Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
Cristian e Veronica a Capo Nord
NEWS

L'ex Mendicino: ''In amaranto esperienza poco piacevole''. E Sgrigna: ''L'Arezzo mi voleva''

L'attaccante del Siena torna al Comunale dopo la parentesi aretina di pochi mesi, chiusa senza acuti e con un solo gol all'attivo. Sarà un derby speciale anche per Panariello e per l'aretino Guerri. Intanto il fantasista ex Cittadella ha svelato un retroscena di mercato, mentre Bentancourt ha firmato per un club argentino



staffetta Bentancourt-Mendicino nell'ultimo derby con il SienaDERBY SPECIALE PER TRE - Due ex e un aretino doc contro gli amaranto. Sabato il Siena si presenterà al Comunale con Guerri a centrocampo: suo padre fu uno dei più stretti collaboratori di Graziani nella società che ripartì dal Cnd dopo il fallimento del 1993. Per il mediano, nato ad Arezzo, si profila una partita particolare. E lo sarà anche per Panariello, uno dei difensori più apprezzati nelle ultime due stagioni, giocate sempre con il coltello tra i denti. Discorso differente per l'attaccante Mendicino, arrivato in amaranto a gennaio in cambio di Cori e autore di una sola rete, ad Aprilia contro la Lupa Roma.

 

Mendicino, promosso capitano per la stagione appena cominciata, al sito SienaClubFedelissimi.com ha detto: "Per me è una stagione importantissima come lo sono tutte. Mi è dispiaciuto come sono andate le cose lo scorso anno, sono andato via in silenzio nonostante abbia sofferto molto. Ero venuto con tante intenzioni. Non sarei mai voluto andar via, ma sono stato praticamente obbligato. Siena necessita di ritrovare entusiasmo, mi auguro di riportarlo. Tante cose non si sanno, la tifoseria vede quello che gli viene mostrato. il modo migliore di spiegare è dimostrarlo sul campo. Sono ambizioso, ho 26 anni, ancora posso dire tanto.

La fascia è un grandissimo onore per me, Siena viene da un decennio di grande calcio e grandi capitani, mi sento un niente rispetto a chi mi ha preceduto ma è un onore e una grande responsabilità. Posso solo esserne fiero, orgoglioso, cercherò di essere un punto di riferimento.

E Arezzo? E' stata una scelta forzata, un'esperienza transitoria e poco piacevole, ho avuto diversi problemi dal punto di vista fisico. Bisogna concentrarsi su di noi, dobbiamo capire cosa è che non va. Abbiamo il dovere di cercare i tre punti".

 

LE RIVELAZIONI DI SGRIGNA - L'ex trequartista del Cittadella ha deciso di ripartire dall'Eccellenza veneta, più precisamente dal Leodari. Al Corriere Veneto ha anche svelato un retroscena di mercato: "Non è che siano mancate offerte. Il fatto è che sono arrivate da realtà in cui non potevo per ragioni personali e familiari trasferirmi. Una di queste era l’Arezzo, che mi ha seguito tanto e che mi aveva fatto una proposta, ma ce n’erano anche altre. Io, però, alla fine ho accettato di ricominciare dal Leodari e allenerò anche le giovanili, iniziando la carriera di tecnico. Mi vedo ancora nel mondo del calcio, penso di aver ancora tanto da dare, anche in campo. Non sono a fine corsa, credo che chi mi ha visto giocare l’anno scorso capisca quello di cui sto parlando".

 

BENTANCOURT IN ARGENTINA - Nuova avventura lontano dall'Italia per l'attaccante Ruben Bentancourt. Il classe '93, che durante la scorsa stagione ha segnato 4 gol con l'Arezzo, riparte dall'Argentina. L'ex Atalanta ha infatti firmato un contratto con il Deportivo Defensa y Justicia, compagine della Primera Division.

 

scritto da: La Redazione, 07/09/2016





comments powered by Disqus