Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina, Reggiana
PLAY OFF
Reggiana10Bari
PLAY OUT
Pianese00Pergolettese
Olbia10Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Davide, Enrico, Paolo e Federico, i Ragani amaranto
NEWS

Tutto in stand by, tranne i lavori a Le Caselle. Prato nuovo e spogliatoi pronti ad agosto

La trattativa in corso per la compravendita della società ha congelato il mercato e anche la scelta del ritiro estivo. Per fortuna vanno avanti gli interventi di ristrutturazione al centro sportivo, dove l'obiettivo è rendere agibili gli impianti per il giorno in cui la prima squadra tornerà a lavorare ad Arezzo dopo la preparazione fuori sede



Nonostante l'attesa di questi giorni per la compravendita della società, a Le Caselle i lavori vanno avanti. Il centro sportivo è un punto fermo per l'Arezzo del futuro e, ottenuta la concessione dal Comune, sono cominciati gli interventi di rifacimento delle strutture.

La dirigenza attuale ha dato priorità al manto erboso del campo principale, affidato alle cure di Green Grass. L'obiettivo è rendere agibile il prato già per l'inizio di agosto, quando la prima squadra rientrerà dal ritiro precampionato. Fondamentale, a tal proposito, il ripristino dei pozzi e dell'impianto di irrigazione.

La sede della preparazione estiva, invece, è in stand by: Riccioli e Gemmi avevano preparato un ventaglio di alternative che comprendeva Poppi, Chianciano e Bagni di Romagna. Ma su questo punto è chiaro che bisognerà attendere gli sviluppi della trattativa intavolata da Ferretti con gli acquirenti romani.

 

A Le Caselle, come detto, non ci sono pause. Oltre al terreno di gioco in erba, gli operai hanno messo mano agli spogliatoi e nel giro di qualche settimana dovrebbero tornare perfettamente funzionanti. Oltre all'abbandono degli ultimi mesi, ci si erano messi anche i vandali, che avevano danneggiato suppellettili, pavimenti, finestre, quadri elettrici, caldaie e diverse altre cose. Quindi si è dovuto ripartire da zero.

Per prima cosa è stato coibentato il tetto, poi è venuto il resto. Imbiancatura, riparazioni di vario genere, docce nuove: l'obiettivo anche in questo caso è terminare i lavori all'inizio del mese di agosto e sfruttare, se possibile, pure gli spogliatoi che si trovano vicino al campo da calcio a sette.

Con Ferretti o con qualcun altro alla guida del club, il centro sportivo tornerà in funzione. E questo è un dettaglio importante per il domani dell'Us Arezzo.  

 

scritto da: La Redazione, 19/06/2017





comments powered by Disqus