Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 36a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Ravenna03Perugia
Gubbio00Mantova
Legnago11Arezzo
Matelica00Fano
V. Verona01Samb
Feralpi Salò61Carpi
Modena30Padova
Cesena02Imolese
Vis Pesaro11Fermana
Triestinalun21Sud Tirol
MONDO AMARANTO
Elisa, Sara e Beatrice fuori da San Siro
NEWS

L'allarme di Sottili: ''Sempre più complicato allenarsi a La Nave. Serve un'altra soluzione''

A margine della conferenza stampa dedicata alla trasferta di Cremona, l'allenatore ha messo in evidenza le difficoltà degli ultimi giorni. ''Il terreno al centro sportivo Arretium sta peggiorando, già ieri ho dovuto accorciare la seduta perché i giocatori non avevano aderenza sul campo, che oltretutto è dieci metri più stretto dello stadio. C'è il rischio di farsi male. Spero che società e Comune trovino in fretta un'alternativa''



l'allenatore amaranto stamani in conferenza stampaE' preoccupato Stefano Sottili. E la trasferta di Cremona, in questo caso, non c'entra. A margine della conferenza stampa di stamattina, dedicata al big match dello ''Zini'', l'allenatore ha sottolineato le difficoltà legate alla logistica.

Lo spunto è venuto dal centro sportivo ''Giovanni Arvedi'', una struttura moderna ed efficiente che la Cremonese ha a disposizione dal 2011.

L'ha voluta il presidente in un'area di 65mila quadrati individuata dal Comune di Cremona e che ora comprende cinque campi sportivi regolamentari (due in erba sintetica e tre in erba naturale) più tutto il resto. E' la casa del club grigiorosso.

 

Sottili ha lanciato un grido d'allarme, condiviso peraltro dalla società amaranto.

''Finora siamo stati fortunati, un po' perché il meteo è stato buono e un po' perché chi di dovere ha trattato il campo a La Nave con professionalità. Ma da oggi in poi sarà sempre più complicato. In questo weekend di pioggia, su quel terreno ci giocano tre partite delle giovanili. Immaginate come sarà martedì quando riprenderemo a lavorare.

Già ieri ho dovuto ridurre la durata della seduta perché i giocatori non avevano aderenza sul prato. C'è il rischio di farsi male ai flessori e agli adduttori. Allenarsi su un campo dove manca il grip, porta conseguenze negative sul piano fisico, senza contare che poi la domenica su superfici più compatte sei penalizzato e arrivi sempre secondo sul pallone. Facciamo i test e vediamo che la forza di certe fasce muscolari va calando.

Non solo, a La Nave il campo è stretto. Ci sono dieci metri di differenza con lo stadio e anche questo pesa. Mi auguro che la situazione si risolva presto e bene. Il terreno dell'Ut Chimera per esempio mi dicono che non sarebbe pronto subito, così come i campini. Ci vorrebbe un altro mese e mezzo per rimetterli in sesto e così arriviamo a dicembre. So che la società e il Comune stanno cercando la soluzione migliore, spero arrivi prima possibile''.

 

scritto da: Andrea Avato, 08/10/2016





comments powered by Disqus