Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
Lucignano amaranto con il Gus
NEWS

Fallito il primo match point. Restano Viterbese e Olbia per chiudere bene il campionato

Visti i risultati di Livorno e Giana Erminio, battere il Prato avrebbe significato conquistare il terzo posto e vivere due settimane di tranquillità per preparare al meglio gli spareggi. Invece c'è ancora da battagliare, all'epilogo di una stagione che non deve portare cali di tensione



l'Arezzo ha vinto soltanto una delle ultime quattro partiteVisti i risultati di Livorno e Giana Erminio, vincere contro il Prato equivaleva a mettere un’ipoteca sul terzo posto. La sfida ai lanieri poteva segnare lo strappo definitivo in classifica e due settimane, le prossime, da gestire con tranquillità preparando testa e gambe già sul primo turno dei playoff. Ed invece l’Arezzo spreca il primo match point complicandosi la vita da solo e a 180 minuti dal termine della stagione si ritrova i labronici ancora a -1.

 

La seconda sconfitta interna stagionale rende la trasferta di Viterbo (senza Moscardelli squalificato), con la terza piazza ancora da conquistare, più insidiosa di quanto non lo fosse già. Anche se in tanti dicono che arrivare terzi o quarti non cambierebbe niente ai playoff. La squadra ha dato l’impressione, contro il Prato, di avere la spina staccata e forse qualcuno la mente già al 14 maggio. In particolare dopo il gol del 2-1 è mancata la reazione sia sul piano tecnico che nervoso. E nemmeno con i cambi è arrivata una scossa.

 

In questa settimana Sottili dovrà tenere alta la guardia del gruppo perché al di là del piazzamento finale, presentarsi ai playoff senza la necessaria tensione potrebbe essere un rischio troppo alto. Più in generale l’Arezzo continua nella sua altalena di prestazioni. Una costante dall’inizio dell’anno. A questo punto: prendere o lasciare sperando che quando conterà davvero, la faccia della medaglia sia quella giusta.

 

Magari con un Arcidiacono così potrebbe essere tutto più facile. L’aria di primavera sembra aver risvegliato definitivamente “Biccio” dal torpore invernale. Contro il Prato è arrivato il secondo gol stagionale e consecutivo in casa. Da seconda punta o da esterno sembra aver trovato quella continuità di prestazioni e concretezza sotto porta a lungo attese. Se dovesse confermarsi su questi livelli sarà senz’altra un’arma in più.

 

A fare da contraltare la prima vera prestazione negativa di Borra. Il portiere ha avuto responsabilità su entrambi i gol, soprattutto sulla punizione velenosa di Tomi. Una giornata storta ci può stare. L’auspicio è che il bonus se lo sia già giocato.

 

scritto da: Andrea Lorentini, 24/04/2017





Arezzo-Prato 1-2, immagini dagli spalti

Arezzo-Prato 1-2
comments powered by Disqus