Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
la squadra di calcio a 5 del camping Le Ginestre
NEWS

Goliardia e arguzia: lo spettacolo dei rospi nel derby di Siena merita la perla di giornata

La redazione ha votato e ha scelto la coreografia dei 650 aretini esibita prima, durante e dopo la partita del ''Franchi''. Soltanto la simpatica autoironia dei tifosi ha tolto la vittoria a Mattia Corradi, protagonista di una prestazione sontuosa a centrocampo. Terzo posto per Alessandro Polidori: per lui un gol storico e la prima fascia da capitano



la goliardica coreografia dei 650 aretini nel settore ospitiStavolta è stata dura votare, perché a quanto di buono successo in campo si è sovrapposto quello che è successo fuori, altrettanto corroborante. La prestazione sontuosa di Corradi o il calore dei tifosi? Il gol storico di Polidori o quella coreografia che ha strappato sorrisi divertiti e applausi? Alla fine la redazione di Amaranto Magazine ha scelto così.

 

Il primo posto è andato ai rospi. Troppo carina la messinscena dei 650 aretini nel settore ospiti, tutti con la maschera verde in faccia, gesto orgogliosamente autoironico e segnale di una goliardia che la curva Minghelli ha sempre esibito con fierezza e arguzia. Lo spettacolo scenografico, ovviamente, era stato preparato con dovizia di particolari nei giorni precedenti, compreso lo striscione iniziale e quello finale (''e ora a casa con il rospo in gola''), scritto nella speranza che il risultato fosse positivo. E così è stato, dentro una domenica che si è chiusa senza incidenti. Il timore di qualche scontro c'era, invece i tifosi dell'Arezzo e del Siena hanno dato grande prova di intelligenza e maturità. Giusto sottolinearlo, a due settimane da un'amichevole con il Perugia che non si è più giocata per eccesso di prudenza. 

 

 

In seconda posizione c'è Mattia Corradi. Soltanto la spettacolare presenza dei tantissimi sostenitori amaranto gli ha tolto la vittoria in questa classifica di giornata. Per il resto, il numero 7 dell'Arezzo ha strappato consensi unanimi: padrone a centrocampo, lucido in impostazione, efficace quando c'è stato da recuperare palla, ha tirato fuori una prestazione splendida. E quell'allungo di cinquanta metri sulla fascia, al novantesimo di un derby tiratissimo, è stato una vera perla che avrebbe meritato il gol.

 

Terzo gradino del podio per Alessandro Polidori. Il centravanti ha segnato un gol pesantissimo per la classifica cannonieri (ottavo centro stagionale), per la classifica della squadra (-3 dal Livorno e -4 dalla Cremonese) e per le statistiche (vittoria a Siena 53 anni dopo la rete decisiva di Silvano Flaborea). Quella rete è stata il coronamento di un'altra prova maiuscola, impreziosita dopo l'uscita di Moscardelli dalla fascia di capitano messa al braccio per la prima volta. Con Benassi, Erpen e De Feudis fuori, i gradi sono toccati proprio a lui, cresciuto nel settore giovanile amaranto. Uno di quei ricordi da tenere chiusi a chiave nel cassetto. 

 

AGOSTINI SRL SPONSOR DELLA PERLA AMARANTO

Il nostro premio ha un partner ufficiale. L'azienda Agostini B. Srl ha deciso di sponsorizzare la ''perla amaranto'' e a fine anno organizzerà insieme ad Amaranto Magazine la cerimonia di premiazione del vincitore.

Agostini B. Srl da cinquant'anni è leader nella fornitura di prodotti, macchinari e attrezzature per panifici, pizzerie, pasticcerie.

 

scritto da: Andrea Avato, 24/01/2017





Siena-Arezzo 0-1, analisi tattica di mr Battistini

Perla amaranto Siena-Arezzo 0-1
comments powered by Disqus