Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 20a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzo23Feralpi Salò
Imolese11Padova
Modena20Gubbio
Legnago21Vis Pesaro
Fano00Perugia
Mantova10Fermana
Matelica32Triestina
Samb51Carpi
Sud Tirol21Ravenna
Cesena13V. Verona
MONDO AMARANTO
Roberto, Jacopo, Chiara e Giulia alla Valle dei Templi - Agrigento
NEWS

Dal 12 al 15 luglio allo stadio. Il ritorno di Arezzo Wave

L'amministrazione comunale ha dato il via libera all'edizione 2012 del festival, che dopo cinque anni sui palchi toscani e pugliesi ritrova lo scenario cittadino in cui è nato. Main stage al Comunale e il patron Mauro Valenti annuncia: "Il cartellone sarà fantastico e a prezzi contenuti"



Gianna Nannini sul palco di Arezzo Wave (foto tratta dal sito di Italia Wave)Disco verde ad Arezzo Wave. “Accensione” unanime da parte del Sindaco Fanfani e degli assessori che hanno così valutato il valore della manifestazione in attesa della presentazione del programma del festival. Confermate, senza eccezione, tutte le indicazioni che sono emerse in questi giorni nel corso degli incontri tra gli assessori Donati e Macrì e gli organizzatore del festival. Il Comune metterà quindi a disposizione lo stadio in quanto le altre due location richieste, e cioè l’Anfiteatro Romano e l’area del Pionta, sono di pertinenza, rispettivamente, del Ministero dei beni culturali e dell’Asl 8. Il campeggio dovrà essere organizzato e gestito dalla Fawi o, eventualmente, da soggetti privati da essa individuati con garanzie di tutela della salute dei giovani e della sicurezza, sia nell’area del campeggio che di tutte le zone interessate all’evento. L’Amministrazione comunale garantirà infine i servizi che normalmente vengono garantiti, in manifestazioni di questo tipo, dai vari uffici dell’Ente nonchè materiali utili e già di proprietà dell’Amministrazione (sedie, tavoli, gazebo). Un sostegno limitato dalle difficoltà economiche generali (e della finanza locale in particolare) ma comunque rispettoso del valore e della “storia” di Arezzo Wave il cui ritorno potrà essere elemento utile e positivo per l’intera città. (ufficio stampa Comune di Arezzo)

 

Sul sito ufficiale della fondazione Arezzo Wave Italia, si legge anche: Torna a casa il festival rock italiano più conosciuto all'estero! Si svolgerà ad Arezzo dal 12 al 15 luglio l'edizione 2012 di Italia Wave Love Festival. L'Amministrazione aretina ha ufficializzato la proposta avanzata dalla Fondazione Arezzo Wave Italia, che dopo cinque edizioni sui palchi toscani e pugliesi ritrova la città in cui è nata e cresciuta, fino ad imporsi tra i massimi eventi europei di musica e culture giovanili. "Torniamo a casa - commenta Mauro Valenti, ideatore del festival e presidente della Fondazione - ed è un ritorno voluto da tutta la città. Per questo riprenderemo il nostro nome originale, Arezzo Wave. Il cartellone? Sarà fantastico e a prezzi contenuti, ma è ancora presto fare dei nomi. Di sicuro sarà un festival non solo di musica ma anche di arti varie, come nel nostro dna. Il main stage sarà allo Stadio Comunale e tutta la città sarà coinvolta, attraverso una decina di spazi che ospiteranno concerti, incontri, eventi letterari, spettacoli teatrali..."Italia Wave torna a casa, Arezzo Again!

 

scritto da: Andrea Avato, 01/03/2012





Arezzo Wave torna a casa

COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Amarantegnene, il 01/03/2012 alle 15:08

Foto Commenti

manifetszione utilissima per la citta!! riempire le strade di tossici e alcolizzati provenienti da tutta italia  e il sogno di tutti!! almeno se vien giu lo stadio.. e la volta bona che lo rifanno!!

Commento 2 - Inviato da: il ferro, il 01/03/2012 alle 15:35

Foto Commenti

CHE SCHIFO!!! riapre il supermarket del tossico!!!CARI FRADDECI speriamo che vi vendano il dado al posto del fumo,la malva al posto dell'erba e il mitico muro grattato al posto della bamba. La roba spero invece che ve la vendano purissima.....e che non ci siate abituati.....

PER GLI ABITANTI ZONA GIOTTO: tranquilli,lasciate pure motorini e bici fuori,ce le ritroverete di sicuro. poi che BELLO VEDERE GENTE FARSI IL BIDET NELLA FONTANA E CACARE DIETRO I CESPUGLI DEL MECENATE!!!! eppoi BASTA COL LUOGO COMUNE CHE I LORO CANI SONO SPORCHI E NON VACCINATI....CHE SARà MAI UN MORSO O DUE.....e la museruola e il guinzaglio limitano la libertà....aspettiamo almeno il primo bimbo sbranato o il primo anziano investito dal solito wolkswagen guidato dal solito inacidato.....

-SI ALLA MUSICA (ma quella di arezzo wave lo è al 10/15%,il resto è rumore e propaganda) -no alle persone che non rispettano la tranquillità degli abitanti

-no ai cani sciolti e senza museruola,non vaccinati e sudici

-no all'uso del comunale per questo evento:tutte le volte c'è da rifare il prato che prima di ar wave era tra i più belli del globo.

IN REALTà SE DICESSI VERAMENTE QUELLO CHE PENSO SULLA GENTE DI AR WAVE MI ARRESTEREBBERO SUBITO.....

Commento 3 - Inviato da: il ferro, il 01/03/2012 alle 15:37

Foto Commenti

Amarantegnene: hai visto? stavolta te dò ragione,so'cresciuto un po'????Laughinge anche quella delo stadio potrebbe essere giusta....CASCASSE!

Commento 4 - Inviato da: Toni, il 01/03/2012 alle 16:07

Foto Commenti

Arezzo Wave il cui ritorno potrà essere elemento utile e positivo per l’intera città 

Commento 5 - Inviato da: Toni, il 01/03/2012 alle 16:08

Foto Commenti

Scusate l'ignoranza: ma chi è che ci guadagna in tutto questo? Quale sono i pro per la città?

Grazie

Commento 6 - Inviato da: G8, il 01/03/2012 alle 16:24

Foto Commenti

Per me poteva rimanere in Puglia...

 

Commento 7 - Inviato da: il ferro, il 01/03/2012 alle 17:02

Foto Commenti

amarantegnene:

lo so che non sei te....ma infatti avevo trovato divergenze anche col tuo "fratello maggiore"che diceva che quando andava(andava)allo stadio lui io portavo le brachette corte.....LO SAPRò che non sei d'accordo.....ma alla fine non so su cosa. forse sui cani...o forse sul fatto che un branco di personaggi che dalla società prendono ma non danno fanno della nostra bella città un cacatoio pubblico....o magari sulla musica che dalle 15 alle 3 di notte appesta tutte le zone circostanti,e credimi,tolte le solite celebrity delle 22 di sera il resto è roba da prendelli a gatti vivi sul muso......o forse il fatto che non è vero che ci circola la DROGA.....boh.....IL RITORNO ECONOMICO PER LA CITTà è QUASI NULLO,E A LIVELLO D'IMMAGINE....BEH,è BASTATO LE IENE......

Commento 8 - Inviato da: lallo, il 01/03/2012 alle 17:13

Foto Commenti

certo che non bisogna fare di tutta un'erba un fascio ma le precedenti edizioni ci hanno insegnato che i vantaggi  francamente sono pochi dal punto di vista turistico.  Supermercati "saccheggiati",  sporco ovunque, stadio e i vari parchi cittadini diciamo ..... sciupati Cool.

per quanto riguarda lo stadio speriamo che  trovino qualche soldo per rifare l'impianto di amplificazione. Assessore Donati  non so se le formazioni in tribuna le sente ( forse a Lei le portano la copia che viene distribuita alla stampa) ma noi in curva non si riesce a capire nulla!!! e poi voglio vedere con le condizioni della maratona, se qualcuno ci si avventura forse, diciamo così,  sotto ....... strani effetti,  cosa può succedere? e tutto quel materiale accatastato dietro?

 Boh, comunque per concludere, mi pare strano che a Firenze ha resistito un anno ( anzi all'Osmannoro) , un anno o due a Livorno e idem   in Puglia.  Se fosse tutto questa cosa fenomenale non pensate che i cari " cugini" viola e labronici avrebbero fatto di tutto per trattenerlo così come Vendola a casa sua? 

Commento 9 - Inviato da: Andrea Avato, il 01/03/2012 alle 17:39

Foto Commenti

Non è facile, ma bisognerebbe scindere l'aspetto artistico e musicale della manifestazione da quello riguardante l'ordine pubblico. Io il fatto che Arezzo Wave torni in città lo giudico positivamente. Spero che il contorno sia gestito in maniera adeguata, anche se negli ultimi due anni bisogna ammettere che c'erano stati dei sensibili miglioramenti. E lo dico io che abito in zona Giotto, dove di disagi in passato se n'erano registrati tanti e di vario genere.

Commento 10 - Inviato da: il ferro, il 01/03/2012 alle 18:16

Foto Commenti

QUOTO LALLO. che dire più di così???

e l'aspetto musicale onestamente tolta qualche bella sorpresa e le poche celebrity invitate è veramente di scarso livello,anzi secondo me alla fine è solo un pretesto......

Commento 11 - Inviato da: Marco Bianchi, il 01/03/2012 alle 18:49

Foto Commenti

manifetszione utilissima per la citta!! riempire le strade di tossici e alcolizzati provenienti da tutta italia  e il sogno di tutti!! almeno se vien giu lo stadio.. e la volta bona che lo rifanno!!

Commento 12 - Inviato da: RICK57, il 01/03/2012 alle 21:33

Foto Commenti

La notizia si commenta da sola.

Sondaggio tra semplici cittadini, commercianti, albergatori...... e poi vediamo quanta gente sarà contenta.....

Commento 13 - Inviato da: mollalosso, il 01/03/2012 alle 22:01

Foto Commenti

speriamo piova. anzi, diluvi.

Commento 14 - Inviato da: Amarantegnene, il 01/03/2012 alle 22:04

Foto Commenti

a parte che dovremmo verificare chi tra noi ha usato per primo sto nick...cmq facciamola finita con tutta questa ipocrisia, questo finto buonismo  e diciamo le cose come stanno!!!! disgusta tutti vedere la nostra citta` in mano ad alcolizzti e tossici ingestibili per l ordine pubblico, visto che le leggi li tutelano come il koala!!! i moderni razzisti sono gli ospiti che criticano e disprezzano gli usi e costuni di chi ci abita!!! poi auguriamoci che corrodano lo stadio cosi tocchera` cambiarlo!!!vero sindaco...vedi assessori??? 

Commento 15 - Inviato da: Amarantegnene, il 01/03/2012 alle 22:06

Foto Commenti

cmq per notizia anche i miei abitano come Avato al Giotto!!! e sono gia` preoccupati!!!! in questi anni, miglioramenti nn ci sono stati!!! mi sa che anche il giornalismo  locale...ha delle direttive!!!!

Commento 16 - Inviato da: il ferro, il 01/03/2012 alle 23:47

Foto Commenti

MINO.....fai il bravo o te metto dietro la lavagna......TE CE VEDREI BENE IN MEZZO AI FRADDECI DE AREZZO WAVE.....Laughing sai quanto dado knorr te rifilano.....

Commento 17 - Inviato da: il ferro, il 02/03/2012 alle 00:05

Foto Commenti

no.no Amarantegnene....mi pare che in pochi ad arezzo stano buonisti su arezzo wave....9 persone su 10 che ho interpellato e di tutte le età(ma gli anziani sono più intransigenti) adoperano parole quali LANCIAFIAMME,ZECCHE,SCHIFO,FUOCO A GNICOSA, LAVARE COL ACIDO, PIù SUDDECI DEI LORO CANI,LADRONI,SVUOTASUPERMARKET, SFRUTTATORI,SPERIAMO CE RESTINO,ETCETCETC.....io mi chiedo solo se quei ragazzi coi capelli a coglione suddeci che un se lavano dal battesimo(aello fatto)accompagnati da cani lerci da vommeto,CE L'HANNO UN BABBO E UNA MAMMA???!!!??!?!?!?solo questo.

SE LE MI'FIGLIOLE VENGON COSì ME BUTTO IN CHIANA DAL PONTE DE PRATANTICO

Commento 18 - Inviato da: Mascalzone Chianino, il 02/03/2012 alle 07:34

Foto Commenti

Sarà che sono cortonese, ma io giudico più negativamente la perdita per il nostro territorio del Tuscan Sun Festival che positivamente il ritorno di Arezzo wave

Commento 19 - Inviato da: chiana, il 02/03/2012 alle 08:21

Foto Commenti

Alla fine anche se è molto sopravvalutato dal punto di vista artistico (la maggior parte delle band che sono passate da qui non venderebbero nemmeno i dischi... dei freni) è una manifestazione di una certa risonanza e qualche bel concerto l'abbiamo visto. Skin, Gianna Nannini, Marlene Kuntz fra gli ultimi... speriamo che il cartellone offrà qualcosa di buono. Per quanto riguarda il pubblico, il campeggio etc... io salverei solo i cani che poveracci non c'entrano nulla.

Mi sarebbe piaciuto vedere in città il concerto poi annullato (per motivi di salute ahahahhahah) dei Motorhead con seguito annesso... vedrai che ripulita di cialtroni!

Commento 20 - Inviato da: DaM, il 02/03/2012 alle 09:03

Foto Commenti

La cosa veramente deprimente è veder parlare di Arezzo Wave con gli stessi toni che di solito vengono riservati alle Curve di uno stadio di calcio dai benpensanti di turno.

 

Arezzo Wave attira tossici e persone poco raccomandabili: si c'è anche questo.

Arezzo Wave è cultura non necessariamente main stream, che permette anche di conoscere qualcosa di diverso da quello che propongono i grossi media commerciali, e non solo in ambito musicale: si c'è anche questo.

Condannare Arezzo Wave tout court, senza ragionare invece sui miglioramenti che possono essere fatti (e che DEVONO essere fatti, sono d'accordissimo anche io) è di una miopia deprimente, non diversa da quella di chi crede che non valga la pena investire nella squadra di calcio della città.

Commento 21 - Inviato da: lallo, il 02/03/2012 alle 09:34

Foto Commenti

giusto quello che dici DAM. come ho detto non si deve fare di tutta un'erba un fascio ( traduzione del tuo "tout court" Smile) ma per quanto mi riguarda le  considerazioni sono basate sull'esperienza passata. anch'io abito nel quartiere Giotto e ti posso assicurare che certe cose non sono assolutamente un bel vedere!! ma questo non significa che non si possa e, soprattutto,  non si debba migliorare questa manifestazione che volente o nolente porta in giro il nome di AREZZO!! certo se  posso fare una battuta  mi viene da chiedere dove sono finiti tutti  quelli che difendevano a spada tratta, il festival negli anni passati  sul mitico "botoli ringhiosi" e che , in teoria, dovrebbero essere utenti di questo sito. poi che l'assessore Macrì che apprezzo per tutto quello che sta tentando di mettere in opera per un lancio  turistico e culturale ( attenzione  non parlo di rilancio perchè qui la cultura e il turismo non sono proprio di casa....) , parli che il ritorno di Arezzo wave era voluto da tutta la città, francamente mi sembra una.... forzatura forse rivolta a compiacere parte della maggioranza che lo sostiene!!

Commento 22 - Inviato da: chiana, il 02/03/2012 alle 09:35

Foto Commenti

Dam io di musica qualcosina me ne intendo ed ho anche una discreta collezione di album che spazia su vari generi dagli anni '70 ad oggi... diciamo un 3000 pezzi fra cd, vinile e musicassette.

Ripeto che l'offerta di Arezzo wave è stata spesso sopravvalutata, non è che se uno fa musica etnica è bravo e chic solo perchè fa musica etnica (per non dire elettronica o altri generi)... se uno è un cialtrone è un cialtrone e stop. Detto questo Arezzo wave è una buona occasione per vedere qualche bel concerto in queste lande desolate dimenticate da dio e dagli uomini. Gli effetti collaterali ci sono e sarebbe stupido negarlo, però a volte andrebbe valutato meglio se qualche piccolo disagio si può sopportare per avere dei benifici. Purtroppo gli aretini spesso valutano solo i disagi... e mai i benefici. Anche se mi chiedo come mai i festival come questo si pienano sempre di suddeci che magari non ascoltano un minuto di musica e si sfraniano di tutto... per risolvere il problema basterebbe un pò di attenzione, ma forse la questione interessa pochi.

 Mi ricordo un concerto dei Negazione a tardissima notte per un ritardo clamoroso causato dalla rottura del furgone su cui viaggiavano... altra musica, altri tempi e gran concerto per pochi intimi.

Commento 23 - Inviato da: Toni, il 02/03/2012 alle 09:50

Foto Commenti

Dam scusa ma io chiedevo quali sono i pro per la città; cioè il ritorno di Arezzo wave cosa porterà materialmente, economicamente, culturalmente alla città?

Commento 24 - Inviato da: Sava, il 02/03/2012 alle 10:13

Foto Commenti

Commento 10 - Inviato da: Andrea Avato

Non è facile, ma bisognerebbe scindere l'aspetto artistico e musicale della manifestazione da quello riguardante l'ordine pubblico. Io il fatto che Arezzo Wave torni in città lo giudico positivamente. Spero che il contorno sia gestito in maniera adeguata, anche se negli ultimi due anni bisogna ammettere che c'erano stati dei sensibili miglioramenti.

Personalmente condivido il pensiero di Andrea.

Francamente, nonostante l'immenso amore che mi lega a lei, ho sempre ritenuto Arezzo una sorta di città dormitorio e credo quindi sia normale che i suoi abitanti, in linea con la città, si mettano subito a starnazzare se qualcuno fa un pò di chiasso (nonostante magari poco prima si fossero lamentati del fatto che in città non vien fatto mai nulla)... e ritengo non sia assolutamente un caso se i nostri due principali eventi siano in un qualche modo un qualcosa assimilabile al "vecchio" ed alla "storia": la fiera dell'antiquariato ed il Saracino.

Onestamente, poi, questi discorsi oramai son talmente stantii che annoiano solo all'idea di affrontarli... e poi lamentatevi quanto vi pare... buttatevi in terra e sporcatevi tutti... cospargetevi di benzina e datevi fuoco... però a Luglio, dal 12 al 15, ci sarà AREZZO WAVE.

Fatevene una ragione.

Commento 25 - Inviato da: Giotto, il 02/03/2012 alle 10:28

Foto Commenti

Speriamo che come se n'è andato via una volta il Festival dei sudeci da Arezzo, se ne rivada via presto!!! Però senza morto sulla coscienza di chi ha organizzato il campeggio.

Firmato: abitante del Giotto.

Commento 26 - Inviato da: Andrea Avato, il 02/03/2012 alle 10:35

Foto Commenti

PER AMARANTEGNENE (17)

mi sa che anche il giornalismo  locale...ha delle direttive!!!!

In effetti mi ha telefonato Valenti e mi ha chiesto di negare tutto, anche l'evidenza. Io ho obbedito, sai com'è...

 

IN GENERALE

A parte le cavolate, a me sembra abbastanza evidente che il ritorno culturale sia l'unico a non poter essere messo in discussione. Il fatto stesso che per quattro giorni ci sia un'offerta musicale (e non solo) molto ampia, è positivo. Valenti è uno che il cartellone lo sa fare, l'ha già dimostrato. Il problema di Arezzo Wave, al di là del fatto che a metà luglio ci sarà un po' di casino fino all'una di notte in zona stadio (ma basta comprare i tappi in farmacia, funzionano veramente), è l'ordine pubblico. 

 

Fino all'edizione del 2003 (ma vado a memoria) era oggettivamente un disastro. Il quartiere Giotto era un gigantesco bivacco a cielo aperto, tende piantate nei giardini di casa, gente che faceva di tutto (ma di tutto proprio!!!) sotto le finestre dei residenti, sporcizia ovunque e panni stesi regolarmente rubati. Le cosse che sanno tutti. Poi la situazione è migliorata. E' rimasto qualche inconveniente, ma è diventata una situazione tollerabile da insopportabile che era. Ecco, il fatto che si pagherà un biglietto d'ingresso (per quanto dal prezzo esiguo) in questo senso aiuta. E poi la Fawi, se davvero allestirà il campeggio e se ci sarà un campeggio, dovrà prendersi la responsabilità di gestirlo in maniera decorosa. Quello non può essere una zona franca.

 

Con maggiore attenzione al contorno, Arezzo Wave è cosa buona. 

Commento 27 - Inviato da: lallo, il 02/03/2012 alle 10:55

Foto Commenti

francamente ero un pò preoccupato che Sava non avesse ancora fatto il suo commento con l'imprescindibile  suo senso di superiorità !!!  certo i ns. discorsi sono stantii, vecchi e storici ( come  l'Antiquaria e il Saracino) mentre i suoi sono pervasi di tanta democrazia e rispetto ( basta vedere la  chiusura del suo intervento " e poi lamentatevi quanto vi pare... buttatevi in terra e sporcatevi tutti... cospargetevi di benzina e datevi fuoco... però a Luglio, dal 12 al 15, ci sarà AREZZO WAVE.Fatevene una ragione.")

certo che ce ne facciamo una ragione, non ti preoccupare  ma questo non significa che dobbiamo accettare supinamente tutto quello che ci viene propinato. non hai solo te il monopolio delle idee , della ragione e del libero pensiero!!

Commento 28 - Inviato da: Giotto, il 02/03/2012 alle 10:56

Foto Commenti

Ok, possiamo anche parlarne seriamente. Concordo con quanto scritto da Andrea, fino al 2003 ci campeggiavano sotto casa, ci entravano in casa a rubare e ci cacavano davanti alle finestre. L'ultimo anno era rimasto solo il traffico auto, posteggi introvabili e rumore fino a mezzanotte.

Io rifletto su un altro punto. Valenti ha tanto l'aria da furbacchione. Nei confronti di ogni Amministrazione si è sempre posto in maniera arrogante, pretedendo che fosse il Comune a pagare costi ordinari e straordinari (pagare super extra pulizie intorno allo stadio per come era ridotto), sbandierando la minaccia di andarsene. E' questo uno che vuole bene alla città? Uno che è fiero delle sue origini? Una persona che costruisce per la comunità? Oppure uno che pensa ad arricchirsi e basta? E non mi venite a dire che è un imprenditore, perchè io ne conosco tanti, anzi tantissimi e lui non lo è.

Commento 29 - Inviato da: Amarantegnene, il 02/03/2012 alle 11:46

Foto Commenti

amarantegnene...se te facevi parte del promo forum....so io l usurpatore!!!! ferro il tuo commento e perfetto...stavolta:-)

Commento 30 - Inviato da: baicol, il 02/03/2012 alle 12:24

Foto Commenti

Fino a qualche anno fa, andando in giro, quando dicevo che ero di Arezzo molte persone associavano la nostra città ad Arezzo wave, non al Petrarca o al saracino. Forse perchè avevo qualche anno in meno e parlavo con persone giovani, ma sta di fatto che Arezzo wave è una ribalta internazionale che da visibilità a tutta la città. A me questo ritorno non fa altro che piacere.

Per i disagi creati dalla presenza dei soliti rintronati, che sono in minoranza ma purtroppo fanno notizia e li noti subito, da quando il campeggio fu spostato da dietro la maratona già la situazione era migliorata. Il biglietto d'ingresso aveva ulteriormente migliorato le cose, ma a me Arezzo wave piaceva ad ingresso gratuito, sarà che quando è gratis tutto è più buono, ma senza pagare ci vedevi di tutto, di tutte le età e di tutte le estrazioni sociali.

Per quanto riguarda l'imprenditore mi sa che si è accorto che Arezzo wave fuori da Arezzo non è la stessa cosa, anzi non gli funziona proprio.

Commento 31 - Inviato da: Giotto, il 02/03/2012 alle 12:29

Foto Commenti

Per quanto riguarda l'imprenditore mi sa che si è accorto che Arezzo wave fuori da Arezzo non è la stessa cosa, anzi non gli funziona proprio

Allora torni in ginocchio, si cosparga il capo di cenere (ma parecchia) e chieda scusa. Così fanno le persone educate. 

E poi doni alla città un teatro nuovo (no quella cazzzz del teatro tenda), si prenda in carica la ristrutturazione del Petrarca, costruisca un asilo per bambini e compri Ronaldo per l'Arezzo. Può metterci anche il suo nome sopra tutto e mi basta anche che ne faccia una sola. Scelga lui. Non che lo si debba pregare noi in ginocchio, qualcuno ha proprio ribaltato le parti. 

Commento 32 - Inviato da: il ferro, il 02/03/2012 alle 12:30

Foto Commenti

CHIANA: si aspetta che fanno suonare i motorhead a arezzo wave.....-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

io mi ricordo ancora di quando lo facevano al prato e c'erano 100 persone. secondo me c'era più cultura allora......poi lo spostarono nell area militare di frone a dove c'è l'esselunga ora. poi allo stadio. MA NON è CHE ESSERE NERI E SUONARE UN TAMBURO DEVE PER FORZA SIGNIFICARE CULTURA e buona musica......un pugno chiuso mentre uno canta non è cultura. la musica coi tamburi o elettronica per me non è manco musica.....la gente ha un'idea della musica di ar wave del dopocena.....MA INIZIANO ALLE 15 A SUONARE(per modo di dire) e a parte le 2-3 celebrity che arrivano il resto è PURA LOLLA. fidatevi. SEMMAI è PUBBLICITà PER LA CITTà  e per quei pochi babbei che da provinciali quali sono-giustamente-godono se la sentono nominare da un forestiero.....MA LA PUBBLICITà AVUTA ULTIMAMENTE è SOLO NEGATIVA.... boh. alla fine se piace che la gente ci vada pure. ma NON PUò DIVENTARE UN MOMENTO DOVE TUTTO è PERMESSO E LA PULA (CHE MAGARI CI FA PRENDERE 10 MESI PER UN PUNTONE) FA FINTA DI NULLA...non mi sta bene punto. 

Commento 33 - Inviato da: chiana, il 02/03/2012 alle 12:51

Foto Commenti

Ferro l'ultima edizione fatta ad Arezzo la dovevano chiudere loro... poi il concerto saltò se non erro per motivi di salute. Se avessero suonato loro con la gente che si portano dietro (soprattutto bande di motociclisti) vedrai che sparizione di cialtroni!

Commento 34 - Inviato da: baicol, il 02/03/2012 alle 12:52

Foto Commenti

Ferro non so se mi volevi dare del babbeo, io ho riportato quello che mi sono sentito dire più volte, non che ci godessi o ne fossi orgoglioso.

Chi lo organizza dovrà dedicare molta attenzione al campeggio, un supermarket di sostanze stupefacenti non porta altro che problemi.

 

Commento 35 - Inviato da: Paul, il 02/03/2012 alle 13:08

Foto Commenti

Ho letto i primi commenti e mi sono fermato, certo che avete da ridire di tutto e tutti, sono daccordo che la manifestazione non porterà in città "Lords"ma che avete paura che arrivino gli "UNNI"? Ma per un evento che durà 4 giorni e porterà qualcosa di nuovo avete da ridire? Un po di pazienza no! Io ho seguito tutte le volte il A.W. e non sono ne sudicio ne tantomeno drogato, mi garba la musica in tutte le sue salse. Per me è anche un'occasione di far parlare di Arezzo città in tutta Italia, ah proposito, una mia amica di Bolzano ha conosciuto le bellezze di Arezzo grazie al festival, ed anche lei non è una drogata. Saluti!

Commento 36 - Inviato da: Arretium Amaranthus, il 02/03/2012 alle 13:11

Foto Commenti

A me personalmente Arezzo Wave frega e non frega ma vorrei sapere solo una cosa................QUANTO CI COSTA?????Quanti soldi deve tirare fuori il Comune???Personalmente anche fossero 10.000 euro preferirei che fossero utilizzati in maniera diversa su un qualcosa che interessa almeno 2000 rincoglioniti per 9 mesi l'anno tipo la squadra di calcio invece di una manifestazione che,bella o brutta che sia fate voi,dura una settimana.......purtroppo se non ricordo male non si tratta di 10.000 euro ma qualcosina di piu!Cry

Commento 37 - Inviato da: il ferro, il 02/03/2012 alle 17:56

Foto Commenti

BAICOL: ???????o che c'entri te?????Laughingio dico solo che se arezzo deve essere ricordata per i punkabbestia che invadono la città con la scusa della musica fanno il loro porco comodo preferisco niente. poi ho parlato con certi furbini che mi dicono: SAI TOGO AR UEIV,POI CE S'ARVEDE SU MTV E POI RAI 3 GLI FA IL SERVIZIOspeciale - allora mi sento di battezzarli babbei. ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------          io poi non infamo mai nessuno. so brontolone e se una cosa non me sta bene lo dico e di passare da boncitto non me frega.....ma se ti senti chiamato in causa...serviti pure!!! Tongue out

Commento 38 - Inviato da: il ferro, il 02/03/2012 alle 17:57

Foto Commenti

quest'erba è tosta......ma quanto costa???FATTI FURBINO, è MEGLIO IL VINO!!!(basil)

Commento 39 - Inviato da: Luca, il 02/03/2012 alle 19:32

Foto Commenti

La sequela di commenti è l'ennesima dimostrazione, ma c'è poco da dimostrare, la miserevole mentalità media di Arezzo. I sudici, i tossici, il rumore, cultura non cultura, ritorno turistico (ma con questa mentalità, quale vocazione turistica dovrebbe avere Arezzo?), i soldi spesi da Comune. Stomachevole.

Commento 40 - Inviato da: baicol, il 03/03/2012 alle 02:13

Foto Commenti

Ferro se rileggi il mio commento capisci perché mi so sentito tirato in causa, no problem! A me l'erba me fa male, digerisco solo le pulezze! W il Chianti