Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - Playoff e Playout

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN LEGA PRO
San Donato
PLAY OFF
Poggibonsi10Pianese
Arezzo02Gavorrano
PLAY OUT
Rieti20Foligno
IN ECCELLENZA
Pro Livorno, Cannara, Unipomezia, Foligno
MONDO AMARANTO
Paolo a Ibrox Park - Glasgow
NEWS

''Riconquista e ripartenza'', l'Arezzo affila le armi. Cenetti verso il debutto dal primo minuto

Sottili ha ancora qualche dubbio in formazione, legato alle condizioni fisiche di Polidori e Yamga. Probabile 4-2-3-1, con l'ex centrocampista del Bassano candidato a un posto da titolare vicino a Foglia. In difesa confermato il quintetto schierato nel derby di Siena. L'Alessandria al Comunale con il consolidato 4-4-2 e il tandem Gonzalez-Bocalon in attacco



Giacomo Cenetti probabile titolare contro la capolistaEsiste il punto debole di una squadra che ha la miglior difesa e il miglior attacco del campionato, che sta battendo il record di punti in Lega Pro e che ha ricambi di qualità in ogni reparto? Sì, esiste. Anche l'Alessandria può andare in crisi e smarrire qualche certezza. Il Livorno, lo scorso 30 dicembre, lo ha dimostrato, infliggendo alla capolista la prima e finora unica sconfitta in campionato. Quella partita finì 2-1 ma sarebbe potuto terminare in parità o con la vittoria dei grigi, perché l'equilibrio la fece da padrone. E domani, presumibilmente, sarà di nuovo così.

''Ci serviranno una grande prestazione, l'aiuto dei tifosi nei momenti di difficoltà e un po' di buona sorte'' ha detto Sottili in conferenza stampa, indicando la ricetta con cui aggredire un avversario solido dietro e letale davanti. ''Riconquista e ripartenza. Con i ragazzi abbiamo lavorato molto sotto questo aspetto: rubare palla nella metà campo loro, o anche qualche decina di metri più dietro, e riuscire a ribaltare subito l'azione, potrebbe creare delle apprensioni anche a gente esperta come quella che ha l'Alessandria. E' chiaro che a parti invertite può capitare pure a noi: ecco perché bisognerà essere bravi, lucidi e reattivi nel gestire il pallone''.

 

La formazione è fatta per nove undicesimi. Tutto immutato in difesa rispetto a Siena: Borra tra i pali, Luciani e Sabatino esterni, Barison e Solini in mezzo. A centrocampo è probabile il debutto dal primo minuto di Cenetti a fianco di Foglia. Oggi Sottili non ha escluso questa ipotesi, anzi, elogiando Corradi per la sua duttilità. Il migliore in campo al ''Franchi'' è destinato ad avanzare nel tridente che si schiererà alle spalle di Moscardelli.

Restano da assegnare le altre due maglie, con Polidori che a questo punto potrebbe partire dalla panchina, anche per avere a disposizione un jolly in grado di sparigliare le carte a gara in corso. ''Se Yamga lo convoco, vuol dire che sta bene e gioca dall'inizio. Altrimenti non lo metto in lista'' ha spiegato Sottili. Il francese, sofferente al flessore della coscia, è in ballottaggio con Bearzotti e Arcidiacono, mentre Erpen e Grossi si contendono il posto da trequarti.

 

Di là sarà 4-4-2. Braglia non ha alcuna intenzione di mettere mano a un assetto che ha dato risultati eclatanti. Tutti parlano della coppia Gonzalez-Bocalon (29 gol in due), ma gli esterni Marras e Iocolano sono due che possono decidere ogni partita. In mezzo, senza Cazzola, toccherà a Branca e Mezavilla, mentre Gozzi e Piccolo faranno da guardia alla porta di Vannucchi.

La capolista ha allungato a +7 sulla Cremonese la settimana scorsa e, avendo fatto quasi percorso netto in casa, può permettersi di gestire in trasferta. Non è un caso che lontano dal ''Moccagatta'' l'Alessandria non vinca da due mesi, spesso accontentandosi di un pari che muove la classifica e blinda il margine di vantaggio. Ad Arezzo però sarà più difficile: gli amaranto al Comunale hanno un ruolino di marcia di primo livello. E domani se la giocheranno a viso aperto, dentro novanta minuti in cui può veramente accadere di tutto.

 

scritto da: Andrea Avato, 28/01/2017





Mister Sottili alla vigilia di Arezzo-Alessandria

comments powered by Disqus