Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 10a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Olbiamer15Albinoleffe
Carraresemer18.30Como
Giana Erminiomer18.30Pergolettese
Leccomer18.30Juventus U23
Pontederamer18.30Pro Patria
Renatemer18.30Novara
Alessandriamer20.45Pistoiese
Monzamer20.45Gozzano
Pro Vercellimer20.45Arezzo
Sienamer20.45Pianese
MONDO AMARANTO
Daniele e Valentina sposi
NEWS

Budget milionari, colpi da novanta, Pirlo e Cacia. Quelli che vogliono stravincere la Lega Pro

Riflettori sulle società che stanno facendo le cose in grande (sulla carta). L'Alessandria ha ingaggiato Braglia e confermato i più forti, da Iocolano a Bocalon e Fischnaller. Il Venezia di Tacopina ha affidato la panchina a Inzaghi e ha un budget di otto milioni per il mercato, inferiore solo a quello del Parma di Barilla che punta al clamoroso ritorno di Gilardino. E poi la Reggiana dell'ex campione di baseball Piazza, il Livorno di Spinelli e il Foggia che ha trattenuto De Zerbi



Mike Piazza vuole portare Pirlo a Reggio EmiliaIn attesa del calcio giocato, cerchiamo di fare le pulci alle presunte big della Lega Pro, quelle che per investimenti, budget e blasone dovrebbero essere le future regine e protagoniste della terza serie.

 

Iniziamo la nostra analisi dall’Alessandria: i grigi la scorsa stagione sono stati capaci di raggiungere le semifinali di Coppa Italia Tim, dove furono sconfitti nel doppio confronto dal Milan. In campionato invece, dopo un inizio scoppiettante, hanno agguantato i play-off all’ultimo tuffo grazie al 4° posto in campionato. Gli spareggi sono stati amari, perché al primo turno hanno subito l’eliminazione per mano del Foggia. Il presidente Di Masi ha riconfermato il ds Magalini, ma ha deciso di cambiare guida tecnica: separazione con Gregucci, che era subentrato in corso d'opera a Scienza, per puntare tutto su Piero Braglia. Il mister originario di Grosseto, scelto per il suo carisma e per la sua abitudine a disputare campionati di vertice, avrà a disposizione una rosa importante e ricca di qualità. Riconfermati tutti i big: Branca, Nicco, Iocolano, Marconi, Bocalon e Fischnaller, la società cercherà solamente di puntellare, sotto indicazione del nuovo allenatore, un organico già in grado, così com’è, di essere competitivo per la vittoria del campionato.

 

Porterà entusiasmo e soldi freschi, l’acquisizione del pacchetto di maggioranza della Reggiana da parte di Michael Joseph Piazza, ex campione di baseball di chiare origini italiane, sposato con l'ex playmate Alicia Rickter, capitale stimato intorno ai 160 milioni di euro. Dopo la conferenza stampa di presentazione, tenutasi al Palazzo del Capitano del Popolo, è stato accolto in piazza del Duomo da più di duemila tifosi. Il nuovo patron ha le idee ben chiare: ''Sarà importante stabilizzare le fondamenta del nostro futuro, far crescere il settore giovanile, sviluppare il rapporto con gli sponsor e gradualmente creare un brand internazionale. E ovviamente costruire una squadra più forte. Abbiamo intenzione di integrarci il più possibile nella cultura e nel territorio. Penso anche a Kobe Bryant. Siamo entrambi di Philadelpia‬ ma ci ricongiungiamo qui. So che anche lui parla benissimo di questa città in cui ha vissuto".

Sul mercato, tra i nomi che circolano, ci sono quelli di Litteri del Cittaella e di Stanco del Modena ma pare che Piazza avrebbe preso contatti niente meno che con Andrea Pirlo, trasferitosi da un anno a New York per giocare nella Major League Soccer.

 

Guido Barilla con il Parma punta alla serie BNovità interessante della prossima annata sarà il Venezia targato Joe Tacopina, avvocato newyorkese, ex vice presidente della Roma. Mercato affidato all’esperto Giorgio Perinetti che ha scelto per la panchina Filippo Inzaghi, reduce da un anno di inattività dopo la stagione alla guida del Milan. Budget importante (circa otto milioni di euro stanziati per la stagione), ambizioni di primato confermate da i primi acquisti effettuati: Domizzi dall’Udinese (364 presenze tra A e B), Virdis dal Savona, Baldanzeddu dal Latina. Trattative ben avviate con Malomo del Pavia, Fabris e Tortori del Feralpi Salò e Pederzoli dal Pordenone. Radio mercato vocifera che negli ultimi giorni i lagunari avrebbero proposto un triennale a Daniele Cacia, esperta punta dell'Ascoli, autore di 17 reti nell'ultima stagione di serie B.

 

Grosso interesse desta anche il “rinato” Parma presieduto da Nevio Scala e guidato in panchina dall’ex bandiera ducale Luigi Apolloni, la squadra di maggior blasone che parteciperà quest’anno alla Lega Pro. La società, guidata dalla holding di maggioranza "Nuovo Inizio" composta da Guido Barilla, Giampaolo Dallara, Mauro Del Rio, Angelo Gandolfi, Marco Ferrari, Giacomo Malmesi e dal sindaco Paolo Pizzarotti, ha destinato un budget imponente per la categoria (si vocifera intorno ai dieci milioni di euro), per riuscire ad ottenere immediatamente la promozione in B. Il gruppo vincente dello scorso anno sarà probabilmente rifondato e tra i pochi riconfermati ci sarà capitan Lucarelli, mentre l’aretino Cacioli, dopo la terza promozione di fila in Lega Pro, ha deciso di fare le valigie con direzione Matelica, ambiziosa società di serie D.
Per ora nessun acquisto ufficiale è stato fatto, ma nel taccuino del responsabile dell’area tecnica Lorenzo Minotti, ci sono i nomi di Gozzi del Modena, Evacuo del Novara, Figliomeni del Latina, Porcari del Bari e addirittura si parla di un clamoroso ritorno in maglia ducale dell’ex Campione del Mondo, Alberto Gilardino.

  

Aldo Spinelli, presidente del LivornoUn ruolo da protagonista lo dovrebbe ricoprire anche il retrocesso Livorno di Aldo Spinelli, che torna in terza serie dopo ben 14 stagioni disputate tra A e B. Spinelli e il Ds Ceravolo hanno deciso di puntare sull’esperienza di Claudio Foscarini, lo scorso anno alla guida della Pro Vercelli. La rosa sarà totalmente rifondata, sicure le partenze di Emerson e Biagianti, probabili quelle di Ceccherini, Vantaggiato, Borghese e Jelenic, mentre il primo tassello della ricostruzione dovrebbe essere capitan Luci, prossimo al rinnovo di contratto. Si iniziano a fare i primi nomi: Ciancio (Cesena), Shekiladze (Tuttocuoio), La Camera (Como), ma gli uomini mercato del club labronico ancora non hanno delineato pienamente la loro strategia.

 

Chiusura finale sulla delusa di questi play-off, ovvero il Foggia. La società guidata dai fratelli Sannella e da Curci ha pizzato subito un colpo da 90, ovvero è riuscita nell’impresa di trattenere in Puglia Roberto De Zerbi, che ha rinnovato il contratto per un'altra stagione. Il tecnico pare abbia rifiutando addirittura la corte del Crotone, neo promosso in serie A, e le proposte del Benevento salito in B. Smaltita la delusione per la mancata vittoria nei play-off, il direttore sportivo Di Bari si è messo al lavoro per accontentare De Zerbi: vicino il riscatto dal Catanzaro del terzino Di Chiara e tentativo di trattenere bomber Iemmello, rientrato allo Spezia per fine prestito. Operazione questa molto difficile, perché l’annata disputata dall’attaccante, condita da 40 gol, ha suscitato l’interesse di molte società di B e addirittura di serie A.

 

scritto da: Mauro Guerri, 22/06/2016





Bagno di folla per Mike Piazza a Reggio Emilia

comments powered by Disqus