Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 19a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzosab15Cesena
Fanosab15Gubbio
Fermanasab15Legnago
Imolesesab15Matelica
Mantovasab17.30Triestina
Perugiadom15Feralpi Salò
Sambdom15Padova
Sud Tiroldom15Vis Pesaro
Carpidom17.30Ravenna
Modenadom17.30V. Verona
MONDO AMARANTO
Luca a Santo Domingo
NEWS

Le concorrenti rallentano, gli amaranto con il morale a mille. Sottili non vuole distrazioni

L'astinenza dell'Alessandria nelle gare esterne, la flessione della Cremonese, gli infortuni del Livorno: le squadre di vertice stanno trovando difficoltà, mentre l'Arezzo è al top della condizione psico-fisica. Bisogna evitare i cali di concentrazione ed è per questo che oggi l'allenatore ha pungolato la squadra durante la seduta a Badia al Pino



gli amaranto in allenamento a Badia al PinoAvanti a tutto gas. Se l'Alessandria soffre di mal da trasferta (non vince da due mesi lontano dal ''Moccagatta''), se la Cremonese ha rallentato vistosamente (delle quattro di testa è quella che ha fatto meno punti nel girone di ritorno), se il Livorno ha perso quattro pezzi da novanta per infortunio (Gonnelli, Rossini, Cellini e Vantaggiato), l'Arezzo è la squadra che sta meglio. Quindici punti su quindici dopo il giro di boa, 10 gol all'attivo, solo 3 al passivo e una condizione psico-fisica ideale per allungare la serie utile. 

Nell'ultimo mese e mezzo gli amaranto hanno limato i difetti che avevano zavorrato l'inizio di stagione. In trasferta hanno decisamente cambiato passo (tre vittorie nelle ultime tre gare), l'approccio alle partite è molto migliorato e soprattutto la gestione del risultato è diventata più solida e matura, al punto che Siena e Alessandria, dopo essere andate sotto, hanno costruito pochissimo, e il Tuttocuoio addirittura è stato neutralizzato con facilità disarmante.

 

Convinzione nei propri mezzi e fiducia ai massimi livelli sono componenti essenziali per guardare con fiducia alla gara di domenica sera contro la Lucchese, avversario in salute nonostante le peripezie societarie. Sottili ha solo l'imbarazzo della scelta per mettere in campo la formazione: Arcidiacono e Grossi stanno dando segnali di risveglio in allenamento, senza contare che in panchina ci sono giocatori del calibro di Erpen, Yamga e De Feudis.

Per dopodomani non si profilano cambiamenti all'orizzonte: la macchina gira a pieno ritmo e le prestazioni individuali, oltre che quella complessiva, sono state tutte sopra la media. L'Arezzo di oggi ha una difesa compatta, una mediana che propone gioco e due punte in grande spolvero: Moscardelli nelle sue quattro partite del girone di ritorno ha segnato 3 gol, Polidori ne ha messi dentro addirittura 5 in cinque gare.

 

Il pericolo è distrarsi o peccare di scarsa concentrazione. E va evitato a tutti i costi. Oggi Sottili, durante la seduta di allenamento a Badia al Pino, ha pungolato più volte i calciatori, invitandoli a stare sul pezzo in ogni momento, anche quando c'erano da provare gli schemi su palla ferma e le ripartenze successive. Sono piccoli dettagli che possono fare la differenza, specie in partite che si prennunciano combattute come la prossima.

All'andata l'Arezzo regalò un tempo alla Lucchese, per poi scuotersi e rimontare alla grande nella ripresa. Gli amaranto recuperarono dallo 0-2 al 2-2 e sfiorarono addirittura il successo pieno. Alla fine però rimase un po' di rammarico ed è proprio quello che non si deve ripetere.

 

scritto da: Andrea Avato, 10/02/2017





Allenamento sui gradoni a Badia al Pino

comments powered by Disqus