Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 22a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Albinoleffe20Pro Vercelli
Gozzano11Pistoiese
Pianese12Giana Erminio
Renate10Alessandria
Juventus U2310Arezzo
Monza11Como
Olbia11Pontedera
Pergolettese03Pro Patria
Carrarese31Siena
Lecco32Novara
MONDO AMARANTO
Elisabetta e Silvia in visita al Camp Nou di Barcellona
NEWS

Due allenamenti a settimana all'Olmo Ponte. Accordo in vista, l'Arezzo si stabilizza un po'

Raggiunta un'intesa di massima con la società di via Sala Vecchia: lì ci sono spogliatoi ampi e due terreni in erba naturale molto simili a quello dello stadio. La seduta del venerdì resterebbe a Badia al Pino, quella del sabato al Comunale. La prima squadra avrebbe così la possibilità di attendere con minori assilli gli sviluppi della questione Le Caselle



veduta dall'alto dei campi dlel'Olmo PonteStop all'amaranto tour, almeno in parte. Costretto a girovagare qua e là per allenarsi, l'Arezzo potrebbe trovare una collocazione più stabile a partire dalla prossima settimana. 

La dirigenza amaranto ha raggiunto un accordo di massima con l'Olmo Ponte, una delle società più attrezzate della città, che gestisce gli impianti di via Sala Vecchia, in zona Santa Maria. Sono strutture efficienti, con spogliatoi ampi e due terreni in erba naturale molto simili a quello dello stadio sia in lunghezza che in larghezza. 

 

Se non subentrano intoppi, la prima squadra andrebbe a lavorare lì un paio di volte alla settimana, lasciando la rifinitura pregara al Comunale e spostandosi a Badia al Pino per una seduta soltanto, probabilmente quella del venerdì. Questo consentirebbe a Sottili, allo staff e ai calciatori di preparare le partite di campionato su campi uniformi dal punto di vista della consistenza e delle dimensioni, con tutti i vantaggi del caso. Il sintetico di via Buonconte da Montefeltro, gestito dalla Uisp, resterebbe una soluzione tampone in caso di maltempo.

 

L'accordo con l'Olmo Ponte non è ancora ufficiale ma già lunedì potrebbero arrivare buone notizie su questo fronte. L'Arezzo a quel punto avrebbe la possibilità di attendere con minori assilli gli sviluppi della questione Le Caselle: gli impianti dell'ex Ut Chimera sono in mano al curatore fallimentare e questo sta ritardando la concessione del Comune al club amaranto. 

 

scritto da: La Redazione, 25/11/2016





comments powered by Disqus