Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Virtus Entella, Pordenone, Juve Stabia, Pisa, Trapani
PLAY OFF
Piacenza00Trapani
Pisa22Triestina
PLAY OUT
Lucchese10Bisceglie
Bisceglie3-3dcrLucchese
IN SERIE D
Fano, Paganese, Virtus Verona, Cuneo, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Jacopo e Giulio davanti al Partenone di Atene
NEWS

Gravina: ''Play-off larghi, più vitalità. Under? Decidiamo il 21''. Ripescaggi, il Grosseto spera

Il presidente della Lega Pro ha parlato dei temi caldi riguardanti la prossima stagione: ''Spareggi utili anche per combattere il match fixing. L'organico dovrà essere di 60 squadre, ma senza impianto a norma o con penalizzazioni e condanne alle spalle, non si sale di categoria. I giovani? Non vogliamo imporre obblighi, ci saranno più partite e bisogna migliorare la qualità''



Gabriele Gravina, presidente della Lega ProRivoluzione e pochi punti fermi in Lega Pro. Tra le novità in vista per la prossima stagione, quella più discussa riguarda l'allargamento dei play-off fino alle decime classificate dei tre gironi. Mentre per quanto concerne gli under e la normativa sul loro utilizzo, bisognerà attendere il 21 giugno per una scelta definitiva: l'intenzione però è di non imporre alle società l'utilizzo dei giovani, ma solo di incentivarne la presenze in rosa.

 

Il presidente Gabriele Gravina ieri ha parlato a TuttoMercatoWeb e ha detto: ''I play-off a 24 squadre entusiasmerebbero di più e darebbero un valore aggiunto alla Lega Pro. E poi c'è un'altra motivazione: il campionato avrà il vantaggio di mantenere una sua vitalità sino all'ultima giornata, per combattere le tentazioni e gli attacchi che arrivano per il match fixing. Anche l'idea delle semifinali e della finale in campo neutro in un'unica regione sarebbe utile per aggregare di più, per ripetere quello che si è visto nelle due finali tra Pisa e Foggia a livello di presenze negli stadi.

Il format prevede di arrivare a 60 squadre: abbiamo stabilito dei criteri di ripescaggio, c'è una tassa da pagare di 250mila euro ad appannaggio della Lega Pro che dovrà destinarla a impegni di solidarietà, come proporrò in assemblea. Ci sono poi tre pregiudiziali da rispettare: quella assoluta riguarda i criteri infrastrutturali, più altre due collegate all'illecito sportivo e alle inadempienze amministrative''.

 

Chi è incappato in penalizzazioni o condanne della giustizia sportiva, non potrà chiedere il ripescaggio. Considerando che Rimini e Carrarese sono messe male, mancano otto club per arrivare a 60. Questa è la graduatoria dopo i play-off di serie D: Caronnese 2.16; Lecco 2.11; Campodarsego 2.08; Fondi 2.03; Fano 2; Cavese 1.89; Olbia 1.85; Gavorrano 1.79; Correggese 1.68. 

Ma gli scenari sono più complicati, perché la metà dei posti spetta alle retrocesse dalla Lega Pro, molte delle quali penalizzate o coinvolte in passato nel calcio scommesse. In D invece non ci sono impianti a norma.

A oggi le papabili per completare gli organici sono Fondi, Cavese, Olbia, Grosseto, Reggina e Taranto.

Il Varese invece sta cercando di acquisire il titolo sportivo dello Sporting Bellinzago, neopromossa in Lega Pro, per salire di categoria.

 

E i giovani? Ecco le parole di Gravina: ''Non necessariamente imporremo limitazioni sulle rose. Ci sarà una proposta che farò il 21 giugno con tutte le società, un gruppo di over con degli under illimitati. Il prossimo campionato sarà più lungo, quindi credo sia giusto non porre limiti e migliorare la qualità. Per quanto riguarda il calendario spezzatino, ci sarà da capire lo streaming a pagamento come verrà articolato. Daremo risposte anche su questo".

 

scritto da: La Redazione, 15/06/2016





comments powered by Disqus