Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
Giacomo detto Lallo a Gallipoli
NEWS

''Tutto l'Arezzo sotto la curva''. La sud applaude al di là del risultato. Un gesto che è una perla

La redazione ha scelto per il premio settimanale ciò che è accaduto a fine partita, quando i giocatori hanno salutato la Minghelli e a capo chino si sono diretti verso lo spogliatoio. Ma i tifosi li hanno richiamati indietro per festeggiarli, dimostrando di averne apprezzato l'impegno e la generosità. Secondo posto per il tiro al volo di Polidori che avrebbe meritato il gol. Terza posizione per il dribbling secco di Moscardelli lungo la linea del fallo laterale



la squadra sotto la curva sud a fine partitaUna prestazione di grande impegno e generosità, che ha fruttato soltanto un pareggio e che ha offerto qua e là alcune giocate di classe. Stavolta però è stato più difficile per la redazione individuare una perla vera e propria. Ma quando il campo non è prodigo di spunti, ci sono le tribune a venire in soccorso.

 

La maggioranza dei voti è così andata alla curva Minghelli, gremita come poche altre volte e soprattutto lungimirante. A fine match, con l'amarezza per la vittoria sfumata e l'assalto alla capolista rallentato, la sud ha comunque salutato calorosamente la squadra. Poi, visto che i giocatori si erano fermati al limite dell'area per poi rientrare negli spogliatoi a capo chino, ha intonato il coro ''tutto l'Arezzo sotto la curva''. Moscardelli e tutti gli altri hanno fatto dietrofront e sono andati a prendersi l'applauso, forte e soddisfatto come se fosse maturata la sesta vittoria di fila. Un gesto di grande valore simbolico e di forte impatto emotivo.

 

Passando al terreno di gioco, la redazione ha individuato due gesti tecnici molto apprezzati. Il primo in ordine di tempo è stato il tiro al volo di Polidori, in avvio di gara: sul passaggio a mezz'altezza di Sabatino, il numero 18 ha lasciato scorrere la palla e in mezza torsione, con il sinistro, senza farla rimbalzare a terra, l'ha calciata verso la porta di Nobile, bravo a respingere di piede. Coordinazione perfetta: un lampo che avrebbe meritato il gol.

 

Menzione d'obbligo anche per Moscardelli. Nel primo tempo, proprio davanti alla tribuna e spalle alla porta, ha spostato il pallone verso l'interno del campo per poi dribblare secco, cambiando direzione in modo rapidissimo e lasciando sul posto l'avversario che gli stava attaccato alla maglia. Il capitano ha preso il largo lungo la linea dell'out tra l'ovazione del pubblico.

 

AGOSTINI SRL SPONSOR DELLA PERLA AMARANTO

Il nostro premio ha un partner ufficiale. L'azienda Agostini B. Srl ha deciso di sponsorizzare la ''perla amaranto'' e a fine anno organizzerà insieme ad Amaranto Magazine la cerimonia di premiazione del vincitore.

Agostini B. Srl da cinquant'anni è leader nella fornitura di prodotti, macchinari e attrezzature per panifici, pizzerie, pasticcerie.

 

scritto da: Andrea Avato, 14/02/2017





Arezzo-Lucchese 0-0, immagini dagli spalti

Perla amaranto Arezzo-Lucchese 0-0
comments powered by Disqus