Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 19a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzo02Cesena
Fano11Gubbio
Fermana21Legnago
Imolese20Matelica
Mantova00Triestina
Perugiadom15Feralpi Salò
Sambdom15Padova
Sud Tiroldom15Vis Pesaro
Carpidom17.30Ravenna
Modenadom17.30V. Verona
MONDO AMARANTO
Stefano e Roberta, matrimonio amaranto
NEWS

Il primo giorno di Sottili: ''Per me è una bella sfida. Ambizioni tante e paura di nessuno''

Presentato il nuovo allenatore dell'Arezzo, reduce dal terzo posto con il Bassano. Grandi speranze e idee chiare, il 4-2-3-1 come modulo base, le aspettative altissime della piazza: ''Non sono un integralista, dal punto di vista tattico potremo anche cambiare. Voglio giocatori funzionali e uomini veri. L'obiettivo? Vincere in casa e fuori, arrivare prima possibile a 40 punti. Così poi avremo più tempo per salire a 60...''. Sui singoli: ''Corradi lo vedo da mediano, Erpen da rifinitore. In ritiro con uno zoccolo duro di calciatori''



la stretta di mano tra mister Sottili e il Ds GemmiLA PRIMA DI SOTTILI - ''E' una bella sfida per la mia carriera. Vedo gente intorno a me che ha voglia di iniziare un percorso di crescita generale ed è questo che mi ha convinto a scegliere Arezzo''

Stefano Sottili si presenta così. Il primo giorno amaranto in veste ufficiale è un mix di grandi speranze e idee chiare dopo il terzo posto di Bassano. I punti fermi ci sono: il 4-2-3-1 per esempio, lo scheletro intorno a cui costruire la squadra (''ma non sono un integralista e in corso d'opera possiamo sempre cambiare'') oppure i criteri per andare a scegliere i giocatori: ''ci serve gente motivata, abbiamo bisogno di calciatori funzionali al progetto e uomini seri, perché le ambizioni qua non mancano a nessuno''.

 

AMBIENTE SMANIOSO - Polo bianca, un filo di abbronzatura, parlantina sciolta, Sottili sa che le aspettative sono altissime. Dopo due noni posti consecutivi, la gente coltiva il desiderio di lottare per le prime posizioni, per il salto di categoria. Il mister però si è guardato bene dal mettere il piede sulla buccia di banana: ''Io posso dire che mi piace la squadra che fa la partita, che gioca per vincere in casa e in trasferta, che il primo obiettivo sono i 40 punti. Spero arrivino il più in fretta possibile, così avremo più tempo per arrivare a 60...''. E a 60 punti, ovvio, non c'è solo la qualificazione alla Tim Cup ma qualcosa di più.

 

CORRADI E CAPECE - Idee chiare, si diceva. Anche per l'utilizzo dei calciatori. Corradi, per esempio, non è stato preso per muoversi a ridosso della prima punta. ''Lo conosco bene - ha spiegato Sottili - e secondo me lui può occupare la posizione di mezz'ala. Ha fisico, visione di gioco, qualità: mi ha dato la sua disponibilità, ci lavoreremo. Capece? In carriera è stato utilizzato quasi sempre da vertice basso in un centrocampo a tre. A oggi, insieme a Corradi, è uno dei quattro per la mediana. Se poi arriveranno offerte le valuteremo, in rosa voglio solo gente convinta al cento per cento''.

 

ERPEN E YAMGA - Con la difesa virtualmente al completo, va rimpolpata la batteria dei trequartisti. ''Yamga è giovane ma con un anno d'esperienza e caratteristiche tecniche, oltre che fisiche, che si adattano all'Arezzo che ho in mente. Erpen lo vedo più come rifinitore dietro la punta: spostarlo sull'esterno vorrebbe dire penalizzarlo in fase di non possesso. Ma sono tutti dettagli che verificheremo in campo''.

 

RITIRO E CAMPIONATO - Il 14 luglio l'Arezzo si radunerà allo stadio per quattro giorni di test. Poi il 18 trasferimento in Casentino fino al 30: quartier generale a Poppi, allenamenti a Soci. ''Lì avremo già uno zoccolo duro di giocatori'' ha sottolineato Sottili. E il format del torneo, i gironi, i play-off allargati? ''Il campionato sarà più vivo fino all'ultima giornata, anche se la stagione rischia di allungarsi di un bel po'. Per questo serviranno rose profonde e di qualità. Dei gironi mi interessa poco. Se ci mettono con le più forti a me va bene. Siamo l'Arezzo, non dobbiamo avere paura di nessuno''.

 

scritto da: Andrea Avato, 04/07/2016





La presentazione di mister Stefano Sottili

Presentazione dell'allenatore Stefano Sottili
comments powered by Disqus