Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 18a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Pianesesab15Pontedera
Pro Vercellisab15Pistoiese
Sienasab20.45Como
Arezzodom15Gozzano
Juventus U23dom15Carrarese
Leccodom15Olbia
Pro Patriadom15Novara
Albinoleffedom17.30Renate
Monzadom17.30Giana Erminio
Pergolettesedom17.30Alessandria
MONDO AMARANTO
Gabriele in visita a Petra - Giordania
NEWS

Dribbling da applausi e coraggio da capitano. La serata di Moscardelli è una perla vera

Dal pezzo di bravura con cui ha saltato netto l'avversario, nei minuti finali della partita, al senso del dovere che l'ha spinto ad andare sotto la curva, dopo la sconfitta, per prendersi i fischi dei tifosi. In mezzo, il colpo di testa sventato dal portiere nell'occasione da rete più nitida della gara. Contro la Lucchese, gli unici consensi veri sono andati al capitano



l'elastico di Moscardelli, una perla dentro una serata tristeNon c'era molto da votare stavolta. E allora la redazione, dopo aver ripassato mentalmente la partita di lunedì sera contro la Lucchese, ha deciso di assegnare il riconoscimento settimanale al giocatore che più di tutti ha inciso sulla partita, correndo come un forsennato e tirando fuori dal cilindro alcuni pezzi di bravura che da sempre fanno parte del suo repertorio.

 

La perla amaranto è tutta di Davide Moscardelli. Una giocata in particolare ha scaldato il pubblico allo stadio e continua a suscitare commenti di approvazione: l'elastico con cui ha saltato un avversario in dribbling, lasciandolo sul posto e guadagnandosi lo spazio per il cross. Un gesto tecnico da altri palcoscenici, perfetto stilisticamente nonostante si fosse già nei minuti conclusivi della gara. L'Arezzo stava perdendo, era in dieci, il clima al Comunale era un mix di tensione e delusione, ma quell'intuizione ha lasciato la gente a bocca aperta, cosa che succede molto di rado.

 

Il podio, come detto, è tutto del numero 9. In seconda posizione c'è il suo colpo di testa sul finire del primo tempo, su cross di Corradi. Imperioso lo stacco sulle spalle del difensore e potente la sferzata al pallone, che sarebbe finito in rete se Albertoni non avesse compiuto una perla di parata con la mano di richiamo, deviando in calcio d'angolo. E' stata l'occasione da rete più nitida di tutta la partita.

 

In terza posizione, per chiudere, il coraggio e il senso del dovere con cui il capitano ha portato i compagni sotto la curva, lasciandoli un paio di metri dietro di sé per poi avanzare verso la Minghelli e prendersi i fischi e le male parole di una tifoseria arrabbiata e frustrata dagli ultimi risultati. Moscardelli, per quanto fatto vedere in campo, non avrebbe meritato la contestazione, ma se l'è presa tutta lo stesso, a nome suo e della squadra.

 

scritto da: Andrea Avato, 27/09/2017





Moscardelli-show, dribbling con l'elastico

Perla amaranto Arezzo-Lucchese 0-1
comments powered by Disqus