Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 20a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzo23Feralpi Salò
Imolese11Padova
Modenadom12.30Gubbio
Legnagodom14.30Vis Pesaro
Fanodom15Perugia
Mantovadom15Fermana
Matelicadom15Triestina
Sambdom15Carpi
Sud Tiroldom15Ravenna
Cesenadom17.30V. Verona
MONDO AMARANTO
Giorgia, Silvia e Jacopo in Corsica
NEWS

Gaber, una lunga serie di addii e l'Arezzo che perde i pezzi

In principio fu Abel Balbo, che se ne andò in Australia alla vigilia della partenza per il ritiro. Poi è toccato a Luca Zingaretti, totalmente latitante dopo le presenze dell'anno scorso. Quindi si è defilato in punta di piedi Andrea Mangoni, fino all'ultimo saluto di Beppe Materazzi, che ha sempre tenuto un atteggiamento da gran signore. E meno male che per fortuna sono rientrate le dimissioni di Martucci...



Materazzi e Mangoni si sono defilati dal progetto ArezzoSarà per la connotazione musicale di questa mia rubrica settimanale, ma la prima cosa che mi è venuta in mente quando ho letto dell'addio di Materazzi all'Arezzo è stata una canzone di Giorgio Gaber, che oggi vi propongo con gioia. Il brano, infatti, è intitolato “Quello che perde i pezzi” ed è quanto, platealmente o surrettiziamente, sta succedendo all'Arezzo in questa annata. In principio, come nella canzone, fu il polpaccio, e cioè Abel Balbo che era stato designato a guidare la squadra dalla panchina. Fu una sorpresa, soprattutto perché avvenne proprio alla vigilia della partenza per il ritiro, ma per attenuare lo sconcerto basta pensare alla faccia che aveva l'argentino quando fu mandato in panchina lo scorso anno a Città di Castello al posto dello squalificato Coppola. Che quello era uno che non aveva voglia di fare l'allenatore dell'Arezzo lo si vedeva anche dall'Australia, e infatti fu detto che da lì lo avevano chiamato per sollevarlo da questo peso, anche se nessuno ha mai capito a fare cosa. Per uno scomparso ufficiale, ce n'è stato uno ufficioso in questi ultimi mesi come Luca Zingaretti: d'accordo che nessuno pensava che avrebbe preferito le domeniche al “Città di Arezzo” a quelle con Luisa Ranieri, anche per coccolare la piccola Emma, ma da questo a diventare totalmente latitante un po' ce ne passa. Dal turbine del taglio di stipendi e spese non si è salvato il direttore sportivo Andrea Mangoni che, seppur in punta di piedi, ha tolto il disturbo, anche perché l'organigramma era da società di serie A, magari che gioca anche le coppe, piuttosto che da club di serie D. A un certo punto sembrava certo anche l'addio di Martucci, le cui dimissioni dopo lo sciopero della squadra erano state definite irrevocabili, ma almeno questo per fortuna è stato evitato. Adesso è arrivato il turno di Materazzi, il cui arrivo era stato annunciato proprio in contemporanea con l'addio di Balbo e che logica, probabilmente, avrebbe voluto che indossasse la tuta e prendesse posto in panchina, piuttosto che accomodarsi in tribuna con l'aspetto da turista per caso. Per esperienza e carisma Materazzi avrebbe potuto dare sicuramente di più di un allenatore esordiente, al di là delle qualità, ma del tutor Bacis fin da subito non ne ha voluto molto sapere ed il buon Beppe si è sempre più defilato, anche se sempre con atteggiamento da gran signore e da assoluto professionista quale indubbiamente è, fino all'addio di questi giorni. Insomma, per dirla con Gaber, “e poi uno si smonta...”


scritto da: Luca Caneschi, 16/03/2012





COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: pipanos, il 16/03/2012 alle 12:17

Foto Commenti

Eh si, e poi uno si smonta........!!!!

Commento 2 - Inviato da: aloee, il 16/03/2012 alle 13:05

Foto Commenti

noooooooooooooooooooooooooooooo critiche.... QUI NON SI PUò CRITICARE!!!ora te concia l'Avato!!! Va tutto bene , il bicchiere è tutto pieno altro che mezzo pieno!! il secondo posto è fantastico, Martucci è un gran scopritore di talenti( morezzi ,pozzebon ,ciasca ,borgogni macellari, galasso ,secci), i giocatori non è vero che non hanno le palle , Bacis è il degno erede di Guardiola e la società è di una chiarezza infinita  o che si vol de più!!!

Commento 3 - Inviato da: Hic Sunt Leones 75, il 16/03/2012 alle 13:59

Foto Commenti

Tecnicamente alla lista  manca  anche il Nome di Massetti...

Commento 4 - Inviato da: anaconda, il 16/03/2012 alle 14:43

Foto Commenti

Bravo Luca in poche ma chiare parole hai fatto un ottima fotografia della  situazione attuale e quella foto tramette una tristezza ora,Frown non indifferente !!!!Forza Arezzo

Commento 5 - Inviato da: anaconda, il 16/03/2012 alle 14:59

Foto Commenti

pardon" trasmette"

Commento 6 - Inviato da: Amaranta, il 16/03/2012 alle 19:02

Foto Commenti

Mino, arprovace: forse ce la fai!!!

Commento 7 - Inviato da: ciabu, il 16/03/2012 alle 20:01

Foto Commenti

Massetti è stato colui che ha permesso la nostra seconda "resurrezione" ma comunque ha sempre detto fin dal principio che avrebbe dato la squadra al primo serio che si presentasse, quindi stima totale, non ha affatto abbandonato. 

dai che per il fine di stagione abbiamo un nuovo sponsor, LEGO.

Commento 8 - Inviato da: Libanese , il 17/03/2012 alle 07:50

Foto Commenti

Severini e Martucci    senza un buon finanziatore da  soli  reggono  poco

Commento 9 - Inviato da: il ferro, il 17/03/2012 alle 16:39

Foto Commenti

INTANTO HANNO FATTO TERRA BRUCIATA ATTORNO A LORO. ti ricordano qualcuno????soprattutto gli aretini sono stati mandati a spigolare(massetti,neri,mangoni,etc) e balbo e materazzi,ovvero gli unici che capivano qualcosa di pallone uguale. ZINGARETTI???aveva troppe fiction quest'anno......insomma, se stavano muti e dicevano di puntare a un campionato tranquillo a quest'ora li avrei appoggiati anch'io.....

 

POI CARO AMIMODO IO NON SPUTO SENTENZE. io dico quello che penso tirando fuori fatti EVIDENTI E OGGETTIVI. senza se,senza ma e senza "speriamo". la NEGATIVITà di questa società sotto alcuni aspetti è sotto gli occhi di tutti. sotto altri aspetti ero il primo a esaltarla(anno scorso,per esempio). MA IL CALCIO è FATTO DA RISULTATI E PROSPETTIVE. IO NON VEDO Nè UNO Nè ALTRO.....

 

I SOLDI NON CI SONO ANCHE SE FINO ALL'EVIDENZA IL FATTO è STATO NEGATO. SE NON SUBENTRA QUALCUNO NON SE VA DA PUNTE PARTI. O SE VIVACCHI VENDENDO I PEZZI PREGIATI. la realtà è questa. se le possibilità ci fossero state a dicembre sarebbe stato fatto un salto di qualità per vincere il campionato. invece i risultati sono sotto gli occhi di tutti.....

 

INSOMMA CARO AMIMODO:TE DAI LA COLPA,COME TANTI CHE IO ESILIEREI COATTAMENTE,

A AREZZO E ALLA SUA GENTE, se degli imprenditori non riescono nei loro intenti. ROBBA DA MATTI.

-ti risulta che abbiano mai chiesto aiuto economico ad aziende del territorio?io ricordo un bel"siamo imprenditori e non abbiamo bisogno di aiuti esterni".

-ti risulta che la città sia fredda??? hai il record di spettatori del girone. li avessero a pontedera 1000/1200 a partita...più le trasferte!!! praticamente si gioca in 12!!!

-ti risulta che la crisi economica e pontedera non ci sia???

-la politica appoggia ovunque la squadra cittadina tranne che ad Arezzo. qui hai ragione. MA SOLO QUI. fidati.

ognuno è artefice dei suoi successi e insuccessi SENZA SCUSE!!!.......non mi risulta che l'arezzo di somma ebbe il sindaco sempre accanto o le imprese della città a sborsare.....e la prima in casa col cittadella s'era 1500......

Commento 10 - Inviato da: il ferro, il 17/03/2012 alle 16:40

Foto Commenti

AH, e te continui a rivolgerti a me.....amimodo essi bravo...si comincia a essere in più di qualcuno a aver capito come stanno le cose....semmai sei te che PERSEVERI!!!!