Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
Francesca a Barcellona
NEWS

Coordinazione, precisione e qualità: che bravo Corradi. E che bello il gol a Piacenza!

La perla amaranto della giornata va al centrocampista che ha sbloccato il punteggio al ''Garilli'': bravissimo a trovare subito la giusta postura e a calciare al volo, piegando le mani al portiere. In seconda posizione c'è Bearzotti: stop e diagonale per la rete del raddoppio sono un mix di freddezza e lucidità. Terzo Moscardelli: l'azione personale a metà ripresa, con dribbling secco su Pergreffi e doppio passo a Silva, ha strappato applausi allo stadio



coordinazione e qualità tecnica nel gol di Corradi a PiacenzaHa vinto Mattia Corradi. La redazione ha votato il gol dell'1-0 a Piacenza e ha assegnato al centrocampista la perla amaranto della giornata. Di concorrenza, in fatto di cose belle, ce n'era tanta, ma alla fine hanno prevalso la qualità della giocata e l'importanza ai fini del risultato finale. La rete del numero 7 ha cambiato faccia alla partita, che da bloccata e molto tattica è diventata aperta e piacevole. Il tutto a beneficio dell'Arezzo: con un gol di vantaggio, gli amaranto hanno trovato più spazi in ripartenza e le occasioni per il raddoppio sono arrivate in sequenza. Il gesto di Corradi, poi, è stato da applausi, un mix di tecnica e coordinazione. La palla, ribattuta dalla traversa dopo la conclusione di Moscardelli, gli è arrivata in zona tiro e lui ha avuto la capacità di trovare subito la postura migliore. Poi ha calciato al volo, piegando le mani di Miori. Per Corradi è il terzo sigillo in campionato.

 

In seconda posizione si piazza Enrico Bearzotti. Quando il tiro sporco di Moscardelli si è tramutato in assist, ha dimostrato freddezza e lucidità: stop morbido, un'occhiata al portiere, diagonale incorciato con il destro. Tutto molto semplice in apparenza, tutto molto complicato in realtà: perché eravamo già a ripresa inoltrata e la stanchezza si faceva sentire, perché quella palla a Bearzotti è sbucata davanti all'improvviso e perché fare gol non è mai uno scherzo.

 

 

Terzo gradino del podio per Davide Moscardelli. A lui va una sorta di premio cumulativo, visto che di spunti interessanti ne ha messi in mostra più di uno. Sul gol dell'1-0 c'è il suo zampino: fisicità nel contrasto con Sciacca, che perde la marcatura, potenza nello spostare palla, precisione nel tiro che fa ballare la traversa. E se il passaggio a Bearzotti per il bis nasce da un tiro sporco, nella memoria del match resta l'azione personale a metà secondo tempo: il Mosca ha dribblato secco Pergreffi, ha resistito al ritorno di Saber e poi, dopo trenta metri in progressione palla al piede, si è liberato con il doppio passo di Silva, che l'ha steso fuori area beccando il giallo. Il settore ospiti si è stropicciato gli occhi, il resto dello stadio ha applaudito l'ex con la barba.

 

AGOSTINI SRL SPONSOR DELLA PERLA AMARANTO

Il nostro premio ha un partner ufficiale. L'azienda Agostini B. Srl ha deciso di sponsorizzare la ''perla amaranto'' e a fine anno organizzerà insieme ad Amaranto Magazine la cerimonia di premiazione del vincitore.

Agostini B. Srl da cinquant'anni è leader nella fornitura di prodotti, macchinari e attrezzature per panifici, pizzerie, pasticcerie.

 

scritto da: Andrea Avato, 03/04/2017





Piacenza-Arezzo 1-2, immagini dagli spalti

Perla amaranto Piacenza-Arezzo 1-2
comments powered by Disqus