Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 20a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzo23Feralpi Salò
Imolese11Padova
Modenadom12.30Gubbio
Legnagodom14.30Vis Pesaro
Fanodom15Perugia
Mantovadom15Fermana
Matelicadom15Triestina
Sambdom15Carpi
Sud Tiroldom15Ravenna
Cesenadom17.30V. Verona
MONDO AMARANTO
Stefano tifoso vero
NEWS

L'Arezzo ritrova un alleato di ferro: il prato del Comunale

Nel girone di ritorno gli amaranto in casa hanno marciato a ritmo spedito: quattro vittorie su quattro, 11 gol segnati, zero subiti e pochissime occasioni concesse agli avversari. La settimana è stata intensa, fra critiche e rimpianti dopo il 2-2 di Ponte San Giovanni. Bacis ha martellato la squadra per evitare altri cali di tensione e scongiurare approcci alla gara ballerini. Contro il Pierantonio si gioca la prima di nove gare in cui è vietato sbagliare



l'Arezzo ritrova un alleato di ferro, il fattore campoDubbi da fugare, pronostici da smentire, una rincorsa da riprendere. E’ una partita spartiacque quella di domani contro il Pierantonio, nel momento più delicato di una stagione che sta per entrare nel rettilineo finale. Non sono stati giorni sereni per l’Arezzo dopo il 2-2 a Ponte San Giovanni. Sono fioccate le critiche, legittime e giustificate da un primo tempo svagato, con la testa fra le nuvole, chiuso col doppio svantaggio. Il Pontedera, balzato di nuovo a +7, ha spento le illusioni di molti tifosi e addetti ai lavori, quasi come se le prossime nove gare servissero solo ad allungare l’agonia. I brutti pensieri, in verità, sono venuti un po’ a tutti, anche se l’ultimo barlume di razionalità coincide con l’ultima stilla di speranza. Nel calcio mai dire mai e dentro la squadra non c’è alcuna intenzione di gettare la spugna troppo presto.
Che questa settimana sia scorsa via in modo diverso dal solito, lo ha dimostrato anche il martellamento di Bacis, che ha pigiato quotidianamente sulle esercitazioni tattiche, sui movimenti senza palla, sulla scalatura delle marcature, sugli smarcamenti offensivi. Tutto col fine di alzare la soglia di attenzione, di evitare approcci alla gara ballerini come quello di domenica e di stimolare la cattiveria agonistica che in più di una circostanza ha rappresentato il vero limite dell’Arezzo.
Adesso, così ha detto pure capitan Pecorari mercoledì, è vietato sbagliare. E la partita con il Pierantonio è di quelle da aggredire subito, fin dal primo minuto, facendo pesare la maggiore caratura tecnica e la fame di vittoria. Un vantaggio gli amaranto ce l’hanno: il fattore campo. Nel girone di ritorno il Comunale è diventato una sorta di bunker dove nessuno è passato indenne. I risultati ne sono una riprova eclatante: 4-0 al Castello, 2-0 al Deruta, 1-0 alla Viterbese, 4-0 allo Spoleto. 12 punti, 11 gol segnati, zero subiti, pochissime occasioni concesse agli avversari. Non è tanto questione di tifo o di ambiente caldo, perché mille spettatori, quasi tutti distanti dal terreno di gioco, influiscono fino a un certo punto. E’ che l’Arezzo quando può giocare palla a terra, quando ha spazi, diventa devastante. Se poi riesce a sbloccarla in fretta, allora la strada si mette ancor più in discesa.
Stamani Bacis, nella seduta di rifinitura, proverà gli schemi su palla inattiva (che finora hanno fruttato poco) e scioglierà gli ultimi dubbi di formazione. Davanti non ci saranno cambiamenti, con Martinez alle spalle di Raso e Cissé. In difesa Secci prenderà il posto di Macellari, mentre in mezzo Idromela e Mautone si giocano la maglia, con Rubechini destinato di nuovo alla panchina per la regola degli under.
Ma a prescindere da chi andrà in campo, l’Arezzo è chiamato a rialzare la testa. E, possibilmente, a non abbassarla più di qui al 6 maggio. Quel giorno, poi, si faranno i conti.

 

articolo pubblicato sul Nuovo Corriere Aretino


scritto da: Andrea Avato, 10/03/2012





Bacis annuncia: ''Novità in formazione''

COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Andrea Avato, il 10/03/2012 alle 13:42

Foto Commenti

I 19 convocati tra Arezzo e Pierantonio. Portieri: Bucchi, Scarpelli. Difensori: Chiarini, Macellari, Mencarelli, Pecorari, Pucci, Secci. Centrocampisti: Bozzoni, Ciasca, Crescenzo, Idromela, Mautone, Nofri, Rubechini. Attaccanti: Borgogni, Cisse, Martinez, Raso.

Commento 2 - Inviato da: il ferro, il 10/03/2012 alle 15:23

Foto Commenti

se riesce a sbloccarla in fretta dici.....

così per statistica,quante partite si son vinte nel secondo tempo??? te lo dico io. poche. o è tutto in discesa o la salita diventa insormontabile....e questo è uno dei problemi più grossi di quest'annata.

Commento 3 - Inviato da: Alò, il 10/03/2012 alle 15:36

Foto Commenti

Vorrei ringraziare la redazione e tutti gli utenti di AMARANTO MAGAZINE

sono all'estero per lavoro e grazie a voi ho sempre notizie sull'AREZZO

GRAZIE E SEMRE FORZA AREZZO

Commento 4 - Inviato da: el lagarto, il 10/03/2012 alle 22:13

Foto Commenti

DOMANI ASSLTO ALL'ARMA BIANCA. BAVA IN BOCCA E PALLE IN MANO, INCAXXATI COME NON MAI !!!

Commento 5 - Inviato da: il ferro, il 11/03/2012 alle 09:37

Foto Commenti

e si può vincere anche al '90.....non ci rammolliamo se qualcosa va storto.....

Commento 6 - Inviato da: Marco Bianchi, il 11/03/2012 alle 10:05

Foto Commenti

CATTIVI E AGGRESSIVI! Forza ragazzi! Yell