Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Virtus Entella, Pordenone, Juve Stabia, Pisa, Trapani
PLAY OFF
Piacenza00Trapani
Pisa22Triestina
PLAY OUT
Lucchese10Bisceglie
Bisceglie3-3dcrLucchese
IN SERIE D
Fano, Paganese, Virtus Verona, Cuneo, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Nicoletta con Floro Flores
NEWS

Ricompaiono i vecchi fantasmi. L'Arezzo dura un tempo, poi sparisce. Vince l'Olbia (0-1)

Partita vivacissima per i primi 45 minuti, con Borra decisivo due volte e gli amaranto che costruiscono palle gol in serie, senza però buttarla dentro. La ripresa è completamente diversa: i ritmi calano, Pavanel cambia modulo e passa al 4-4-2 ma non ottiene i frutti sperati. A pochi minuti dalla fine una combinazione del tandem Ragatzu-Ogunseye regala i tre punti alla squadra di Mereu



Moscardelli nella morsa dei difensori sardiC’è anche Sabatino nell’elenco degli indisponibili di Pavanel. Il difensore è volato ieri in Sicilia per la nascita del primogenito Biagio. Confermato quindi il terzetto arretrato di Livorno, con Corradi quinto a sinistra. Annunciato 4-3-1-2 per Mereu: Murgia fa il trequarti dietro Ogunseye e Ragatzu.

Buono l’inizio amaranto, sotto un sole quasi estivo. Al 3’ Foglia spara alto da buona posizione, un minuto dopo Aresti non trattiene un destro di Moscardelli da fuori. Corradi la rimette in mezzo per Di Nardo che però non trova l’impatto con il pallone. L’Olbia non sta guardare: sventola di Muroni destinata al sette, Borra si allunga e devia in corner. Al 12' il portiere concede il bis, intercettando in due tempi una rasoiata di Ragaztu dal limite.

La partita è bella, tirata, veloce. Al 18' Moscardelli imbecca Corradi con un cambio gioco di cinquanta metri: l'esterno stoppa, rientra sul destro e calcia troppo centralmente. Aresti si ripete due minuti più tardi, stavolta su un tiro secco del capitano dai venti metri. Il pubblico si diverte e applaude. Scollinata la mezz'ora, i ritmi calano un po', anche se l'Arezzo produce un paio di folate che l'Olbia disinnesca col fiatone, salvandosi in calcio d'angolo. Il primo tempo, per puro caso, si chiude senza reti.

 

Pavanel, come in passato, cambia già nell’intervallo. Esce Di Nardo, oggi fuori partita, entra Disanto. L’Olbia crea un paio di insidie con Ragatzu, che palla al piede è una spina nel fianco, poi è il turno di Talarico che va dentro per fare il quinto a sinistra. Corradi torna mezz’ala al posto di Cenetti.

Al 15’ Aresti deve smanacciare oltre il fondo una punizione di Foglia, dentro una partita più ingessata rispetto alla prima frazione di gara. L’Arezzo è meno tonico, i sardi palleggiano con abilità e Pavanel allora ridisegna la squadra con il 4-4-2. Al 23’ Borra salva il risultato e dice no al colpo di testa di Ogunseye, ben servito dal solito Ragatzu.

La nuova disposizione tattica non produce effetti però. Anzi, dopo la girandola di cambi del minuto 37 (due per l’Olbia e Ferrario per Moscardelli nell’Arezzo), gli ospiti passano. Ennesima giocata di Ragatzu, stavolta a destra, e palla morbida sulla testa di Ogunseye, che brucia Rinaldi sul tempo e la infila alle spalle di Borra. E’ il gol che chiude anzitempo la gara e che riconsegna inaspettatamente l’Arezzo ai vecchi fantasmi. Dopo un primo tempo su ottimi livelli, ancorché senza gol, la squadra si è sgonfiata nella ripresa. E oggi i cambi di Pavanel si sono rivelati improduttivi.

 

Stadio ''Città di Arezzo'', ore 14.30.

AREZZO (3-5-2): 22 Borra; 5 Varga, 3 Rinaldi, 13 Muscat (27' st 17 D'Ursi); 16 Luciani, 8 Foglia, 18 De Feudis, 20 Cenetti (9' st 2 Talarico), 7 Corradi; 9 Moscardelli (37' st 14 Ferrario), 19 Di Nardo (1' st 27 Disanto).

A disposizione: 1 Ferrari, 11 Cellini, 15 Ravanelli, 21 Benucci, 23 Criscuolo, 25 Quero, 26 Franchetti.

Allenatore: Massimo Pavanel.

Indisponibili: 4 Sabatino, 6 Yebli, 10 Cutolo, 24 Gerardini.

OLBIA (4-3-1-2): 1 Aresti; 2 Pinna, 5 Dametto, 25 Leverbe, 14 Pisano; 13 Pennington (37' st 19 Biancu), 20 Muroni, 21 Feola; 7 Murgia (37' st 16 Vispo); 9 Ogunseye (43' st 17 Senesi), 10 Ragatzu.

A disposizione: 12 Idrissi, 22 Van der Want, 3 Manca, 6 Iotti, 15 Vasco, 18 Arras, 23 Cotali. 

Allenatore: Bernardo Mereu.

ARBITRO: Andrea Colombo di Como (Veronica Martinelli di Seregno - Moreno De Ambrosis di Busto Arsizio).

NOTE: spettatori presenti duemila circa. Ammoniti: pt 29' Pinna, 34' Aresti, 46' Rinaldi. Angoli: 5-4. Recupero tempi: 0' e 3'

RETI: st 39' Ogunseye

 

scritto da: Andrea Avato, 15/10/2017





Arezzo-Olbia 0-1, intervista a Zach Muscat

Arezzo-Olbia 0-1
comments powered by Disqus