Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 15a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Pergolettese21Albinoleffe
Como13Pro Vercelli
Olbia12Novara
Pistoiese01Monza
Renate11Pianese
Carrarese22Arezzo
Giana Erminio12Siena
Gozzano22Pro Patria
AlessandriarinvJuventus U23
PontederarinvLecco
MONDO AMARANTO
Ilaria in trasferta a Modena
NEWS

Fallimento Gable, la Figc ha deciso: nuove fideiussioni entro gennaio. Altrimenti c'è il -2

La società delle Isole Cayman che in estate aveva rilasciato le garanzie fideiussorie all'Arezzo e ad altri 19 club di Lega Pro, è in liquidazione coatta e tutti i contratti in corso cesseranno d'efficacia il 16 dicembre. Oggi la Federcalcio ha deciso che la documentazione va presentata ex novo: la omessa regolarizzazione costituisce illecito sportivo ed è sanzionata con la penalizzazione in classifica



Serve una nuova fideiussione. Quella vecchia ormai è carta straccia. Il perché è presto detto: l'Us Arezzo, al pari di altre 19 società di Lega Pro (Akragas, Casertana, Fidelis Andria, Unicusano Fondi, Lupa Roma, Maceratese, Mantova, Matera, Melfi, Messina, Modena, Olbia, Pordenone, Reggina, Robur Siena, Santarcangelo, Siracusa, Taranto e Venezia) si era rivolta in estate alla Gable Insurance Ag (su indicazione della stessa Lega Pro) per la garanzia economica necessaria all'iscrizione. 

 

Gable holding, capofila del piccolo gruppo finanziario, batteva bandiera di un paradiso fiscale caraibico, le Isole Cayman. La società che vendeva le polizze, invece, aveva uffici a Londra ma la sede legale a Vaduz, in Liechtenstein, minuscolo principato alpino notoriamente non proprio all’avanguardia in fatto di trasparenza. La Gable è poi andata incontro a una crisi finanziaria molto profonda e adesso si trova in liquidazione coatta

 

Proprio stasera la Figc ha diramato un comunicato stampa per fare luce sulla situazione e indicare alle società, coinvolte loro malgrado nel crac, la strada per venire fuori dall'impiccio.

 

Il Presidente Federale, considerato che, in sede di ammissione ai Campionati professionistici di Serie B e di Lega Pro 2016/2017, alcune società hanno adempiuto all’obbligo di deposito della fideiussione rispettivamente di euro 800.000,00 e di euro 350.000,00, avvalendosi di polizze fideiussorie rilasciate dalla società GABLE INSURANCE AG;

tenuto conto che l’IVASS, con comunicato stampa del 22 novembre 2016, ha reso noto che, in data 17 novembre 2016, il Tribunale del Liechtenstein ha disposto la liquidazione coatta dell’impresa e che l’Autorità di Vigilanza del Liechtenstien (FMA) ha informato che tutti i contratti in corso cesseranno automaticamente di avere efficacia il 16 dicembre 2016;

considerato che le norme e le prescrizioni dettate per l’ammissione al campionato, tra cui rientra
quella sull’obbligo di deposito della fideiussione, afferiscono alle attività a rilevanza pubblicistica della Federazione, ai sensi del combinato disposto dell’art. 15 della legge 23 luglio 1999, n. 242 e dell’art. 23 dello Statuto del CONI;

tenuto conto che le medesime disposizioni sono emanate nell’ambito di quanto previsto dall’art. 12 della Legge 91/81, al precipuo fine di garantire il regolare svolgimento dei campionati sportivi;

considerato che la cessazione di efficacia delle fideiussioni prestate dalla GABLE INSURANCE AG, da un lato compromette la parità di condizioni di partecipazione delle società alla competizione, non risultando più garantite talune posizioni e dall’altro inficia il sistema garanzie disposto dalla Federazione, per assicurare la regolarità dei campionati;

considerato che l’operatività ed efficacia della garanzia fideiussoria costituisce requisito di
partecipazione al campionato e deve permanere - così come prescritto - sino al 31 ottobre 2017;

atteso che, per porre rimedio alla situazione sopravvenuta, le società che, in ragione della messa in liquidazione coatta della GABLE INSURANCE AG, si troveranno sprovviste di valida copertura fideiussoria, dovranno acquisire una nuova garanzia, in sostituzione di quella non più efficace, regolarizzando in tal modo la loro posizione;

ritenuto congruo stabilire il termine del 31 gennaio 2017, h. 19.00 per la effettuazione di detto
adempimento;

precisato che la omessa regolarizzazione del requisito della fideiussione nel termine perentorio
suindicato costituisce illecito disciplinare;

vista la delega all’uopo conferita dal Consiglio Federale del 30 novembre 2016 e sentite tutte le componenti interessate;

visto lo Statuto Federale delibera

 

le società di Serie B e di Lega Pro che, in sede di iscrizione al Campionato 2016/2017, hanno
prestato polizze fideiussorie rilasciate dalla GABLE INSURANCE AG, devono depositare presso la
Lega di appartenenza, entro il termine perentorio del 31 gennaio 2017, h. 19.00, garanzia
fideiussoria nelle modalità previste dai C.U. nn. 367/A e 368/A del 26 aprile 2016, rispettivamente di euro 800.000,00 per le prime, salvo quanto successivamente specificato per la società che si è avvalsa della garanzia di euro 300.000,00 certificata dalla LNPB, e di euro 350.000,00 per le seconde. La società di Serie B, interessata dal presente provvedimento, che si è avvalsa della citata certificazione della Lega Nazionale Professionisti Serie B, sarà tenuta a depositare nel termine perentorio del 31 gennaio 2017, h. 19.00, garanzia fideiussoria di euro 500.000,00 secondo le modalità previste dal C.U. n. 367/A del 26 aprile 2016.

 

L’inosservanza del suddetto termine, costituisce illecito disciplinare ed è sanzionata, su deferimento della Procura Federale, dagli organi della giustizia sportiva con la penalizzazione di 2 punti in classifica, da scontarsi nel campionato 2016/2017.

 

scritto da: La Redazione, 13/12/2016





comments powered by Disqus