Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina
PLAY OFF
Monopoli01Ternana
Juventus U2320Padova
Carpi22Alessandria
Renate12Novara
Potenza10Triestina
PLAY OUT
Pianese00Pergolettese
Olbia10Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
pittoresco tifoso amaranto
NEWS

Fase difensiva sotto torchio a La Nave. Ferrario è pronto, l'Arezzo deve trovare solidità

Allenamento pomeridiano dedicato prevalentemente ai movimenti del reparto arretrato. I tre gol subìti domenica e le occasioni concesse all'Arzachena hanno spinto Bellucci e il suo staff a lavorare molto sulla linea difensiva. Si va verso una formazione schierata con il 4-3-3, con D'Ursi e Cutolo a spalleggiare Moscardelli nel tridente. De Feudis si candida per un posto da titolare



Ferrario e D'Ursi probabili titolari a GorgonzolaFase difensiva, esercitazioni tattiche, simulazione di situazioni di gioco. Oggi a La Nave mister Bellucci e lo staff tecnico hanno messo sotto torchio i calciatori del reparto arretrato, provando e riprovando i movimenti singoli e della linea a quattro.

I gol subìti domenica dall'Arzachena e le occasioni concesse agli avversari, che spesso hanno trovato l'imbucata centrale, sono rimasti sullo stomaco ai tifosi ma anche all'allenatore. Anzi, soprattutto a lui, che ha usato più di una volta i toni forti per richiamare l'attenzione della squadra e sottolineare i giusti correttivi.

 

L'obiettivo di Bellucci è presentare sabato a Gorgonzola un Arezzo più quadrato, più solido e più compatto. Per questo il lavoro è ruotato intorno alle uscite dei terzini e alle diagonali, alle marcature dei centrali e alle coperture conseguenti. In questo momento mettere a posto la tenuta difensiva è l'urgenza numero uno. Se la squadra non presta il fianco ai pericoli, poi davanti ha le possibilità per fare gol. E se va in vantaggio, il quadro tattico cambia.

Non c'era Muscat, a Malta con la Nazionale, e sabato mancherà anche lo squalificato Varga. A meno di innesti dal mercato (si chiude domani), le scelte obbligate si chiamano Ferrario e Rinaldi. Insieme a Luciani e Sabatino formano un quartetto d'esperienza che, con la testa giusta e l'aiuto dei compagni, può dare le giuste garanzie.

 

E' ancora presto per abbozzare la formazione anti Giana Erminio, anche se oggi in partitella qualche indicazione è venuta fuori. De Feudis è tuttora in rosa e non è da escludere un suo impiego dal primo minuto come equilibratore del centrocampo, dove Foglia, Corradi, Cenetti, Yebli e Criscuolo si contendono le altre maglie. Dipenderà anche dal modulo che Bellucci vorrà proporre: al momento è più 4-3-3 che 4-4-2, con D'Ursi e Cutolo a comporre il tridente insieme a Moscardelli.

Parlare di partita verità dopo appena due giornate è esagerato, ma la trasferta di Gorgonzola è comunque delicata. Bellucci sa che la brutta prestazione di domenica scorsa può essere sanata soltanto con un risultato positivo e con un atteggiamento battagliero e pimpante. La scelta degli interpreti sarà importante proprio in questa chiave.

 

scritto da: Andrea Avato, 30/08/2017





comments powered by Disqus