Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
Nanci sulla neve con la papala amaranto
NEWS

Anche l'Arezzo lancia Abodi alla presidenza della Figc. Il 6 marzo un voto di svolta per il calcio

L'assemblea della Lega Pro ha candidato con 55 voti su 57 l'attuale presidente della Lega di B alla successione di Carlo Tavecchio. Il dg Riccioli: ''C'è aria di cambiamento''. Gravina soddisfatto: ''Sostenibilità e formazione i nostri capisaldi. Dobbiamo innovare il movimento''



Andrea Abodi candidato alla presidenza della Figc“Il 6 marzo prossimo non ci sarà in gioco la semplice redistribuzione di qualche spicciolo di denaro, ma la possibilità di innovare il calcio italiano con una governance che pensi in termini di intenti generali e non personali”.

Così aveva parlato Gabriele Gravina, presidente della Lega Pro, alla vigilia dell'Assemblea dei club di terza serie che si è svolta stamani a Firenze. Tra un paio di settimane, il 6 marzo per l'appunto, si voterà per l'elezione del nuovo presidente della Federcalcio che succederà a Carlo Tavecchio.

Il candidato scelto dalle società di Lega Pro è Andrea Abodi, attuale presidente della Lega di serie B, accreditato alla carica di presidente federale da parte della Lega Pro con 55 voti favorevoli, tra cui quello dell'Arezzo.

Il dg amaranto Andrea Riccioli ha commentato su Facebook: ''Il 6 marzo inizia il quadriennio olimpico. C'è aria di cambiamento anche qui. Andrea Abodi candidato per la presidenza federale''.

 

“E’ un risultato tangibile che conferma la forte aggregazione - ha detto oggi Gravina - e la linea condivisa sulla candidatura di Abodi, che presenta elementi di svolta per il nostro calcio. Si lega ai nostri capisaldi che sono la sostenibilità e la formazione, indispensabili per la crescita del movimento.

Oggi è molto più di una scelta di campo, di una fiducia affidata a un candidato: per noi è l’occasione per riaffermare con le nostre proposte la nostra presenza attiva nell’istituzione federale.

La FIGC del futuro dovrà portare a un calcio sostenibile economicamente in cui le società siano assistite e ci siano linee di intervento adeguate e dedicate ai giovani, affinché abbiano opportunità e strutture con soggetti con elevata formazione per far crescere l’area sportiva”.

 

scritto da: La Redazione, 16/02/2017





comments powered by Disqus