Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Virtus Entella, Pordenone, Juve Stabia, Pisa, Trapani
PLAY OFF
Piacenza00Trapani
Pisa22Triestina
PLAY OUT
Lucchese10Bisceglie
Bisceglie3-3dcrLucchese
IN SERIE D
Fano, Paganese, Virtus Verona, Cuneo, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Panno, Dicio, Peo e Lara in sardegna
NEWS

Tocco felpato, eleganza sopra la media, pallonetto morbido. Moscardelli, è un gol da urlo!

La perla amaranto della settimana non poteva non andare al capitano, decisivo ancora una volta: contro la Pistoiese ha segnato con un gesto tecnico da applausi, beffando il portiere in uscita con un morbido lob. Secondo posto per Daniele Borra: il suo riflesso sul colpo di testa di Priola ha impedito alla Pistoiese di pareggiare. Terza posizione per Horacio Erpen, autore dell'assist per l'1-0: una palla verticale con il contagiri



il primo gol (sotto la sud) non si scorda maiChi se non Davide Moscardelli? L'esito della votazione per l'assegnazione della perla settimanale ha avuto un epilogo scontato, anche se battaglia c'è comunque stata. Ma alla fine l'ha spuntata lui, il bomber con la barba, autore del gol numero 14 in campionato, a due passi dal record personale.

 

Troppo bello quel pallonetto morbido che si è insaccato in rete. Felpatissimo il tocco di piattone sinistro a scavalcare il portiere. Elegante sopra la media il gesto tecnico: al volo, di prima intenzione, senza guardare, correndo in diagonale rispetto alla porta, con il rischio di ciccare la palla o di mandarla chissà dove. Moscardelli a tutto questo non ha pensato e ha ribadito una volta di più che la caratteristica dei grandi giocatori è quella di far sembrare semplicissime, cose che semplici non lo sono per niente. E' stata la prima perla del capitano sotto la sud, festeggiata urlando a squarciagola. E come la rovesciata di Prato, come il missile con il Livorno, non ci si stanca mai di guardarla.

 

Dietro il bomber, si piazza Daniele Borra. La redazione ha votato la parata sul colpo di testa di Priola, sul finire del primo tempo. Angolo dalla sinistra e capocciata del capitano arancione, con il portiere dell'Arezzo preso in controtempo. Mezzo metro più in là e sarebbe stato gol. Ma mezzo metro più qua, Borra c'è arrivato. Un riflesso da applausi, uno scatto da molleggiato che ha consentito al numero 22 di togliere il pallone dallo specchio e ricacciarlo avanti. Per vincere ci vuole chi fa i gol e chi i gol impedisce di farli.

 

Al terzo posto c'è Horacio Erpen. L'argentino può perdere ritmo, brillantezza, incisività, ma non perderà mai la sensibilità del piede mancino. A settant'anni, con il 10 sulla schiena, metterà ancora il pallone dove vuole lui. Cioè lì, sulla corsa del compagno, sopra la testa del difensore, con i giri contati per essere stoppato o calciato direttamente in gol. Nel gol che ha deciso la partita con la Pistoiese, c'è moltissimo di Moscardelli ma c'è tanto anche di Erpen, che con un'invenzione ha rotto gli equilibri.

 

AGOSTINI SRL SPONSOR DELLA PERLA AMARANTO

Il nostro premio ha un partner ufficiale. L'azienda Agostini B. Srl ha deciso di sponsorizzare la ''perla amaranto'' e a fine anno organizzerà insieme ad Amaranto Magazine la cerimonia di premiazione del vincitore.

Agostini B. Srl da cinquant'anni è leader nella fornitura di prodotti, macchinari e attrezzature per panifici, pizzerie, pasticcerie.


scritto da: Andrea Avato, 29/03/2017





Arezzo-Pistoiese 1-0, immagini dagli spalti

Perla amaranto Arezzo-Pistoiese 1-0
comments powered by Disqus