Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina, Reggiana
PLAY OFF
Reggiana10Bari
PLAY OUT
Pianese00Pergolettese
Olbia10Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Grave e Piro nella Death Valley - California
NEWS

Benassi, colpo d'occhio  e agilità. Grossi solo routine ma che gol! Polidori fuori partita

Il portiere sciorina la miglior prestazione dell'annata, mentre il fantasista incastona un diamante dentro una prestazione a basso cabotaggio. La difesa soffre contro il tridente della Pistoiese, ma regge con generosità. Le sostituzioni non portano migliorie: senza magie Erpen, troppo lontano dall'area Bearzotti quando Proia firma l'1-1



bella prestazione per Max Benassi a PistoiaLe pagelle di Pistoiese-Arezzo.

BENASSI 7 La miglior prestazione di quest'annata. Reattivo e svelto, blocca a terra su Gyasi nel primo tempo, respinge la capocciata di Priola, ribatte il tiro velenoso di Rovini. Due volte gli fanno gol e lì lo salvano i badarighe (giustamente nel secondo episodio, sbagliando nel primo). Difende l'area con il colpo d'occhio di chi ne ha viste di tutti i colori, intercettando cross pericolosissimi. Trafitto senza colpe da Proia a un passo dal traguardo.

GROSSI 7 Sessantanove minuti insapori, galleggiando tra le linee senza sussulti. Una corsetta qua, un passaggino là: pura routine a basso cabotaggio. Poi c'è la punizione perfetta, una prodezza balistica che in Lega Pro possono esibire in pochi. Lui è così: ha una qualità sopra la media e sembra che giochi confidando solo in quella. Fatto sta che la porta la trova: quattro centri in campionato, uno in Coppa. E la foglia morta poteva valere tre punti (st 24' Erpen 5.5 Meno sfizioso di altre volte. La partita, con lui dentro, si fa più complicata. Stavolta niente magie). 

LUCIANI 6 Ha da fare perché Gyasi e Rovini gli s'infilano alle spalle per tirare fuori un centrale dalla difesa e andare all'uno contro uno. In più deve tenere d'occhio Benedetti e Zanon, che vengono su dalla sua parte. Un po' patisce, un po' mette paura agli avversari, salendo a dare man forte ad Arcidiacono. Nell'azione del gol, stringe per marcare Minotti e lascia scoperte le terga. Ma il dono dell'ubiquità non ce l'ha nessuno.

MUSCAT 6 Presenza di peso nel cuore della difesa. Svetta di testa, attento a pulire l'area, caccia via tre o quattro palloni con la scritta pericolo stampata sopra. Colombo nel gioco aereo gliene frega tante, ma quello è bravo e si sapeva. Forse, e il rimpianto sta qui, non doveva andare a saltare fuori area al minuto 93 e 28 secondi, lasciando il buco dietro. Ormai è andata.

SOLINI 6 Il tridente della Pistoiese è roba seria. Traballare in qualche circostanza ci sta, anche se imbarazzi particolari non vengoo a galla. Novantacinque minuti di sana sofferenza, con alcuni frangenti di difficoltà e una prestazione globalmente concreta.

MASCIANGELO 6 Fa il suo, condividendo con Luciani le ambasce nell'inibire gli esterni del tridente arancione. Però, quando ne ha modo, spinge e crossa. Un po' sfortunello nel contrasto decisivo con Rovini al 93': la palla resta lì, quello la manda in area a occhi chiusi e il patatrac è fatto.

FOGLIA 6 Un'ora di taglia e cuci alla sua maniera. Con un bel tiro dopo pochi minuti che sorvola di poco la traversa. Poi segna Grossi, la Pistoiese si riversa in avanti, la mediana amaranto si ritrova sotto pressione e l'ultima mezz'ora è solo di apnea.

DE FEUDIS 6 Nella stessa barca di Foglia. A un certo punto, mentre i tre interni arancioni sputavano fuori le ultime stille di energia, in molti hanno sperato che pure Sottili piazzasse un terzo uomo a metà campo. Non è successo se non al 90esimo e come sarebbe andata a finire non lo sapremo mai. Ma forse un po' d'ossigeno in più sarebbe arrivato.

YAMGA 6 Dopo trenta secondi prende la prima stecca. Dolorosa. Dopo venti minuti ne prende un'altra. Ormai lo temono e lo randellano. Poi quel Guglielmotti è un caterpillar, gli ribatte colpo su colpo col fisico e lo contiene pure in velocità. Il 17 allora dà alla squadra più corsa e più quantità, mettendo da parte per una volta le sue scorribande (st 45' Demba ng).

ARCIDIACONO 5.5 L'adduttore è indolenzito, il campo allentato e la giornata generale non è quella da lustrini. Taglia il campo, cerca spazi in mezzo, senza trovare corridoi. Mette sul fondo un buon pallone di Luciani, ma non era facile. Poi guadagna la punizione del gol. Tutto qui (st 19' Bearzotti 5.5 Si vede che ha voglia. Però è lontano, troppo lontano quando Proia trafigge Benassi. Venti metri più dietro e forse quel gol sarebbe stato evitato).

POLIDORI 5 Abbandonato al suo destino. Grossi non lo rifornisce di palloni, gli esterni hanno le loro gatte da pelare contro Guglielmotti e Zanon, la squadra davanti propone poco. Prova a dare un senso alla sua partita con le sponde e il possesso finalizzato a far trascorrere gli ultimi minuti, ma di più oggi non c'è.

 

scritto da: Andrea Avato, 06/11/2016





Pistoiese-Arezzo 1-1, intervista con Paolo Grossi

Pistoiese-Arezzo 1-1
comments powered by Disqus