Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
Alessio a Palma di Maiorca - Spagna
NEWS

Un mese e mezzo dopo, torna la fantasia di Grossi. Formazione, Solini al posto di Sirri

Stamani allenamento sul sintetico per mister Sottili, che ha provato varie situazioni tattiche. Senza Moscardelli, squalificato dal giudice sportivo, si torna al modulo con una punta sola, cioè Polidori (a secco da quattro giornate), e l'ex ternano alle spalle: da lui dipenderà buona parte dell'efficacia della manovra offensiva. Obiettivo vittoria per agganciare il terzo posto



Paolo Grossi, 31 anni, l'anno scorso alla TernanaE' stato uno degli acquisti più importanti del calcio mercato. Uno dei giocatori sui quali il Ds Gemmi ha puntato da subito, portando avanti una lunga trattativa per convincerlo a scendere di categoria. Domenica Paolo Grossi torna titolare dopo un mese e mezzo e le trame offensive della squadra passeranno dai suoi piedi.

L'ultima volta che Sottili lo ha impiegato dall'inizio risale al 14 settembre, turno infrasettimanale di Alessandria. Poi un problema muscolare e una distorsione alla caviglia lo hanno tenuto fuori per qualche settimana, prima del rientro in gruppo. Grossi ha ripreso confidenza con il ritmo gara a Prato, in Coppa Italia, restando in campo 88 minuti e firmando il gol del 2-0 con una spettacolare volée di sinistro. Dopodomani toccherà a lui dare fantasia e qualità alla manovra d'attacco, muovendosi nella zona di trequarti alle spalle di Polidori.

 

L'allenatore le sue scelte sembra già averle fatte, anche a giudicare dall'allenamento mattutino sul sintetico di via Buonconte da Montefeltro. Con Moscardelli fuori per squalifica, rivedremo il 4-2-3-1 utilizzato a inizio stagione e che rappresentava l'opzione numero uno, poi messa da parte a vantaggio del modulo con due punte di ruolo. Sottili stamani ha provato diverse situazioni tattiche, lavorando anche sul 4-3-3 del Renate e sui punti deboli nerazzurri.

Grossi finora ha avuto un rendimento con qualche picco di livello e alcune pause: vedi l'assist a Yamga contro il Como e la doppietta di Carrara, cui hanno fatto seguito prestazioni più anonime. Domenica ci si attende molto da lui, sia sul piano dinamico che dell'inventiva, anche perché uno con il suo cv non può non fare la differenza. Senza scordare che Polidori non va a segno da quattro turni (ultimo gol a Lucca) e che senza Moscardelli, dovrà essere proprio Grossi a legare mediana, esterni alti e prima punta.

 

L'altra novità di formazione, in coerenza con quanto visto a Prato e Livorno, riguarda Solini. Il difensore disputò una buona gara in Coppa a fianco di Milesi e lunedì, quando la squadra è rimasta in inferirorità numerica per le espulsioni di Sirri e Moscardelli, Sottili ha scelto proprio lui per ricomporre il quartetto arretrato. Per Solini si tratterebbe della prima partita stagionale nell'undici titolare.

Contro il Renate, salvo sorprese, altri cambiamenti non ci saranno. L'Arezzo punta al risultato pieno per non perdere terreno da Alessandria (+10) e Cremonese (+5), impegnate in casa, ma anche per approfittare dello scontro diretto tra Viterbese (+1) e Livorno (-3), oltre che dell'insidiosa trasferta a Carrara del Piacenza (+1). Con tre punti in più il terzo posto non sarebbe una sorpresa.

 

scritto da: Andrea Avato, 28/10/2016





Sottili torna al 4-2-3-1 contro il Renate

comments powered by Disqus