Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Virtus Entella, Pordenone, Juve Stabia, Pisa, Trapani
PLAY OFF
Piacenza00Trapani
Pisa22Triestina
PLAY OUT
Lucchese10Bisceglie
Bisceglie3-3dcrLucchese
IN SERIE D
Fano, Paganese, Virtus Verona, Cuneo, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Alessandro alla porta di Brandeburgo - Germania
NEWS

Riecco SuperMario. "Adesso sto bene e si vede". Gol, striscioni e promesse

Raso ha realizzato contro lo Spoleto la sua seconda doppietta stagionale, voltando pagina dopo lo 0-4 e le contestazioni di Piancastagnaio. "Acqua passata, domenica ho esultato sotto la tribuna perché c'era la mia famiglia, ma se segno a Ponte San Giovanni...". La svolta con la Viterbese, l'abbraccio dei compagni, il rapporto col calcio prof, la gara con Martinez ("ho segnato un gol in più, ma lui dice che è tutto merito suo ed è vero"), l'aiuto di Caligiuri ("domenica gioca a Pontedera, gli ho chiesto un regalone")



Mario Raso, 29 anni, 11 gol in stagioneMario Raso pistolero, Mario Raso cocco di mamma. A gennaio, dopo il gol al Castello, tirò fuori l'arma giocattolo e si mise a sparare (per scherzo) ai compagni di squadra. Ne vennero fuori polemiche e rimbrotti esagerati, fino alla convocazione di dieci giorni fa della procura federale. Domenica il centravanti ha mostrato il suo lato più tenero, correndo sotto la tribuna per dedicare la rete a genitori e fidanzata. “Mi portano fortuna – ha detto Raso. Spero che di qui alla fine non saltino più una partita”.
Un gol mercoledì, due l'altro ieri. Meglio non poteva andare.
“Dal punto di vista personale, sono molto contento. Ho segnato e credo di aver fatto anche due buone prestazioni. Poi siamo risaliti a -5 dal Pontedera, quindi va benissimo così”.
Il tuo stato d'animo qual è: sollievo, appagamento o altro?
“Sollievo. E anche fiducia. Non era facile riscattarsi dopo Piancastagnaio”.
Per niente. Anzi, nell'aria c'era più di un timore.
“Purtroppo quella è stata una partitaccia. Io poi dopo la sconfitta mi ero veramente buttato giù. Lì è venuta fuori la solidità del gruppo, davvero. Ci siamo guardati in faccia, bisognava reagire a ogni costo. L'1-0 alla Viterbese è stato fondamentale”.
Un passo indietro. A Piancastagnaio ti ha buttato giù la partita o il dopo, quando i tifosi ti hanno beccato?
“Entrambe le cose. La paura di non vincere il campionato era forte. E sentirmi preso di mira mi ha ferito”.
In curva domenica hanno tirato su uno striscione: nessun attacco personale, serietà e rispetto si pretendono da tutti. Era riferito a te.
“Non me n'ero accorto in partita, l'ho visto dopo e mi ha fatto piacere. Posso dire che ormai questa storia è acqua passata, ho voltato pagina. Anche perché alla fine con la curva ho sempre avuto un rapporto ottimo”.
I tifosi ti avevano fatto anche il cartello “Mario Raso bang bang”.
“Appunto, ma che la maggioranza della gente sia dalla parte mia e della squadra, si sente e si vede”.
Però dopo il gol domenica non sei andato sotto la curva.
“Quando ho segnato il 3-0 sono corso in tribuna per salutare i miei, gliel'avevo promesso. E dopo il 4-0 non ho quasi esultato, c'avrei fatto anche una figuraccia visto che la partita ormai era strachiusa. Ma non c'entra niente Piancastagnaio. Se domenica prossima faccio gol... anzi, non anticipo niente”.
Abbiamo capito. Una domanda: la rete alla Viterbese è stata quella della svolta?
“Per me sì. Perché ci ha dato i tre punti. E perché i compagni sono venuti tutti ad abbracciarmi. Ci proteggiamo a vicenda, se qualcuno di noi è in difficoltà, il gruppo gli dà una mano. E' bello questo”.
lo striscione mostrato domenica dalla curva Minghelli5 punti da recuperare in dieci giornate. Al di là delle frasi fatte, è una rimonta possibile?
“Dico di sì. E sai perché? Perché c'è lo scontro diretto di mezzo. Senza, sarebbe stato più difficile. Però adesso dobbiamo cambiare marcia”.
Quest'anno non avete mai messo in fila tre vittorie consecutive. Perché?
“Me lo sono chiesto tante volte. Forse c'è mancata la cattiveria giusta, forse dopo due vittorie è subentrato appagamento, ma a Ponte San Giovanni non possiamo sbagliare”.
Uno come Raso perché non ha avuto fortuna tra i prof?
“A 15 anni ho smesso di giocare per finire gli studi al liceo classico. Ho ripreso a 18 ma soltanto per hobby. A 23 anni sono andato via da casa per passare al Latina, in C2, e non mi sono trovato bene. Poi ho avuto degli infortuni al ginocchio. Ed eccomi qui”.
Di questa tua stagione, che dici?
“Così così la prima parte, ho avuto guai fisici e non mi sono allenato con continuità. Per uno come me, la condizione atletica è fondamentale. In ripresa la seconda parte, da dicembre in poi, perché ho cominciato a stare bene. Spero la terza sia quella migliore”.
Per la prima volta hai scavalcato il tuo amico Martinez in fatto di gol. Tu 11, lui 10. Che ti ha detto?
“Che è tutto merito suo... E non ha nemmeno torto: da trequartista sta facendo cose incredibili. Ha cambiato ruolo, ma segna tanto e corre di più”.
Quest'Arezzo ha futuro secondo te?
“Alla grande, lo dico convinto. Con la società abbiamo chiarito quello che bisognava chiarire. E la migliore garanzia per il futuro è ciò che è stato fatto nei mesi passati. Salvezza l’anno scorso, lotta per la promozione quest’anno: sono obiettivi raggiunti”.
Domenica c'è Pontedera-Orvietana. Al tuo amico Caligiuri gliel'hai chiesto un regalino?
“Altro che. Un regalone gli ho chiesto”.

 

articolo pubblicato sul Nuovo Corriere Aretino


scritto da: Andrea Avato, 28/02/2012





I gol di Mario Raso con l'Arezzo (continua...)

I gol di Raso in amaranto
COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: il ferro, il 28/02/2012 alle 12:10

Foto Commenti

'aligiuri ne fa due...doppietta ahahaha chi se lo ricorda????il budulù al centro sociale di montevarchi......

Commento 2 - Inviato da: free2004, il 28/02/2012 alle 15:45

Foto Commenti

SuperMario grande bomber! Avanti così! Forza ragazzi! Forza Arezzo!

Commento 3 - Inviato da: pipanos, il 28/02/2012 alle 16:29

Foto Commenti

vai, supermario abbiamo bisogno di te.

Commento 4 - Inviato da: scossa, il 28/02/2012 alle 22:38

Foto Commenti

alò che è fatta... è C2....

Commento 5 - Inviato da: Paul, il 29/02/2012 alle 13:00

Foto Commenti

Grande Mario! Spero vivamente di levarmi alla svelta da questa categoria che non ci appartiene!

Commento 6 - Inviato da: taxiamaranto, il 29/02/2012 alle 14:12

Foto Commenti

Grande Super Mario,l'ho visto stamani alla stazione era veramente carico forza ragazzi,continuiamo a gufare i pisani di pontedera.