Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
il saluto di Riccardo
NEWS

Bearzotti bravo in due ruoli. Polidori fuori partita. Anonimo Yamga. Sabatino si dà da fare

Il voto più alto va a Moscardelli, che segna l'1-0 con una parabola perfetta su calcio di punizione: traiettoria a scendere, palla sotto l'incrocio. Erpen fallisce un calcio di rigore che pesa, serata complicata per Cenetti, anche Corradi impigliato nella ragnatela granata



Corradi di sinistro fallisce un'occasione gol nel primo tempoLe pagelle di Arezzo-Pontedera.

BEARZOTTI 7 Sta bene, corre, prova le giocate, scodella ´╗┐cross interessanti e di qualità, dimostrando freschezza nell'uno contro uno anche dovendo fare tanta fase difensiva. Intraprendente pure da laterale basso: sovrappone su Yamga e va al tiro da fuori. Uno dei più vispi.

SABATINO 6.5 Qualche impaccio all'inizio, nel quasi inedito ruolo di marcatore di sinistra. Alla distanza viene fuori, prende le misure a Disanto e si dà da fare in palleggio, palesando maggior dimestichezza nell'impostazione rispetto ai compagni. E' tra quelli che suonano la carica durante il forcing per sbloccare lo 0-0.

BORRA 6 Santini gli fa tremare la traversa sopra la testa, poi gli piazza un diagonale di giustezza che sfila sul fondo di mezzo metro. Sicuro su Calcagni (sinistro dai venti metri), freddato senza colpe da Kabashi. 

MUSCAT 6 Parte da braccetto destro, poi Sottili lo sposta a fare il perno del terzetto arretrato per schermarlo dalla velocità di un Santini tarantolato. Chiude da centrale della linea a quattro con un'ammonizione sulle spalle, un disimpegno sbagliato che spalanca la zona tiro a Calcagni, un po' d'affanno ma anche tanta fisicità che lo tiene a galla. 

BARISON 6 Al rientro dopo il malanno al polpaccio. Poco appariscente però c'è. Avrebbe piede per avviare l'azione, ma lo fa senza la continuità giusta, anche perché quelli del Pontedera sono in ogni dove e il giropalla è inibito. In marcatura regge e, fin quando Kabashi parte da laterale d'attacco a sinistra, lo limita. Sufficiente.

 

 

FOGLIA 6 Meglio di altre volte. Più lucido nella gestione, più propositivo nell'accompagnare. Va vicino al gol con un bel colpo di testa su inserimento da tergo. Ha delle pause che fino a qualche settimana fa non aveva, però sembra in ripresa. E Dio solo sa quanto conti averlo al top.

CORRADI 5.5 Impigliato nella ragnatela granata anche lui, nonostante un moto perpetuo che lo porta a svariare su tutto il fronte. Avrebbe la palla per sbloccare lo 0-0 a metà primo tempo e trasformare la partita in un'altra storia, ma non inquadra la porta. E' il suo tallone d'Achille (st 14' Arcidiacono 5.5 Il solito menu. Frenetico e volitivo, senza spostare gli equilibri). 

CENETTI 5 Una partita complicata la sua, in cui fatica a trovare la posizione in mezzo al campo e in cui produce meno del solito. Qualche testa a testa con Santini, litigando senza mezze parole, e difficoltà nell'arginare gli avversari, che trovano spazi per ripartire anche con l'uomo in meno.

YAMGA 5 Un'altra occasione persa. Un primo tempo senza squilli, anonimo a sinistra e ingabbiato in un ruolo che evidentemente non lo ispira. Nella ripresa cambia fascia e mansioni dopo il passaggio al 4-2-4, ma non gli giova né l'una né l'altra cosa: appena più presente e stop (st 42' L. Luciani ng Sei minuti in campo per il debutto).

ERPEN 5 Qualche tocco felpato dei suoi, un paio di veroniche a liberarsi per il traversone. Ci mette impegno, anche se i risultati non sono proporzionali alla qualità del piede. Dentro il gioco ci dovrebbe entrare più spesso e Videtta, che gli si appiccica a uomo, lo soffoca fin dalla trequarti. Di solito dal dischetto è un cecchino, stavolta si fa parare il rigore (st 14' Moscardelli 7.5 Ogni volta segna un gol che più bello non si può e la settimana dopo ne inventa un altro ancora più splendido. Stasera disegna una parabola perfetta su punizione: traiettoria forte, a scendere, sotto l'incrocio dei pali. Senza parole).

POLIDORI 5 Titolare dopo due partite di fila in panca, resta al di sotto delle aspettative. Non segna da due mesi e questo, inutile girarci intorno, gli pesa. Poco servito, poco partecipe, poco dentro la gara. 

 

scritto da: Andrea Avato, 04/04/2017





Arezzo-Pontedera 1-1, intervista con Enrico Bearzotti

Arezzo-Pontedera 1-1
comments powered by Disqus