Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 19a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzo02Cesena
Fano11Gubbio
Fermana21Legnago
Imolese20Matelica
Mantova00Triestina
Perugia32Feralpi Salò
Samb01Padova
Sud Tirol10Vis Pesaro
Carpi42Ravenna
Modena01V. Verona
MONDO AMARANTO
Egidio e Angiolo a San Siro
NEWS

Nubifragio nel livornese: morti e danni ingenti. Rinviato il derby con la Lucchese

Il maltempo che si è abbattuto nelle regioni del nord Italia, ha colpito duro sulla costa della Toscana. A Livorno ci sono vittime per un'emergenza meteo non ancora tamponata definitivamente. La partita tra amaranto e rossoneri, in calendario questa sera alle 20.30, posticipata a data da destinarsi



Rinviata la partita in programma stasera allo stadio Armando Picchi (alle 20.30) tra Livorno e Lucchese. Il nubifragio che si è abbattuto sulla città ha causato danni ingenti e l'emergenza non è stata ancora tamponata definitivamente. Il rinvio del derby è ovviamente uno degli aspetti meno gravi. La Lega di serie C ha disposto l'effettuazione di un minuto di silenzio e raccoglimento in occasione delle gare in programma oggi e domani, in memoria delle vittime dell'alluvione.

 

Purtroppo è di sei morti e due dispersi il bilancio dell'ondata di maltempo che ha colpito la zona, secondo le stime dei vigili del fuoco. Quattro corpi sono stati trovati in uno scantinato, un altro nella zona di Monterotondo-Montenero. Nella zona durante la notte si sono registrate frane e smottamenti.

 

I quattro morti trovati in un appartamento seminterrato di via Nazario Sauro a Livorno sarebbero i componenti di una intera famiglia: padre, madre un bambino di quattro anni ed il nonno. Secondo le prime ricostruzioni riferite al sindaco Filippo Nogarin, il nonno sarebbe riuscito a mettere in salvo una nipotina e sarebbe tornato indietro per cercare di salvare anche il piccolo. L'appartamento si affaccia al piano terra di un palazzo non lontano dall'accademia navale ed è in parte interrato. Secondo le prime informazioni la zona sarebbe stata investita da un vero e proprio muro d'acqua. Nei pressi scorre un corso d'acqua tombato la cui foce a mare è distante un centinaio di metri.

 

La perturbazione che ieri ha portato la Protezione civile della Liguria a emanare un allerta rosso ha lasciato la regione nelle prime ore del mattino per dirigersi verso la Toscana. A Pisa e Livorno il comando regionale dei pompieri ha mandato rinforzi da Arezzo, Siena e Grosseto: a Pisa al lavoro 40 unità, a Livorno inviato anche il nucleo sommozzatori e soccorritori fluviali da Firenze e creato un posto di comando avanzato.

 

scritto da: La Redazione, 10/09/2017





comments powered by Disqus