Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
pittoresco tifoso amaranto
NEWS

Trequartista sì, trequartista no. L'Arezzo di oggi e le soluzioni alternative per domani

E' soltanto calcio d'estate e la mano dell'allenatore non si può scorgere dopo tre partite, due delle quali amichevoli. Né ci sono i presupposti per dare sentenze su calciatori attualmente fuori fase. Però si può dibattere sul modulo su cui Bellucci ha deciso di puntare, cioè il 4-3-1-2. Secondo il tecnico, è un assetto che la squadra può interpretare bene. Qualche dubbio esiste, specialmente in relazione alle caratteristiche di Grossi, reduce da un'annata negativa e più adatto a muoversi da attaccante esterno. Ecco perché le prossime amichevoli serviranno anche per studiare qualche opzione diversa



Paolo Grossi, 32 anni, in azione contro la TriestinaSulle partite che si giocano in questo periodo ci hanno fatto pure una trasmissione televisiva e l'hanno chiamata ''è solo calcio d'estate''. Anche il più sprovveduto degli osservatori sa che a luglio e agosto le cose sono fluttuanti, eteree, cangianti. Quel che è vero oggi può non esser vero domani, anche perché con il mercato aperto le rose cambiano volto, alcuni calciatori partono e altri arrivano.

Poi c'è il lavoro sul campo che a lungo andare dà forma alla squadra, razionalizza la proposta tattica degli allenatori e delinea le caratteristiche tecniche di un gruppo che, di giorno in giorno, migliora la condizione atletica.

I risultati adesso contano relativamente, essendo legati a troppe variabili, anche se quando si disputa una gara ufficiale, perdere non fa mai bene. Meglio sarebbe stato, venendo a noi, se l'Arezzo il turno di Tim Cup lo avesse passato, invece che cedere le armi in casa e salutare celermente la manifestazione.

 

La premessa serve per dire che la mano di Bellucci, in un senso o nell'altro, non si può scorgere. Almeno, non ancora. Né ci sono i presupposti per bocciare senza appello qualche elemento fuori fase. L'unico tema che possiamo affrontare oggi riguarda il modulo che l'allenatore sta utilizzando e su cui sta costruendo le prime linee di gioco.

La domanda attuale è: l'Arezzo ha i calciatori giusti per disporsi con il rombo? Se Bellucci sta sperimentando quest'assetto dal primo giorno di ritiro, verrebbe da rispondere di sì.

 

la formazione amaranto schierata in Tim CupCi ha puntato da subito, ci sta insistendo, lo ha proposto in amichevole e in Coppa. Significa che ci vede qualcosa di buono per l'oggi e per il domani.

Resta il fatto che il regista e il trequartista, due ruoli fondamentali per un assetto di questo tipo, al momento hanno interpreti con caratteristiche particolari. Cenetti è un prezioso mediano recuperapalloni, adattato a fare il play. Criscuolo è più a suo agio davanti alla difesa, ma è un '97 e va testato. Sulla trequarti, invece, la scelta è caduta su Grossi, con Cutolo più avanzato.

 

E proprio sul giocatore che galleggia tra centrocampo e attacco si è aperto il dibattito più caldo. Uno, perché Grossi viene da un'annata non positiva. Due, perché l'ex bresciano sembra più adatto a muoversi da attaccante esterno che da trequarti. La prestazione così così in Coppa ha quindi rinfocolato il confronto tra il partito degli ottimisti e quello degli scettici.

A questo link si può leggere un pezzo molto interessante sull'interpretazione moderna del trequartista, ''un giocatore chiamato a gestire con intelligenza lo spazio in ogni fase di gioco, liberandolo in attacco e intasandolo in fase difensiva. La posizione che occupa è tornata chiave nei sistemi contemporanei e la possibilità di muoversi per il campo – che un tempo si traduceva quasi in libertà assoluta, se non addirittura in disinteresse per la fase di non possesso – gli consente di manipolare la struttura difensiva avversaria e di ostacolarne la costruzione della manovra. Come sempre, della libertà bisogna sapere cosa farsene''.

In serie C funziona alla stessa maniera. Le prossime amichevoli serviranno quindi per indirizzare le scelte di Bellucci e il mercato: insistere sul rombo oppure valutare le alternative, compreso il 4-3-3 e, perché no?, il 4-4-2 che continua ad avere molti estimatori.

 

scritto da: Andrea Avato, 31/07/2017





Tim Cup / Arezzo-Triestina 0-1, le immagini

Primo turno Tim Cup / Arezzo-Triestina 0-1
comments powered by Disqus