Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
Paolo, Mirko e Carlo a Vienna per Spagna-Italia
NEWS

Arezzo, che brutto esordio. Squadra spenta e senza idee. L'Arzachena fa il colpo (2-3)

Bellucci sceglie Varga in difesa e Yebli in mediana, confermando il 4-3-1-2 provato nelle amichevoli. Ma di buono c'è solo l'inizio: gli ospiti al 15' segnano con Sbardella e la partita cambia. Raddoppio di Sanna, poi Rinaldi accorcia sugli sviluppi di una punizione. Nerlla ripresa arriva il tris di Lisai, prima che D'Ursi alimenti le ultime e inutili speranze. Male sia Cenetti che Grossi, i due vertici del rombo, entrambi sostituiti. Nel finale espulso Varga



il gol di Rinaldi che ha riaperto la partitaPrima di campionato, Bellucci schiera l'Arezzo con il rombo sperimentato in amichevole. Due le sorprese: in difesa c'è Varga, preferito a Ferrario e Muscat, in mediana gioca Yebli con Corradi in panca. A specchio il modulo dell'Arzachena, con Lisai alle spalle delle punte Sanna e Curcio.

L'approccio amaranto è buono: Yebli sfiora la segnatura deviando poco sopra la traversa un angolo di Grossi. Poi Cutolo spara alto dai venti metri. Quindi Moscardelli, di destro, costringe Ruzittu alla prima parata di un pomeriggio caldissimo. La temperatura sul Comunale è di 35 gradi. Al quarto d'ora l'Arzachena la sblocca. Luciani commette ingenuamente fallo sul lato corto dell'area. Lisai calcia una punizione rasoterra che attraversa tutto lo specchio di porta fino a che, sul secondo palo, Sbardella la spinge dentro.

L'Arezzo subisce il contraccolpo. E Sanna, di rimessa, si trova per due volte sui piedi l'occasione del radoppio: prima Rinaldi e poi Borra però lo murano e salvano la porta. Al terzo tentativo il numero 11 va a segno: rapido il triangolo con Curcio, perfetta la conclusione sotto l'incrocio. Difesa amaranto, nella circostanza, tagliata a fette. Per fortuna il gol che riapre la sfida arriva subito: Cutolo conquista una buona punizione laterale, Grossi la calcia in area e Rinaldi, tutto solo, di testa accorcia le distanze. 

 

A inizio ripresa stessi uomini e stesso modulo per Bellucci. L'Arezzo fa la partita ma la manovra è lenta e involuta. Cenetti perde tanti palloni, Grossi non inventa mai e infatti viene sostituito per primo tra i fischi del Comunale. Entra D'Ursi e gli amaranto passano al 4-3-3, ma non c'è tempo per verificare progressi tattici: Lisai chiede e ottiene l'uno-due con Curcio, sfonda in area su Sabatino e trafigge Borra. 3-1 Arzachena, Bellucci rimpiazza l'altro vertice del rombo, Cenetti, con De Feudis.

La giornata però non è buona per niente. Borra deve addirittura superarsi per deviare in angolo un destro di Curcio deviato con la schiena da Varga. A tredici dalla fine altro doppio cambio: fuori Cutolo e l'acciaccato Moscardelli, in campo Corradi e Di Nardo. L'Arezzo attacca a bassi ritmi, ma un'altra palla ferma è sufficiente per riaccendere le speranze: sinistro di Corradi, deviazione fortuita e D'Ursi la sbatte in rete.

Solo un fuoco di paglia però. Gli ultimi assalti sono sterili e senza idee. L'Arzachena porta fino in fondo la vittoria e bagna l'esordio tra i prof con un risultato storico. Per l'Arezzo invece è una batosta sonora: due gare ufficiali per Bellucci e due sconfitte in casa. Il pubblico, dopo aver incitato i giocatori, alla fine sfolla deluso. Dalla curva piovono fischi e il coro ''noi vogliamo gente che lotta''.

 

Stadio ''Città di Arezzo'', ore 16.30.

AREZZO (4-3-1-2): 22 Borra; 16 Luciani, 5 Varga, 3 Rinaldi, 4 Sabatino; 6 Yebli, 20 Cenetti (16' st 18 De Feudis), 8 Foglia; 29 Grossi (14' st 17 D'Ursi); 9 Moscardelli (32' st 19 Di Nardo), 10 Cutolo (32' st 7 Corradi).

A disposizione: 1 Ferrari, 12 Ubirti, 2 Talarico, 13 Muscat, 14 Ferrario, 23 Criscuolo, 24 Gerardini, 25 Quero.

Allenatore: Claudio Bellucci.

ARZACHENA (4-3-1-2): 1 Ruzittu; 18 Arboleda (40' st 2 Ranucci), 6 Piroli, 19 Sbardella, 13 Peana (16' st 3 La Rosa); 4 Bonacquisti, 8 Nuvoli, 14 Casini; 21 Lisai; 10 Curcio (49' st 16 Bertoldi), 11 Sanna (40' st 7 Aiana).

A disposizione: 12 Cancelli, 5 Maestrelli, 15 Gargiulo, 17 Ferrara, 20 Taufer. 

Allenatore: Mauro Giorico.

ARBITRO: Stefano Lorenzin di Castelfranco Veneto (Federico Pologrillo di Pordenone - Driss Abou Elkhayr di Conegliano).

NOTE: giornata caldissima, spettatori presenti 1.500 circa. Espulso Varga al 47' st per somma di ammonizioni. Ammoniti: pt 36' Sbardella, 39' Cenetti; st 7' Varga, 9' Peana, 20' Piroli, 42' Ruzittu. Angoli: 2-4. Recupero tempi: 1' e 5'

RETI: pt 15' Sbardella, 32' Sanna, 37' Rinaldi; st 15' Lisai, 37' D'Ursi

 

scritto da: Andrea Avato, 27/08/2017





Arezzo-Arzachena 2-3, intervista a Mauro Giorico

Arezzo-Arzachena 2-3
comments powered by Disqus