Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
Claudia nell'isola di Brac - Croazia
NEWS

Poche occasioni, zero gol. L'Arezzo prende un punto a Viterbo, ma adesso è quarto (0-0)

Il pareggio a reti bianche, avaro di emozioni, costa all'Arezzo il terzo posto in classifica dopo il sorpasso del Livorno. In quanto a occasioni, meglio gli uomini di Puccica, che ad inizio ripresa hanno avuto una chance d'oro per passare in vantaggio. Ma alla fine il pubblico del ''Rocchi'' ha fischiato tutti



Alessandro Polidori in una delle rare conclusioni in portaLaziali molto più propositivi in avvio e pericolosissimi al 9' con lo scambio di prima tra Jefferson e Neglia, fermato di forza da Solini giusto un istante prima della conclusione. Intervento che scatena le vibranti proteste (forse giustificate) della Viterbese che reclamava il calcio di rigore.

E' un fuoco di paglia, perché la partita stenta a decollare e i ritmi si mantengono blandi. Al 23' Polidori abbozza una prima conclusione, debole, verso la porta di Iannarilli, poi Doninelli e Corradi sparacchiano due tiri dalla distanza ben lontani dai pali.

Al 33' improvviso lampo di Neglia che lancia profondo da poco sopra il centrocampo per la corsa di Falcone, l'attaccante riesce nel controllo ma a tu per tu con Borra non trova la giusta lucidità rendendo facile la vita del numero 22 amaranto. Al 38' ancora il capitano gialloblu mette in apprensione la retroguardia amaranto con un'azione personale, salvo poi vanificare il tutto calciando male con il sinistro.

L'Arezzo non trova incisività negli ultimi venti metri ma al 43' la Viterbese combina una frittata nella propria area regalando ad Arcidiacono il possibile vantaggio: l'esterno alza troppo la mira spedendo poco sopra l'incrocio il piazzato che, di fatto, mette fine al primo tempo.

 

I ragazzi di Sottili tornano in campo con lo stesso atteggiamento della prima frazione, non creando grandi grattacapi a Iannarilli, mentre al 10' i padroni di casa prima con Pandolfi, murato da Borra, poi con Jefferson, tap-in salvato sulla linea da Solini, vanno ad un soffio dalla segnatura del vantaggio. Più agevole invece la parata in due tempi del portiere amaranto sulla botta dai venticinque metri di Celiento al 22'. Prova la scossa dalla panchina Sottili, sostituendo al 69' Grossi con Bearzotti, mentre Puccica inserisce Jallow al posto di uno spento Jefferson.

Poco dopo entra anche Erpen per Arcidiacono, ma in campo succede poco. Nessuna delle due formazioni prova ad imbastire lo straccio di un'azione offensiva e la partita si trascina stancamente (e noiosamente) fino al termine dei 4' di recupero concessi dall'arbitro, mentre dalle tribune del ''Rocchi'' si levano copiosi i fischi del pubblico.

Una brutta partita che, in virtù dei risultati di oggi, riporta l'Arezzo al quarto posto, scavalcato dal Livorno. Gli amaranto ben poco hanno fatto per vincerla, evidenziando ancora una volta quanto Moscardelli sia elemento imprescindibile per giocarsi le proprie carte ai play-off.

 

Viterbo. Stadio ''Enrico Rocchi'', ore 16.30.

VITERBESE (3-4-3): 1 Iannarilli; 31 Celiento, 21 Miceli, 5 Dierna (45' st 3 Pacciardi); 23 Pandolfi, 27 Doninelli (37' st 4 Cruciani), 17 Cenciarelli, 26 Varutti; 20 Neglia, 18 Jefferson (27' st 14 Jallow), 11 Falcone.

A disposizione: 12 Micheli, 22 Pini, 7 Tortolano, 8 Cuffa, 13 Paolelli, 19 Battista, 24 Cardore, 25 Sandomenico.

Allenatore: Rosolino Puccica.

AREZZO (4-2-3-1): 22 Borra; 16 A. Luciani, 6 Barison, 4 Solini, 5 Masciangelo; 13 De Feudis, 7 Corradi; 17 Yamga, 11 Grossi (24' st 21 Bearzotti), 25 Arcidiacono (32' st 10 Erpen); 18 Polidori.

A disposizione: 12 Garbinesi, 26 Farelli, 3 Sabatino, 8 Foglia, 14 Demba, 15 D'Ursi, 19 Ba, 23 L. Luciani, 24 Rosseti, 31 Ferrario.

Allenatore: Stefano Sottili.

Indisponibili: 2 Muscat, 20 Cenetti. Squalificati: 9 Moscardelli (1). Diffidati: Cenetti, Muscat, Solini.

ARBITRO: Daniel Amabile di Vicenza (Lorenzo Li Volsi di Firenze - Pasquale Netti di Napoli).

NOTE: spettatori presenti 1.500 circa. Ammoniti: pt 26' Miceli, st 6' Yamga, 9' De Feudis. Angoli 8-3 per l'Arezzo. Recupero tempi: 0' e 4'.

 

scritto da: Daniele Marignani, 29/04/2017





Viterbese-Arezzo 0-0, intervista con Lillo Puccica

Viterbese-Arezzo 0-0
comments powered by Disqus