Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - 34a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzo31Flaminia
Foligno21Unipomezia
Gavorrano71Trestina
Montespaccato11Rieti
Poggibonsi22Cascina
Pro Livorno04Pianese
San Donato10Cannara
Sangiovannese20Badesse
Tiferno22Scandicci
MONDO AMARANTO
Carlo a Lisbona
NEWS

A pranzo fuori - Il cinghiale in umido a Piancastagnaio

L'Arezzo va a giocare sul monte Amiata, a 772 metri sul livello del mare. Sono 107 i chilometri di strada da percorrere, ma la distanza può essere accorciata imboccando la provinciale e transitando da Lucignano, Torrita di Siena e Pienza. Molti i piatti consigliati per un'appagante sosta a tavola con un buon bicchiere di Nobile di Montepulciano



i tetti innevati di PiancastagnaioAl termine di un lungo periodo di sosta forzata, causa condizioni meteo avverse, finalmente si torna a parlare di calcio giocato in quel di Piancastagnaio. Come di consuetudine cerchiamo di condensare, nel giorno della partita, una breve visita del centro storico con un pranzo a base di prodotti tipici in due ottimi ristoranti del posto. Il giro turistico nel piccolo comune arroccato ai piedi del Monte Amiata non può prescindere da una visita alla Rocca degli Aldobrandeschi, imponente struttura difensiva medievale, sede oggi di spazi espositivi a disposizione di artigiani e artisti provenienti da tutte le parti del mondo. All'interno del paese non mancano edifici di pregio architettonico tra i quali il cosiddetto Palazzo del Marchese, ossia Palazzo Bourbon del Monte (costruzione dei primi anni del Seicento), in attesa di essere riportato al suo antico splendore al termine di opportuni lavori di restauro. Come già anticipato, la proposta enogastronomica è duplice: innanzitutto l’Osteria Saxa Cuntaria di piazza Matteotti 11-12-13, tel. 0577/7784104 – email info@saxacuntaria.it. Situata nel centro storico, nel palazzo che fu la prima sede del comune, questo grazioso locale vi accoglierà con ottime proposte culinarie come il cavolo nero stufato e guanciale toscano su pane tostato, i garbugli artigianali con ragù di cinta al coltello, rosmarino e julienne di funghi, terminando con un appetitoso stinco di maiale arrosto con lardo di colonnata al coltello e verza stufata. Vini per tutti i palati, con una carta davvero ben fatta. Altrimenti vi consigliamo, con prenotazione obbligatoria, il ristorante Anna in viale Gramsci 486 tel. 0577/786061 dove a prezzi modici potrete degustare zuppe, pici, crespelle, risotti, senza dimenticare il maialino arrosto, il cinghiale in umido e gli imperdibili dolci casarecci il tutto innaffiato da ottimo vino della casa.

 

A PRANZO FUORI CONSIGLIA

Le temperature estremamente rigide di quest’ultimo periodo ci portano a scegliere piatti estremamente succulenti e complessi come ad esempio il cinghiale in umido, oppure uno spezzatino di vitello accompagnato da un’ottima polenta con farina di castagne, da abbinare con il gusto secco, equilibrato e persistente di un Nobile di Montepulciano della tenuta Trerose (90% Prugnolo Gentile, 5% Canaiolo, 5% Cabernet, invecchiato 24 mesi in botti di rovere di Slavonia e barrique francesi di 2° e 3°, con 3 mesi di affinamento in bottiglia prima dell’immissione al commercio) facente parte dello storico gruppo vitivinicolo Angelini.

 

PER LO STADIO

Sono 107 i chilometri da percorrere per arrivare al Comunale di Piancastagnaio, considerando il percorso autostradale fino all’uscita di Chiusi. Se invece qualcuno volesse partire con largo anticipo, può anche imboccare la strada provinciale, transitare da Lucignano, Torrita di Siena e Pienza e accorciare il tragitto di una quindicina di chilometri. Lo stadio comunque si trova in via Fratelli Rosselli, a 772 metri sul livello del mare. Il terreno di gioco è in erba sintetica da quest’estate e a disposizione dei tifosi amaranto, come l’anno scorso, ci sarà un’intera tribuna coperta.

 

scritto da: Fabio Panci, 17/02/2012





COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Andrea Avato, il 17/02/2012 alle 16:29

Foto Commenti

Il cinghiale in umido non lo so, ma lo stinco di maiale con lardo di colonnata è impossibile da rifiutare!!!!

Commento 2 - Inviato da: bravoo, il 17/02/2012 alle 17:40

Foto Commenti

direi ottime le proposte  dove cadi cadi sempre in piedi.....

Commento 3 - Inviato da: taxiamaranto, il 17/02/2012 alle 19:30

Foto Commenti

Domenica invadiamo l'amiata,forza indecisi decidetevi gli amaranto hanno bisogno di noi.Cool

Commento 4 - Inviato da: il ferro, il 18/02/2012 alle 19:14

Foto Commenti

io so contro la trasferta gastronomica....ma qui veramente è impossibile dire de no....chi potrebbe e non ci va un giorno se ne pentirà.(rimetta del ferro). il ferro si accontenterà del caneschi a radio wawe....e del pranzo della ferra che è si genovese,ma cucina meglio de vissani.....