Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - Playoff e Playout

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN LEGA PRO
San Donato
PLAY OFF
Poggibonsi10Pianese
Arezzo02Gavorrano
PLAY OUT
Rieti20Foligno
IN ECCELLENZA
Pro Livorno, Cannara, Unipomezia, Foligno
MONDO AMARANTO
Nicoletta con Floro Flores
NEWS

L'Arezzo vuole pensare solo al pallone. Ma ci sono tre nodi da sciogliere

Stipendi, motivazioni, Martucci: sono le priorità da risolvere per tornare alla normalità. Punto primo: oggi dovrebbero arrivare i bonifici per i rimborsi spese di novembre, come da accordi stabiliti nel faccia a faccia di giovedì. Punto secondo: la squadra sembra essersi messa alle spalle le polemiche e vuole dare una prova di orgoglio a Piancastagnaio. Punto terzo: calciatori e dirigenti stanno tentando di convincere il direttore generale a restare



il pallone con le firme dei giocatori alla festa di OADa oggi si riparte. Dopo due settimane di sosta, di nevicate e di tensioni, l’Arezzo deve riattaccare la spina. Domenica finalmente si torna in campo, c’è sempre il Pontedera da raggiungere e ci sono alcune tessere del mosaico da rimettere al proprio posto.
Punto primo, gli stipendi. In giornata, secondo gli accordi scaturiti dal faccia a faccia fra squadra e dirigenza dello scorso giovedì, dovrà essere saldata ai calciatori la mensilità di novembre. Sarebbe il segnale concreto che la società si è compattata e che gli impegni presi verranno mantenuti. Dopo il confronto allo stadio, peraltro, nello spogliatoio è tornata la serenità che aveva caratterizzato tutto il 2011. Il braccio di ferro dei giorni passati è evaporato, al punto che il vero nodo da sciogliere nelle relazioni fra le parti, oltre al pagamento degli arretrati, sembra proprio che riguardasse una maggiore chiarezza dei rapporti. I volti distesi di Pecorari, Speranza e Raso, che insieme a Bucchi avevano partecipato al summit di giovedì, ne sono la riprova più attendibile.
Punto secondo, le motivazioni. A guardarli sabato alla festa di Orgoglio Amaranto, e anche a sentirli parlare, i giocatori si sono veramente messi alle spalle la storiaccia dei rimborsi spese. Hanno alzato i toni nella settimana in cui non c’erano gare ufficiali all’orizzonte, col rischio che la situazione sfuggisse a tutti di mano, e adesso dovranno rimettere in moto gambe e cervello per la trasferta di Piancastagnaio. In tal senso, il bagno di folla dell’altra sera è stato tonificante. Il comitato ha messo su un evento che ha riscosso più successo di quel che si pensava. A parte la bontà della cena, è stata la partecipazione popolare a stupire in positivo, con tanta gente stretta intorno a una passione comune e col naso all’insù per ammirare le maglie che hanno segnato le varie epoche del calcio aretino. Pecorari ha parlato del tifo amaranto come il vero fattore determinante nel duello col Pontedera. “Loro non hanno un pubblico come il nostro” ha detto il capitano e in effetti, nel momento cruciale dell’annata, la gente potrebbe veramente spostare il piatto della bilancia.
Punto terzo, Martucci. L’argomento più dibattuto, alla festa di sabato, era proprio il destino del direttore generale, che ha rassegnato le dimissioni perché deluso dalla linea tenuta dalla squadra nella querelle pagamenti. I giocatori, che di Martucci conoscono il carattere, non sono rimasti stupiti dal suo gesto, ma dispiaciuti sì. Già sabato qualcuno di loro ha rivelato di essersi messo in contatto col direttore per chiarire alcuni aspetti della vicenda e per invitarlo a restare. Ieri anche Materazzi ha avuto un lungo colloquio col diggì, che oggi si incontrerà col presidente Severini e gli altri soci. A tre mesi dalla fine del campionato, con una promozione ancora possibile, per l’Arezzo diventa fondamentale salvaguardare gli equilibri costruiti nei mesi scorsi.
Stabilità societaria, concentrazione sull’aspetto tecnico e soluzione del caso-Martucci. Sono le tre priorità di subito. Poi domani riprendono gli allenamenti. Domenica si gioca. E di conti in sospeso non devono essercene più.

 

articolo pubblicato sul Nuovo Corriere Aretino


scritto da: Andrea Avato, 13/02/2012





La festa di Orgoglio Amaranto

La festa di Orgoglio Amaranto al Nerd di Arezzo
COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Amaranta, il 13/02/2012 alle 09:49

Foto Commenti

I volti distesi di Pecorari, Speranza e Raso, che insieme a Bucchi avevano partecipato al summit di giovedì, ne sono la riprova più attendibile.
A guardarli sabato alla festa di Orgoglio Amaranto, e anche a sentirli parlare, i giocatori si sono veramente messi alle spalle la storiaccia dei rimborsi spese

Confesso di essere andata alla festa molto titubante (avevo pure scritto, in un post, "bella festa del c..o"), convinta di trovare gente tutta col muso o roba simile. Vedere l'atteggiamento dei giocatori sia intorno a quel tavolo, sia a saltare e cantare sul palco, mi ha fatto capire che davvero è tutto superato. E che possiamo ancora farcela.

Quasi tutto: ora attendiamo che si chiariscano le cose con Martucci.

P.S. Martucci sei un grande uomo, resta con noi!

Commento 2 - Inviato da: il ferro, il 13/02/2012 alle 11:44

Foto Commenti

SEVERINI CACCIA I GUADRINI

MARTUCCI RESTA E FA IL SUO

I GIOCATORI CI METTONO L'ANIMA E MUTI PERCHè AREZZO SI RISPETTA E BASTA. PER LA MAGGIORANZA DI LORO è L'APICE DELLA CARRIERA.... PER GLI ALTRI SERVE ONORE E PALLE

sciolti i 3 nodi.   altre soluzioni non sono propedeutiche alla vittoria del campionato. stoppe.

Commento 3 - Inviato da: Arretium Amaranthus, il 13/02/2012 alle 12:40

Foto Commenti

Grande AMIMODO!

E soprattutto Martucci che alla fine rimarrà ad Arezzo soprattutto per continuare la battaglia contro il SUPERTECNOLOGICO QUOTE DI AVATO!Laughing

Commento 4 - Inviato da: Giotto, il 13/02/2012 alle 12:50

Foto Commenti

Va detto che si Andrea Avanto che il Ferro hanno detto la stessa cosa, seppur con parole e stili differenti. Quindi sottoscivo entrambi, anzi questa volta do la preferenza allo stile del Ferro. Chiarezza per chiarezza: i giocatori l'hanno voluta e (se ottenuta) devono darla a noi!!

Commento 5 - Inviato da: il ferro, il 13/02/2012 alle 12:56

Foto Commenti

o toh....ogni tanto lo stile ferro è anche apprezzato.... grazie

è MALATTIA MENTALE E NON ESISTE CURA.....100% AREZZO

Commento 6 - Inviato da: Andrea Avato, il 13/02/2012 alle 14:38

Foto Commenti

PER AMIMODO E AMARANTUS

Questa del quote sta diventando una battaglia senza confini. Io mi limito a rimandarvi a questo link, che solo una menta illuminata poteva mettermi a disposizione.

 

http://www.amarantomagazine.it/video_dett.php?id=120

Commento 7 - Inviato da: bravoo, il 13/02/2012 alle 15:22

Foto Commenti

Mi auguro che martucci rimanga alla guida,per i giocatori non ho nulla da dire,giusto riscotere i sgubbioni...e qualcuno dovrebbe andare a letto prima la sera...MARTUCCI FALLO PER IL TIFO-PER CHI AMA E SEGUE...i soliti 7o 8.....FORZA VECCHIO CUORE AMARANTO......AVATO A CUCITO NEL CUORE L'AREZZO E LO DIMOSTRA SEMPRE.....Foot in mouth

Commento 8 - Inviato da: Andrea Avato, il 13/02/2012 alle 15:26

Foto Commenti

Ora funziona 'gni cosa!!!! Kiss

Commento 9 - Inviato da: Arretium Amaranthus, il 13/02/2012 alle 15:41

Foto Commenti

Veramente uno strumento improponibile.....VERGOGNA!!!!Laughingnemmeno al comune.......

Commento 10 - Inviato da: Amaranta, il 13/02/2012 alle 22:08

Foto Commenti

Bene, allora visto che Martucci ha celiato con Amimodo sul quote, vi racconto anche il finale della mail che ha scritto a me. A parte il fatto che e' una mail bellissima in cui mi ha detto tante cose, mi interessa solo dirvi che finisce con queste parole: ti invito a NON PERDERE TROPPO TEMPO DIETRO AL SUGO...! Laughing

Queste parole e quelle scritte ad Amimodo dimostrano in modo inequivocabile che Martucci ci segue SEMPRE!

P.S. Martucci resta con noi!

Commento 11 - Inviato da: il ferro, il 14/02/2012 alle 16:33

Foto Commenti

oddddiiioooooo ci leeeggggeeee e ci seeegueeeee!!!!!

occhio bisogna stare attenti a quello che si scrive!!!! o destabilizziamo l'ambiente!!!altro che stipendi non pagati!!! DIRETTORE POZZEBON è FORTE!!!! TI SI VOLE BENE!!! RESTA CON NOI!!OH MAMMINA MARTUCCI CI SEGUE!!! PAROLA D'ORDINE: ESSERE SERVILI!!! ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------occhio ferro tieni a freno la tastiera.....che martucci è permaloso e va via per colpa dei commenti su amaranto magazine!!!!

Commento 12 - Inviato da: il ferro, il 14/02/2012 alle 16:38

Foto Commenti

oh,per i rimba,se scherza amaranta,eh!! MA TRA TUTTI STI BEI DISCORSI TE L'HA DETTO ALMENO A TE PERCHè STA FACENDO IL VERSO D'ANDA' VIA??? no perchè se si vole lasciare la d serve che tutti siano uniti.....lui non ci vuole andare in c2??? che t'ha detto???