Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
Lucignano amaranto con Mario Somma
NEWS

Elvis a Block Notes, amarcord speciale. I ricordi di una grande festa, i desideri per il futuro

Ieri bomber e simbolo della squadra che conquistò la promozione in serie B, oggi allenatore della Berretti. Abbruscato ha partecipato alla trasmissione di Teletruria e ha parlato a ruota libera dell'Arezzo di oggi e di quello del passato, svelando tanti retroscena curiosi: un'ora piacevolissima e a tinte amaranto



Elvis Abbruscato, 36 anni, ospite di Block Notes su TeletruriaIl 25 aprile è sempre il 25 aprile. L'ultima promozione conquistata dall'Arezzo sul campo ha un sapore speciale. Fu bellissima perché inattesa, salutata dagli applausi quando solo un anno prima volavano i sassi. Così va il calcio, un mondo dove di solito vince la programmazione e dove qualche volta a trionfare è l'estemporaneità. Dalla retrocessione al salto di categoria, passando per il ripescaggio: una storia per molti versi irripetibile.

 

Cosa abbia rappresentato quel pomeriggio festoso e ventoso di tredici anni fa, lo sanno tutti. Riparlarne con Elvis Abbruscato, ospite di Block Notes, ha sortito un effetto balsamico, come quando sbirci dietro le quinte del teatro. Elvis non è stato un giocatore qualunque quando era sul campo e non lo fu nemmeno quando salutò a metà stagione per passare al Torino, un addio/arrivederci che ieri sera a Teletruria ha commentato con il cuore in mano.

 

 

Centravanti, goleador, capitano, Abbruscato diventò ben presto un punto di riferimento in C1 e in B, allungando la lista degli attaccanti che ad Arezzo hanno trovato la consacrazione, il trampolino di lancio, l'affermazione professionale e una nuova dimensione umana. Non a caso Elvis, con quel suo nome rockettaro che sembra fatto apposta per cantarne le gesta, si sposò il giorno dopo la partita contro il Varese. 

 

Oggi che è tornato con un nuovo vestito addosso, quello dell'allenatore, ha cambiato pelle e ha messo a disposizione dei tifosi e dei telespettatori una vagonata di ricordi e di episodi curiosi. Dal primo giorno di ritiro a Città della Pieve al rapporto con i ragazzi della sua Berretti, da quella volta che chiese a Gustinetti di non far giocare Floro Flores alla carriera di Mario Somma, dalla fede in Dio ai desideri per il futuro: un'ora piacevolissima a tinte amaranto.

 

scritto da: Andrea Avato, 25/04/2017





Elvis Abbruscato, intervista con l'Arezzo

comments powered by Disqus