori, Mauri, Doni, Colantuono, Pellissier, Terzi, Bressan, Sartor. La prima udienza è stata fissata il 6 dicembre 2016.

Si chiude così la prima fase dell'inchiesta sul calcioscommesse, iniziata nel giugno 2011 con 15 arresti. Oltre 4 anni d'indagini che hanno scoperchiato il malaffare intorno alle gare di A, B e Lega Pro con le combine gestite dalla criminalità organizzata e bande di slavi capaci di corrompere i giocatori persino nei ritiri delle squadre. Milionario il giro delle scommesse clandestine, con il cuore dell’organizzazione dislocato a Singapore.

 

scritto da: La Redazione, 16/05/2016





comments powered by Disqus