Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina, Reggiana
PLAY OFF
Reggiana10Bari
PLAY OUT
Pianese00Pergolettese
Olbia10Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Carlo a Lisbona
NEWS

Il solito Arezzo: segna e si fa rimontare. Non basta Mosca-gol, amaranto eliminati (1-2)

La stagione finisce nel modo peggiore. Non è sufficiente un buon primo tempo, chiuso con una rete di vantaggio, per mettere al sicuro la qualificazione. A inizio ripresa la Lucchese ribalta il punteggio con un tiro da fuori area di Bruccini e poi con la deviazione sotto porta di Cecchini. Sterili e senza mordente gli assalti nel finale alla ricerca del 2-2



il gol del vantaggio amaranto segnato da MoscardelliPartita unica dei sedicesimi play-off, senza supplementari né rigori. L'Arezzo, quarto nella stagione regolare con 65 punti, affronta la Lucchese, nona a quota 51. Gli amaranto per qualificarsi hanno a disposizione due risultati su tre, i rossoneri devono vincere per forza.

Sottili schiera Moscardelli in attacco, mentre stanno fuori Luciani, De Feudis e Polidori. A sostegno del capitano c'è Arcidiacono. 3-5-2 per Lopez, con Fanucchi e De Feo nel reparto offensivo. 

 

Subito movimentati i primi minuti di gara con entrambe le formazioni che si fanno vedere nelle rispettive aree di rigore. Non bisogna aspettare molto perché la gara si sblocchi: al 9’ Yamga dalla sinistra pennella un traversone perfetto che Moscardelli, da pochi passi, incorna alle spalle di Nobile.

E’ la situazione ideale per i ragazzi di Sottili, che possono così gestire con calma il possesso e sfruttare le ripartenze veloci degli esterni. La Lucchese però non si fa abbattere dallo svantaggio e al 23’ confeziona una buona occasione avviata dal lancio di Fanucchi, Bruccini in area controlla e lascia partire il destro che però frutta solo un angolo. Non trovano spazi gli uomini di Lopez che al 33’ cercano la soluzione da lontano con Mingazzini, centrale e debole tra le braccia di Borra.

Non forzano troppo la mano Moscardelli e compagni, che tornano a farsi vivi in area ospite al 42’: Corradi scappa palla al piede e serve sulla corsa Arcidiacono, cross di mancino del numero 25 sul secondo palo dove il capitano si coordina al volo trovando però l’opposizione di Capuano che lo rimpalla in corner.

 

Al rientro in campo la Lucchese si presenta con D’Auria al posto di Gargiulo, e proprio il numero 11 dopo pochi minuti cerca di sorprendere da fuori Borra senza però centrare lo specchio. Ben diverso l’esito della staffilata di Bruccini subito dopo, che pesca l’angolino dove Borra non può arrivare e fa 1-1. Un risultato ad appannaggio ancora degli amaranto, che però non riescono ad uscire dal momento di difficoltà rischiando ancora al 7’ su D’Auria: Borra è attento e chiude in angolo.
All’11’ break di Bearzotti sulla trequarti avversaria, l’esterno entra in area e mette dentro un pallone rasoterra invitantissimo per Arcidiacono che però spreca malamente, sbagliando il tempo dell’impatto con la sfera spedendola sul fondo.

Invece del nuovo vantaggio amaranto arriva, come una doccia gelata, il sorpasso della Lucchese: D’Auria dalla destra la mette dentro di mancino, Cecchini ruba il tempo a Bearzotti e trova la deviazione d’esterno che beffa Borra sotto le gambe. Al 16’ l’Arezzo sarebbe già fuori dagli spareggi. Subitanea la risposta di Sottili che toglie Arcidiacono per Polidori, e proprio il numero 18 al 23’ costringe Nobile a respingerla in qualche modo, sulla respinta si avventa Corradi che però cerca più la potenza che la precisione sparando ben oltre la traversa. Ancora Polidori al 32’ ci prova dal limite sugli sviluppi di un calcio di punizione, ma l’impegno per Nobile è tutt’altro che proibitivo.

Sottili butta nella mischia anche Erpen e D’Ursi al posto di Corradi e Yamga per cercare il guizzo giusto per timbrare il pari, ma gli attacchi dell’Arezzo sono disorganizzati e confusionari, senza lucidità, e la Lucchese difende senza troppi problemi un risultato quantomeno insperato all’intervallo. Nemmeno i 3’ di recupero (pochi) concessi dal direttore di gara riescono a ribaltare in extremis il risultato, con la partita che si spegne con l’ultimo, disperato tentativo di Ferrario dal limite dell’area su sponda di Moscardelli spedito sul fondo.

L’Arezzo è subito fuori nonostante alla vigilia avesse due risultati utili su tre per passare il turno e dopo un primo tempo portato al termine in vantaggio. Una sconfitta che fa malissimo e chiude nel peggiore dei modi un finale di stagione in calando.

 

Stadio ''Città di Arezzo'', ore 20.30.

AREZZO (3-4-2-1): 22 Borra; 2 Muscat, 31 Ferrario, 3 Sabatino; 21 Bearzotti, 20 Cenetti, 8 Foglia, 17 Yamga (36' st 15 D'Ursi); 7 Corradi (34' st 10 Erpen), 25 Arcidiacono (18' st 18 Polidori); 9 Moscardelli.

A disposizione: 12 Garbinesi, 26 Farelli, 4 Solini, 5 Masciangelo, 13 De Feudis, 14 Demba, 16 A. Luciani, 24 Rosseti.

Allenatore: Stefano Sottili.

Indisponibili: 6 Barison, 23 L. Luciani.

LUCCHESE (3-5-2): 22 Nobile; 19 Espeche, 29 Dermaku, 6 Capuano; 2 Tavanti, 16 Bruccini, 8 Mingazzini (25' st 15 Nolè), 20 Gargiulo (1' st 11 D'Auria), 24 Cecchini; 10 Fanucchi, 28 De Feo (37' st 7 Merlonghi).

A disposizione: 1 Di Masi, 12 Ronchi, 4 Brusacà, 5 Maini, 9 Raffini, 17 Bragadin, 18 Cannoni, 27 De Martino. 

Allenatore: Giovanni Lopez.

ARBITRO: Francesco Guccini di Albano Laziale (Daniele Marchi di Bologna - Ruben Angotti di Bologna). IV ufficiale: Giampaolo Mantelli di Brescia.

NOTE: spettatori presenti 3.312, incasso non comunicato. Ammoniti: st 22' Cenetti e Fanucchi, 26' Sabatino, 30' Espeche, 36' Nolè. Angoli: 7-4. Recupero tempi: 0' e 3'

RETI: pt 8' Moscardelli; st 2' Bruccini, 15' Cecchini

 

scritto da: Daniele Marignani, 13/05/2017





Arezzo-Lucchese 1-2, intervista a Giovanni Lopez

Arezzo-Lucchese 1-2
comments powered by Disqus