Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 36a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Ravennasab17.30Perugia
Gubbiodom15Mantova
Legnagodom15Arezzo
Matelicadom15Fano
V. Veronadom15Samb
Feralpi Salòdom17.30Carpi
Modenadom17.30Padova
Cesenadom20.30Imolese
Vis Pesarodom20.30Fermana
Triestinalun21Sud Tirol
MONDO AMARANTO
Pistoia, 14 giugno 1998 - foto ricordo per la promozione in C1
NEWS

La ricetta di Pavanel: due ore sul campo e concetti chiari. ''Io sono felice. Voglio vincere''

Sedute ad alta intensità, concetti di gioco prima dei moduli, pungolo ai calciatori: il nuovo allenatore ha lavorato sodo in questi giorni per portare l'Arezzo al derby nelle migliori condizioni possibili. ''Domani debutto nei prof, ho un mix di sensazioni per un traguardo che inseguivo da tempo: spero di tagliarlo con un risultato positivo''. Dubbio D'Ursi contro la Lucchese



Massimo Pavanel, 50 anni, all'esordio sulla panchina amarantoDue ore di allenamento ogni volta. Un pungolo costante ai giocatori, perché l'obiettivo è quello di ''entrargli nell'anima''. Un nuovo imprinting tattico per sfruttare meglio le qualità dell'organico. Massimo Pavanel ha lavorato sodo in questa settimana, cercando di portare la squadra nelle migliori condizioni possibili al derby di domani con la Lucchese.

''Le partite durano un'ora e mezza - ha detto stamani in conferenza l'allenatore. E quindi l'allenamento non può essere più breve di due ore. A me piace l'intensità e in questi giorni ho dovuto anche introdurre alcune idee di gioco. Arezzo giù fisicamente? Non direi. E' chiaro però che devo metterci qualcosa di mio: e non mi riferisco a un modulo prestabilito. Se insegni a giocare 4-3-3 e basta, poi se devi cambiare vai in difficoltà. Bisogna apprendere dei concetti e, sulla base di quelli, costruire il resto''.

 

La ricetta per invertire la rotta, soprattutto in casa, Pavanel ce l'ha. ''Una squadra può mantenere il possesso palla per il settanta per cento del tempo e perdere la partita. Ma se vince il settanta per cento dei contrasti, allora vince anche la gara. Noi lì dovremo essere bravi: portare dalla nostra parte le mezze palle e giocare al duecento per cento. Il digiuno in casa pesa, lo so. E qualche difficoltà la incontreremo: ma sono convinto che domani faremo bene. I ragazzi hanno voglia di riscatto''.

 

 

Disanto è ancora out per il problema muscolare alla coscia, D'Ursi invece è recuperato anche se Pavanel deve decidere se schierarlo dal primo minuto oppure no. ''La formazione è fatta per dieci undicesimi, ho soltanto un nodo da sciogliere. Se D'Ursi mi dà garanzie, giocheremo in un certo modo. Altrimenti faremo qualcosa di diverso''.

 

Con D'Ursi, quindi, è probabile la conferma del 4-3-3. Senza l'esterno d'attacco e con Disanto ai box, Pavanel dovrebbe inventarsi qualcosa di diverso per contrastare il 3-5-2 della Lucchese, un avversario che ultimamente si è rivelato un tabù e che però non sta vivendo un gran momento: ''Io non mi faccio ingannare, il valore dei nostri avversari è diverso dalla classifica e il 3-0 di Livorno conta relativamente. Non ci lasceranno grandi spazi, starà a noi trovarli e sfruttarli a dovere''.

Pavanel ha dedicato una battuta anche al suo esordio nei professionisti. Quella di oggi è una vigilia speciale per lui: ''Ho un mix di sensazioni. Sono felice, sono curioso di respirare l'atmosfera della serie C, ho un po' di tensione perché so che è una partita importante. E' un traguardo che inseguivo da tempo, spero di tagliarlo con un risultato positivo''.

 

scritto da: Andrea Avato, 24/09/2017





Mister Pavanel alla vigilia del debutto da prof

comments powered by Disqus