Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina, Reggiana
PLAY OFF
Reggiana10Bari
PLAY OUT
Pianese00Pergolettese
Olbia10Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Alessio nel Principato di Monaco
NEWS

Arezzo, beffa all'ultimo secondo. Con l'Udinese è solo 3-3, ma la salvezza è al sicuro

Le amaranto giocano una partita combattiva e piena di emozioni: contro le friulane vanno sotto, ribaltano il punteggio grazie a Di Fiore e Nocchi, vengono raggiunte prima dell'intervallo e tornano avanti nella ripresa con un gol di Mattiacci. A pochi istanti dalla fine, Zitter firma il pareggio definitivo. la sconfitta del Pescara certifica comunque la permanenza in serie B



Nuovo amaro pareggio per l'Arezzo Calcio Femminile che contro l'Udinese si lascia sorprendere nei minuti finali di gara. È Zitter a gelare il “Lorentini” di Pescaiola proprio ad una manciata di secondi dalla conclusione della partita, dopo che le amaranto si erano portate sul 3-2 con una bellissima rete di Mattiacci. Nonostante l'episodio, la salvezza matematica è conquistata grazie ai risultati maturati negli altri campi.

 

Primo tempo. L'Arezzo torna a giocare davanti al proprio pubblico dopo la sconfitta per 3-2 di settimana scorsa contro il Marcon con l'obiettivo di conseguire due risultati utili consecutivi al “Lorentini”. E' la 21esima giornata del campionato nazionale di serie B, girone B. Nazzarena Grilli, costretta a cambiare modulo per via delle tante assenze, si affida ad un 4-4-2 con la linea difensiva composta da Zeghini-Teci centrali e Mencucci-Arzedi terzini. A centrocampo fasce affidate a Mazzini-Baracchi con la coppia Prosperi–Verdi in regia; fronte offensivo composto da Di Fiore e Nocchi, quest'ultima chiamata a svariare per tutto il fronte offensivo.

Alessandro Campi, allenatore dell'Udinese, opta per un 4-5-1 con i due esterni Veritti e Zandomenichi in continuo movimento e cambi di posizione con il centravanti Zitter.

Nei primi venti minuti di gara succede poco nulla ma si vede come le due squadre affrontino in modo diverso la gara: l'Udinese sfrutta il giro palla mentre l'Arezzo si affida molto alle verticalizzazioni dalla difesa. Al 25' la gara si infiamma: Veritti riceve palla defilata sulla destra, punta al centro ed infila Antonelli per il vantaggio bianconero! Colpevole la difesa amaranto in questo caso per non aver pressato la numero 7 friulana. Passano pochi minuti e l'Arezzo acciuffa la rete del pareggio con Di Fiore, abilissima a sfruttare un traversone dalla destra di Nocchi. Pochi minuti dopo è Isotta Nocchi, in veste di Lionel Messi per la giornata, a raddoppiare: tacco di Verdi che lancia sull'out sinistro Nocchi, il bomber dell'Arezzo punta un'avversaria, doppio passo, finta e conclusione che batte il portiere ospite e timbra sul tabellino della gara il risultato di 2-1! Nel finale di primo tempo la squadra amaranto regala un corner alla squadra friulana, regalo che si rivela fatale visto che sugli sviluppi del calcio d'angolo Blasoni stacca indisturbata e pareggia il risultato.

 

Ripresa. Nel secondo tempo il copione non cambia, le due squadre continuano a giocarsi la gara a viso aperto: l'Udinese con il palleggio riesce a far correre molto l'Arezzo che, dal canto suo, ha nella vitalità il suo punto di forza e quindi riesce più volte a recuperare la sfera e rilanciare l'azione. Al 16' una palla persa a centrocampo dall'Udinese favorisce Verdi che serve prontamente Di Fiore, la numero 11 dell'Arezzo vede con la coda dell'occhio il taglio sullo spazio di Mattiacci (da poco subentrata a Mazzini) che con un tocco sotto pregevolissimo porta in vantaggio l'Arezzo! Per Mattiacci si tratta della sesta rete stagionale. La squadra ospite accusa il colpo e lascia spazi aperti e occasioni all'Arezzo. Ben due ne contiamo dal minuto 30 al 35: prima con Teci su calcio di punizione, poi con Prosperi di testa, ma in entrambi i casi Cabass, numero 1 friulana, si supera e riesce miracolosamente a tenere blindata la sua porta. Le parate si riveleranno poi decisive poiché la squadra amaranto commette l'ingenuità di lasciar liberissima al limite dell'area di rigore Zitter a trenta secondi dal termine della partita. L'attaccante dell'Udinese esplode un destro che si infila all'incrocio dei pali, laddove Antonelli non può arrivare, e fa calare il sipario sulla partita con il risultato finale di 3-3.

Il pareggio porta l'Acf Arezzo a 25 punti in classifica e, grazie alla sconfitta della Saponeria Pescara, arriva la salvezza matematica. Nonostante la grande amarezza per il pareggio, la permanenza in categoria può consentire a Grilli di vivere il campionato con un nuovo punto di vista, in ottica anche della futura stagione.

 

Acf AREZZO: Antonelli, Arzedi, Teci, Zeghini, Mencucci, Verdi, Di Fiore, Mazzini, Baracchi, Prosperi, Nocchi

A disposizione: Torrioli, Mattiacci, Casula, Tellini, Frosecchi, Pesci

Allenatore: Nazzarena Grilli

 

scritto da: Riccardo Buffetti, 04/04/2017





comments powered by Disqus