Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Virtus Entella, Pordenone, Juve Stabia
PLAY OFF
Pisa21Carrarese
Imolese13Monza
Catanzaro22Feralpi Salo
Viterbese02Arezzo
Catania11Potenza
PLAY OUT
Lucchese20Cuneo
Cuneo01Lucchese
IN SERIE D
Cuneo, Fano
MONDO AMARANTO
Carlo a Lisbona
NEWS

La lettera di Nuccilli: ''Le quote le ho acquistate, ma basta fandonie. Voglio chiarire con Ferretti''

Comunicato dell'imprenditore inviato in redazione con cui ribadisce la sua legittimità di azionista di maggioranza dell'Us Arezzo: ''C'è un regolare rogito notarile, ho anche effettuato una serie di operazioni finanziarie per il pagamento. Purtroppo sono sopraggiunti ostacoli imprevisti e me ne scuso, ma non ho cercato di truffare chicchessia. Anzi, rinnovo al presidente la mia stima e la voglia di chiarire i motivi di frizione. Non permetterò che venga danneggiata né la mia né la sua immagine e darò mandato ai miei legali di denunciare chi persegue con la diffamazione un disegno che non mi appartiene''



Alessandro Nuccilli ha inviato poco fa in redazione un comunicato stampa per chiarire alcuni punti della vicenda riguardante la compravendita del 51 per cento delle quote sociali dell'Us Arezzo. Ecco il testo integrale.

 

"A seguito di quanto falsamente pubblicato, le quote dell'Arezzo sono state da me acquisite con regolare rogito notarile. Da parte mia sono state effettuate una serie di operazioni finanziarie volte non solo ad assicurare il pagamento delle quote, ma anche gli impegni futuri.

Purtroppo una situazione sopravvenuta ha creato ostacoli imprevisti ed un ritardo nel pagamento, soprattutto perché sono stato troppo ottimista in merito ai tempi di attuazione. Di questo mi scuso con tutti ma tuttavia rifiuto con forza l'accusa di aver cercato di truffare chicchessia avendone le prove.

Apprendo invece che qualcuno si è gettato sulla vicenda in modo da far passare me da disonesto, ma screditando anche il presidente Ferretti. Al di là della tensione causata dall'esecuzione del contratto, rinnovo al presidente la mia stima e la voglia di chiarire e risolvere i motivi di frizione fra me e lui, anche condannando nel modo più assoluto chi sta scrivendo fandonie che colpiscono e danneggiano non solo me ma la figura del presidente Ferretti e dell'Arezzo.

Questo io non lo permetto e dichiaro che intendo dare mandato ai miei legali per denunciare chi, con lo strumento della diffamazione, sta cercando di perseguire un disegno che NON mi appartiene.

Sento il dovere di tutelare l'Arezzo ed il dottor Ferretti da qualcosa che non conosco e di cui sono stato purtroppo inconsapevole strumento. Di questo chiedo scusa all'Arezzo ed al suo presidente, con il quale spero e conto di incontrarmi al più presto per definire ed appianare ogni dissidio.

Per quanto riguarda i tifosi dell'Arezzo, vorrei raccomandare di stringersi intorno al presidente, che non merita tutto questo e che ha fatto molto per riportare la società nel calcio che conta. L'Arezzo ha bisogno di lui e sinceramente mi sarebbe piaciuto contribuire al suo progetto di vederlo presto in serie B".

 

scritto da: La Redazione, 03/03/2017





comments powered by Disqus